Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ringraziamento per la delucidazione sull'argomento: multiboot osx/linux.
#1
Ero indeciso se rispondere (la mia risposta l'ho avuta...), ma mi sembrava giusto, in questo specifico caso, replicare e ringraziare, proprio per l'involontaria gaffe che ho fatto; non mi sono mai interessato più di tanto al mondo Apple, perché generalmente molto più costoso del mondo Intel/Windows, tanto è vero che i due ultimi (dopo tanti anni di digiuno informatico) pc sono costati complessevamente 600 euro e a distanza di 2 anni l'uno dall'altro; con una cifra del genere (usato a parte) di un pc Mac mi danno il cartone che lo contiene Angel ; dato questo, il mio interesse è sempre stato estremamente superficiale e le uniche notizie che avevano superato la soglia dell'attenzione, mi avevano fatto intendere che (in una qualche maniera) il s.o. di apple, non fosse compatibile con un pc su cui potesse anche girare win o linux; questa "notizia" si era cristallizzata e vagava nella mia testa, così, senza essere stata ulterioremente analizzata; ora in questo periodo di sperimentazione, ero semplicemente curioso di vedere il tanto famoso s.o. Apple che cosa sapeva fare di tanto mirabolante (da come ne parlano i fan...); il fatto che fosse proprio vietata un'installazione su pc, non mi aveva neanche sfiorato, visto che mi risulta che osx sia venduto su cd o dvd (non so di preciso, neanche a che prezzo), ma anche le distribuzioni linux si vendono pronte da installare o provare in live su cd/dvd; insomma, non avevo chiara la situazione; quindi grazie della risposta e del chiarimento e le mie scuse per aver affrontato (inconsapevolmente) un argomento "difficile". Smile
Cita messaggio
#2
Nessun problema, Mikr: ci mancherebbe che non si potesse manco "citare" il fatto che solo sugli APPLE è consentito di installare un Mac...
Il puro e semplice porre la questione NON è affatto "illegale", insomma. Se uno ha una curiosità, vien qui e la posta: è naturale.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Essendo SO chiuso sia a livello hardware che software , nessun produttore crea e distribusce driver per macosx il che rende tutt' altro che semplice unna sua installazione funzionale su hardware diverso .
Inoltra Apple con il rilascio di Lion , non commercializza più nessuno dei suoi prodotti software , SO in primis su normale rete commerciale , ma solo ed esclusivamente tramite il suo Apple Store On Line .
Sia rendere tutt' altro che semplice la sua installazione su hardware diverso , che a renderla illegale, inoltre si pone la necessita di poterlo fare solo emulando in software il suo firmware regolarmente coperto da brevetti internazionali .
I pacchetti chiaramente illegali che permettono l' operazione ,in abusiva circolazione , puntano tutti proprio alla possibilità di sfruttare via software alcune vunerabiltà note del firmware e dello stesso bios di Apple . Ponendole quindi senza possibili contestazioni in chiara ed aperta violazione dei suoi brevetti
Cita messaggio
#4
Ma sì: se vuoi usare un Mac, acquisti un PC APPLE (un Macbook Pro, ad esempio) e buonanotte. Son cari, ovviamente, ma -se uno può permettersi la spesa- il gioco può valere la candela: dicono che sian fatti -tecnologicamente parlando- parecchio bene, il che un pochino invoglia...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
Usare una licenza mac su un pc non credo sia reato, ma non potrà mai funzionare senza la componente hack, mentre se usi una versione hackerata del proprio software è reato, è come se io facessi girare una licenza di pinnacle su wine, dal momento che la licenza è (mia) comprata regolarmente a fior di soldoni posso farne l'uso che voglio, mentre non potrei fare la stessa cosa con software pirata.
Non voglio entrare in merito a certe leggi di mercato ma se c'è una cosa che non sopporto è l'uso di restrizioni su prodotti di divenuti di prorietà dell'acquirente.
Non mi dilungo su certi tipi di discorsi visto la natura open source del forum di cui ne condivido pienamente il pensiero. Smile
Cita messaggio
#6
(25-02-2012, 13:22 )procton771 Ha scritto: Usare una licenza mac su un pc non credo sia reato, ma non potrà mai funzionare senza la componente hack, mentre se usi una versione hackerata del proprio software è reato, è come se io facessi girare una licenza di pinnacle su wine, dal momento che la licenza è (mia) comprata regolarmente a fior di soldoni posso farne l'uso che voglio, mentre non potrei fare la stessa cosa con software pirata.
Non voglio entrare in merito a certe leggi di mercato ma se c'è una cosa che non sopporto è l'uso di restrizioni su prodotti di divenuti di prorietà dell'acquirente.
Non mi dilungo su certi tipi di discorsi visto la natura open source del forum di cui ne condivido pienamente il pensiero. Smile

