Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Realizzazione Distro Linux (Ubuntu) personalizzata
#1
Ciao ragazzi,
scrivo qui la mia domanda perché non credo di aver trovato sezione più appropriata.
Vorrei creare una distro Linux (Ubuntu possibilmente) per un numero ristretto di persone, che integri tutto il software open source necessario e che potrebbe esser utilizzato.
Dove posso trovare una guida passo passo che mi permetta di crearla?
Ho letto sul web che esiste Ubuntu Builder, è questo il software migliore da utilizzare?
Ditemi voi..
Cita messaggio
#2
ciao. si' ubuntu builder è un ottimo software che ti permette di creare da zero una distro di linux oppure modificare a piacere una gia esistente. Ma per le guide dettagliate non so dove  dirti di andare a reperirle.
billoweb
Citazione: io sono quello che sono per merito di ciò che siamo tutti (Linux)
 
Cita messaggio
#3
(11-02-2014, 16:54 )'billoweb' Ha scritto: ciao. si' ubuntu builder è un ottimo software che ti permette di creare da zero una distro di linux oppure modificare a piacere una gia esistente. Ma per le guide dettagliate non so dove  dirti di andare a reperirle.
billoweb

 


Grazie mille per questo primo feedback! Smile
 
Cita messaggio
#4
La soluzione migliore  rimane quella di partire da soluzioni ubuntu minimali , aggiungere tutto il solo software di cui hai bisogno , istallando prima l' intero SO sul tuo pc , dopo di che sottoporlo ad un robusto teststress. Infine rigenerare una nuova iso  tramite  remastersys  o meglio ancora tramite Systemback . Con remastersys servono alcuni clic di mouse , con systemback ne bastano anche meno e non ti vincola ad eseguire l' operazione con computer attivo su rete internet.
La stragrande maggioranza di remix Ubuntu in qualunque salsa è soluzione remastersys , sostituito solo di recente da systemback altrettanto se non più , valido e semplice da gestire. Ivi incluse le remix di Antonio e le mie.
Bastano una manciata di minuti sia per generare la nuova iso con Remastersys che con SystemBack
Cita messaggio
#5
(11-02-2014, 15:08 )'Maxximo88' Ha scritto: Ciao ragazzi,
scrivo qui la mia domanda perché non credo di aver trovato sezione più appropriata.
Vorrei creare una distro Linux (Ubuntu possibilmente) per un numero ristretto di persone, che integri tutto il software open source necessario e che potrebbe esser utilizzato.
Dove posso trovare una guida passo passo che mi permetta di crearla?
Ho letto sul web che esiste Ubuntu Builder, è questo il software migliore da utilizzare?
Ditemi voi..

 

Ecco qui quello che cercavi................bastava usare Google [img]images/smilies/sad.gif[/img]
http://www.inthebit.it/ubuntu-builder-cr...nux-minuti

 
Se senti dimentichi -  Se scrivi ricordi - Se fai IMPARI ! Exclamation
Cita messaggio
#6
(11-02-2014, 23:18 )'francofait' Ha scritto: La soluzione migliore  rimane quella di partire da soluzioni ubuntu minimali , aggiungere tutto il solo software di cui hai bisogno , istallando prima l' intero SO sul tuo pc , dopo di che sottoporlo ad un robusto teststress. Infine rigenerare una nuova iso  tramite  remastersys  o meglio ancora tramite Systemback . Con remastersys servono alcuni clic di mouse , con systemback ne bastano anche meno e non ti vincola ad eseguire l' operazione con computer attivo su rete internet.
La stragrande maggioranza di remix Ubuntu in qualunque salsa è soluzione remastersys , sostituito solo di recente da systemback altrettanto se non più , valido e semplice da gestire. Ivi incluse le remix di Antonio e le mie.
Bastano una manciata di minuti sia per generare la nuova iso con Remastersys che con SystemBack

 
SystemBack oltre ad includere  funzioni di backupe  quindi non solo ricreare live iso  redistribuibili perfette e ben testate , è pienamente compatibile anche con Debian , sia wheezy che jessy . Non esistono soluzioni altrettanto efficenti e valide oltrechè semplici e veloci da usare.


 
Cita messaggio
#7
(11-02-2014, 23:25 )'paola' Ha scritto:
(11-02-2014, 15:08 )'Maxximo88' Ha scritto: Ciao ragazzi,
scrivo qui la mia domanda perché non credo di aver trovato sezione più appropriata.
Vorrei creare una distro Linux (Ubuntu possibilmente) per un numero ristretto di persone, che integri tutto il software open source necessario e che potrebbe esser utilizzato.
Dove posso trovare una guida passo passo che mi permetta di crearla?
Ho letto sul web che esiste Ubuntu Builder, è questo il software migliore da utilizzare?
Ditemi voi..
 
