Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] abobe in design versione ubuntu
#1
Question 
Salve a tutti,

scusate la domanda forse un po' sciocca, ma esiste un software libero per Ubuntu comparabile e compatibile con Abobe In Design?

Vi spiego: in futuro dovrò tradurre con OmegaT del materiale che mi arriverà in formato In Design, che non ho acquistato. Vorrei convertire il file in qualche altro software che posso scaricare gratuitamente, caricarlo in OmegaT, tradurlo, e rispedirlo al committente in un formato che egli possa aprire con il suo In Design.
Ho cercato nelle varie liste di software Lubero, ma non mi sembra di aver trovato la giusta corrispondenza.

Qualcuno potrebbe aiutarmi?

Grazie in anticipo,

Pinguino Laura F Pinguino



Cita messaggio
#2
Laura, qualcuno parla di inkscape. Ma non so se fa per il tuo caso.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#3
Non è proprio possibile, Laura. Per aprire un file di InDesign ci vuole InDesign (e devi anche stare bene attenta a non usare una versione del programma antecedente a quella con cui è stato creato il file!)...
Cerca, magari, di farti inviare i files in formato .eps (mi par di rammentare che InDesign, volendo, lo consenta, per cui se chi ti deve inviare i files li "esporta" in formato .eps prima d'inviarli, l'escamotage dovrebbe -almeno spero!- funzionare). Dopo di che, dovresti poter aprire tali file con Scribus (o forse non li potrai precisamente "aprire", però di sicuro li potrai "importare" in Scribus: mi spiace non poter essere preciso, ma usavo una vecchia versione di InDesign e non ho più avuto interesse, da un certo tempo in poi, ad aggiornarla, dati i costi).
Scribus (non uso UBUNTU da tanti anni, per cui non te lo posso assicurare con la dovuta certezza, ma sarei davvero sorpreso, se non fosse così) esiste anche per UBUNTU e dovrebbe -se non l'hai- risultar, comunque, facilmente installabile (direttamente dal Gestore di Pacchetti).
Se tutto fila liscio (ed è un grosso se), dovrai anche tu esportare i files finali da te creati in formato .eps, così che chi deve riceverli possa aprirli col proprio InDesign.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
Mhmmm,
grazie mille Monsee per la spiegazione chiara e scorrevole. Scrivo RISOLTO nel titolo del messaggio poiché per quando finirò questa attività di import/export probabilmente saranno passate settimane, e non voglio tenervi troppo occupati.
Eh sì, per un traduttore i costi dei software per i vari formati di file in arrivo possono essere veramente eccessivi, almeno per mè, quindi grazie. Ora ci provo.

Idea Buona giornata, Idea

Laura F Sleepy

PS I grandi Se mi aiutano a marciare! Sleepy

Cita messaggio
#5
Facci sapere, comunque. E parti già con l'idea che sarà forse un'ardua impresa (i programmi di Adobe son -oltre che molto costosi- abbastanza ben fatti, ma sensibilissimi a talune cose: alla persenza o meno, ad esempio, dei giusti fonts nel Sistema... e Adobe, in genere, usa fonts a pagamento, molto costosi pure essi).
Se serve, poi, non esitare a contattarci e a domandare.

PS: dubito molto che Inskape possa giovare: InDesign con il disegno e la grafica vettoriale non ci azzecca un bel niente. Inskape può risultar giovevole laddove si parli di Adobe Illustrator o di CorelDRAW, con certo per InDesign, che serve a crear fascicoli e libretti (è un po' tipo Microsoft Publisher, ma di parecchio migliore... anche se per i libri veri [per l'editoria seria, parlando di veri libri] il principe è ancora Adobe Pagemaker 7.01... che, non a caso, Adobe non porta più avanti oramai da anni [non è più l'epoca dei veri libri, quella odierna: oggi, si fan più riviste, fascicoli e libelli e i libri "veraci" son pochi davvero).
I programmi che occupan la medesima "fascia" occupata da Adobe InDesign (fatto salvo Adobe Pagemaker 7.01, che è una spanna abbondante sopra tutti gli altri e trova la sua naturale applicazione nell'editoria professionale dedita alla creazione di volumi a stampa [veri e propri libri rilevati e spesso "cuciti", insomma]), son quelli che servono a crear riviste, libelli, giornali e fascicoli di vario tipo: QuarkXPress, Microsoft Office Publisher, Desktop Publisher Pro [che non è di Microsoft, è il meno costoso, ma è solo per Windows] e Scribus (il solo ad essere opensource, gratuito e disponibile anche su Linux e BSD).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
@monsee, se esporta il file nel formato pdf o eps vengono aperti tranquillamente da inkscape su linux grazie a Uniconvertor. Su windows inkscape apre i file pdf ma non i file eps proprio per la mancanza di uniconvertor, puoi aprirli tranquillamente con scribus.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)