In un certo qual modo dici una cosa giusta, ma, da quello che ne so, nel momento che paghi una licenza, paghi per il diritto ad usare una cosa di qualcun altro e non ne diventi proprietario; ecco perché non puoi (non potresti) modificare il codice di Win o Os; poi l'uso del software Apple è concesso solo ed esclusivamente in abbinamento con l'hardware Apple (Apple in realtà produce l'hardware, in cui installa un suo s.o. [da cui la necessità di impedire l'uso separato del s.o., su pc], contriariamente a Ms, che produce il s.o. e lo installa su macchine Intel [per lo più], create per essere compatibili con Win: sono l'una speculare rispetto all'altra, come tipologie); in definitiva è obbligatorio comprare la macchina Apple per poter usare OSx, è obbligatorio pagare la licenza Ms (installata o installabile su pc), ma non comprare un nuovo pc.

Cita messaggio
#7
Sbagli, Procton: usare una licenza Mac su di un Hardware (qualsivoglia) che non sia un prodotto APPLE è precisamente un reato. C'è scritto -chiaro- anche nella stessa Licenza, fra l'altro.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
(25-02-2012, 13:41 )monsee Ha scritto: Sbagli, Procton: usare una licenza Mac su di un Hardware (qualsivoglia) che non sia un prodotto APPLE è precisamente un reato. C'è scritto -chiaro- anche nella stessa Licenza, fra l'altro.

Non discuto quelle che sono leggi stabilite su accordi di licenza etc, ognuno ha il diritto di tutelare il proprio prodotto ma a patto che.. non si neghino i diritti di chi li acquista (regolarmente) poi ci si può discutere all'infinito, ma certi discorsi vanno oltre la regola del buon senso.
Se esistono scappatoie giudiziarie è perchè alcune leggi sono strutturate in modo poco chiaro, e questa è solo una scappatoia per proteggere i propri interessi, non dimentichiamo che loro sono i primi a violare certe regole, come la garanzia di un solo anno per i loro prodotti.

Cita messaggio
#9
La granzia a due anni è fatta d' obbligo , con clausola del 'salvo diversamente specificato dal produttore'
E comunque sui prodotti di importazione diretta dal produttore lo è . Se per risparmiare acquisti su mercato parallelo , vale per forza la garanzia vigente nel paese da cui è stato importato , dopodiche anche su mercato parallelo sono gli importatori stessi che si accollano eventua differenza , Euronics ad esempio , sui prodotti di qualità , anni di garanzia ne da 3 . Sulla bassa percentuale dei ritorni garantita da buona qualità del prodotto sà in partenza che ci può sempre rientrare con agio.

Cita messaggio
#10
(25-02-2012, 17:43 )francofait Ha scritto: La granzia a due anni è fatta d' obbligo , con clausola del 'salvo diversamente specificato dal produttore'
E comunque sui prodotti di importazione diretta dal produttore lo è . Se per risparmiare acquisti su mercato parallelo , vale per forza la garanzia vigente nel paese da cui è stato importato , dopodiche anche su mercato parallelo sono gli importatori stessi che si accollano eventua differenza , Euronics ad esempio , sui prodotti di qualità , anni di garanzia ne da 3 . Sulla bassa percentuale dei ritorni garantita da buona qualità del prodotto sà in partenza che ci può sempre rientrare con agio.

Sui 3 anni di garanzia ti riferisci a quella chiamata estensione di garanzia che oltre ad euronics lo fa anche mediaword?

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)