Ecco qui quello che cercavi................bastava usare Google [img]images/smilies/sad.gif[/img]
http://www.inthebit.it/ubuntu-builder-cr...nux-minuti
 

Paola bella ironia ma sinceramente se sono io stesso ad aver scritto per primo dell'opzione Ubuntu-Builder è perché già lo conoscevo ed ho già cercato sul nostro amico Google!
Se ho chiesto aprendo un topic e sottolineando come già conoscessi questo tool è perché cercavo altro![img]images/smilies/biggrin.gif[/img]
 
Cita messaggio
#8
(11-02-2014, 23:45 )'francofait' Ha scritto:
(11-02-2014, 23:18 )'francofait' Ha scritto: La soluzione migliore  rimane quella di partire da soluzioni ubuntu minimali , aggiungere tutto il solo software di cui hai bisogno , istallando prima l' intero SO sul tuo pc , dopo di che sottoporlo ad un robusto teststress. Infine rigenerare una nuova iso  tramite  remastersys  o meglio ancora tramite Systemback . Con remastersys servono alcuni clic di mouse , con systemback ne bastano anche meno e non ti vincola ad eseguire l' operazione con computer attivo su rete internet.
La stragrande maggioranza di remix Ubuntu in qualunque salsa è soluzione remastersys , sostituito solo di recente da systemback altrettanto se non più , valido e semplice da gestire. Ivi incluse le remix di Antonio e le mie.
Bastano una manciata di minuti sia per generare la nuova iso con Remastersys che con SystemBack
 
SystemBack oltre ad includere  funzioni di backupe  quindi non solo ricreare live iso  redistribuibili perfette e ben testate , è pienamente compatibile anche con Debian , sia wheezy che jessy . Non esistono soluzioni altrettanto efficenti e valide oltrechè semplici e veloci da usare.
 

Grazie mille Franco!
Quindi in sostanza: prendo la distro che mi interessa, la installo sul pc, installo tutto il software aggiuntivo che mi interessa, e poi tramite Remastersys che con SystemBack creo la ISO che non sarà altro che un backup del disco, installabile su qualsiasi macchina, sia intel che amd, corretto?


 
Cita messaggio
#9
(12-02-2014, 09:16 )'Maxximo88' Ha scritto:
(11-02-2014, 23:45 )'francofait' Ha scritto:
(11-02-2014, 23:18 )'francofait' Ha scritto: La soluzione migliore  rimane quella di partire da soluzioni ubuntu minimali , aggiungere tutto il solo software di cui hai bisogno , istallando prima l' intero SO sul tuo pc , dopo di che sottoporlo ad un robusto teststress. Infine rigenerare una nuova iso  tramite  remastersys  o meglio ancora tramite Systemback . Con remastersys servono alcuni clic di mouse , con systemback ne bastano anche meno e non ti vincola ad eseguire l' operazione con computer attivo su rete internet.
La stragrande maggioranza di remix Ubuntu in qualunque salsa è soluzione remastersys , sostituito solo di recente da systemback altrettanto se non più , valido e semplice da gestire. Ivi incluse le remix di Antonio e le mie.
Bastano una manciata di minuti sia per generare la nuova iso con Remastersys che con SystemBack
 
SystemBack oltre ad includere  funzioni di backupe  quindi non solo ricreare live iso  redistribuibili perfette e ben testate , è pienamente compatibile anche con Debian , sia wheezy che jessy . Non esistono soluzioni altrettanto efficenti e valide oltrechè semplici e veloci da usare.
 

Grazie mille Franco!
Quindi in sostanza: prendo la distro che mi interessa, la installo sul pc, installo tutto il software aggiuntivo che mi interessa, e poi tramite Remastersys che con SystemBack creo la ISO che non sarà altro che un backup del disco, installabile su qualsiasi macchina, sia intel che amd, corretto?


 

 

Sarà una nuova live installabile , stesse modalità installazione da non confondere con bckupe , il backupe lo si ripristina tramite le funzioni restore e conserva anche dati e configurazione utente. La guida per remastersys la trovi anche qui nel sito dell' istituto , quella per systemback sul mio blog :
http://francofait.wordpress.com/2014/01/...2-remixmy/ ## creazione del supporto live systemback

http://francofait.wordpress.com/2014/01/...b-install/ # procedura installazione da live systemback
 
Cita messaggio
#10
Se vuoi una guida a remastersy (valido fino ad Ubuntu 13.10):

http://www.istitutomajorana.it/?option=c...&Itemid=33
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)