Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] togliere linux -momentaneamente-
#1
premessa: sul netbook ancora in garanzia è apparsa una riga bianca (una singola fila di pixel orizzontale per l'intera larghezza dello schermo, sempre al massimo di luminosità): la si nota già dalla schermata di bios, se ne sta li imperterrita passando sotto di lei grub piuttosto che poi ubuntu o XP che sia, fino a sopraggiunto spegnimento.
Portato nel punto vendita della catena ove fu acquistato, riconoscono l'evidenza della problematica hardware, ma mi vien chiesto se sia possibile ripristinarlo a condizioni di fabbrica, perchè la presenza di linux spesso viene usata come pretesto per non riconoscere la garanzia. Sorrido, ma autorizzo: avevo già spostato qualsiasi file rilevante per me, e linux lo reistallo facilmente. Lascio il net, ci pensano loro a ripristinare.
Dopo due giorni, mi telefonano, poichè i ripristini (plurale) a condizioni di fabbrica tramite partizione recovery non ha cancellato le partizioni linux, e mi vien chiesto se ho modo di farlo io.
Tralasciando gli aspetti commerciali su cui avrete e avrei (anzi, molto probabilmente avrò) molto da ridire, focalizzandoci qui solo sugli aspetti tecnici: avrei pensato di scaricare easybcd da xp, riscrivere l'mbr, cancellare poi le partizioni e infine riallargare la partizione di xp, tramite u.plus live.
Ma credo che Acer noterebbe easybcd (e il concetto è: togliere traccia del passaggio di linux)...
il pc è ancora nel punto vendita, stanno valutando anche loro. Nel frattempo: suggerimenti?
Cita messaggio
#2
gparted live ed elimini le partizioni linux riassegnando lo spazio a windows (fai un defrag al filesystem Microsoft prima).
Poi avvii con il cd di windows e vai nella console di ripristino, ora digita fixmbr e invio.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#3
ATTENZIONE!: evitar di eliminare inavvertitamente -con GParted- la "partizione nascosta" contenente la "partizione di Recovery" della ACER.
Evitare anche di "ridimensionare" (sia accrescendole che diminuendole) partizioni NTFS usando GParted.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
(26-08-2011, 17:45 )monsee Ha scritto: ATTENZIONE!: evitar di eliminare inavvertitamente -con GParted- la "partizione nascosta" contenente la "partizione di Recovery" della ACER.
Evitare anche di "ridimensionare" (sia accrescendole che diminuendole) partizioni NTFS usando GParted.

Ovvio che la partizione nascosta non va toccata, concordo pienamente.
E' vero che alle volte Gparted pasticcia ma se il filesystem è in ottime condizioni, quindi senza errori e perfettamente deframmentato, non dovrebbero esserci problemi.
In alternativa puoi utilizzare Hiren's Boot CD che contiene una miniXP Live contenente programmi di partizionamento free.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#5
Parlando della convenienza a NON "ridimensionare" alcuna Partizione NTFS usando GParted, facevo riferimento ad un problema che, da oltre un anno, ormai, GParted -con fasi altalenanti- si tira dietro. Peraltro, una delle versioni di GParted [parlo della versione 0.4.6-1] può far gravissimi danni qualora si vada a "ridimensionare" (accrescendola o diminuendola) una qualsivoglia Partizione con file-system ext4... Il che vien segnalato (proprio dagli Sviluppatori di GParted) in QUESTA pagina di avvertimento. Idea
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
Chiedo venia, io uso una vecchia versione (se funziona perché cambiarlo?) Angel
Comunque i partizionatori presenti in Hiren's Boot CD sono più che validi come alternativa.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#7
Dodgy No, no, non ti scusare...
Non hai nessunissima ragione di scusarti. Ci mancherebbe altro! Idea
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
Ooook Smile
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#9
Sposto nella sezione: Installazione e Disinstallazione
Cita messaggio
#10
"Dopo due giorni, mi telefonano, poichè i ripristini (plurale) a condizioni di fabbrica tramite partizione recovery non ha cancellato le partizioni linux, e mi vien chiesto se ho modo di farlo io."
Ma io la vedo molto semplice, una volta riprisinato il pc con la recovery,con gparted
le partizioni di ubuntu +swap la fai diventare una ntfs.
Rifai il ripristino della recovery, e adesso riconoscerà l' ex partizione di ubuntu,ritornata in ntfs , ed dovrebbe ritornare tutto come da fabbrica.In qualsiasi
caso il passaggio di ubuntu non rimarrà nulla, e da gestione disco di seven puoi unificare la partizione extra in ntfs, o con altre vie, per questi dettagli qualche amico più pratico di me di window saprà illuminarti.
cmq penso il tuo gparted funzioni perfettamente visto che hai già toccato la partizione ntfs per far posto ad ubuntu,, e non hai i avuto problemi.
Bilodiego


Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)