Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Scusi conosce l'epub?
#1
Shocked 
Scusi conosce l'ePub? Una paginetta di risorse per leggere e creare un ebook in formato .epub: http://ow.ly/b7QdQ

Buona lettura

nilocram
Cita messaggio
#2
1) non conosco il formato "epub*"

2) l'url da te proposta non mi "sconfiffera*" Huh

3) non uso un "ebook*"

4) * scusa la diffidenza ma pur usando "ubuntu" non "clicco" mai su "url"
di quel tipo
Cita messaggio
#3
Stessa pagina, URL diverso:

http://iisgadda.wikispaces.com/ePub+e+dintorni
Cita messaggio
#4
(04-06-2012, 13:53 )Antonio_Cantaro Ha scritto: Stessa pagina, URL diverso:

grazie . bè quando vedo pubblicate "url" sospette--->...../b7qdq <--ovvero con questo tipo di finale o indirizzo iniziale(sospetto) sono cauto . per esperienza "windows" Piange ho imparato a mie spese a dubitare
Cita messaggio
#5
sono semplicemente URL abbreviati (io ci ho cliccato senza problemi, comunque fai bene a non fidarti).
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
Sigil è un valido programma... e lo consiglierei di certo, per scrivere un eBook.
Personalmente credo, tuttavia, che il formato "di elezione" -in assoluto e senza concorrenti- per un eBook (inteso come lo concepisco io, il che vuol dire NON una sorta di "imitazione di libro", ma qualcosa di completamente diverso da un libro e caratterizzato comunque da un assai notevole "peso" del file [un buon eBook deve esser "pesante" e non certo "leggero"]) sia il formato PDF.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
(04-06-2012, 15:04 )monsee Ha scritto: Personalmente credo, tuttavia, che il formato "di elezione" -in assoluto e senza concorrenti ...[omissis]
sia il formato PDF.
NON lo è;
gli ebook possono essere profondamente diversi da un libro convenzionale perché per crearli si possono usare standard web come XHTML+CSS (poi debitamente convertiti i epub) con tutte le conseguenze che ne derivano: pensa solo ai contenuti multimediali che possono essere inseriti nel "libro" elettronico, cosa che con il formato PDF è impossibile perché è un formato ideato principalmente per "andare in stampa".
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#8
No, BAT: soltanto e unicamente il formato PDF costituisce il futuro dell'eBook.
Tutte le altre vie sono semplicemente l'imitazione (inevitabilmente malriuscita) del comune libro.
Il PDF, però, cambia tutto e consente di avere un eBook che è cosa completamente differente da qualsivoglia libro: cosa del tutto nuova e che non si è mai vista prima, cosa per la quale non c'è nessun possibile paragone o corrispettivo, se non nella documentaristica di altissimo livello.
Questo, naturalmente, a condizione di puntare sempre alla creazione di files "pesanti" e mai di files "leggeri".
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#9
(04-06-2012, 14:43 )BAT Ha scritto: sono semplicemente URL abbreviati (io ci ho cliccato senza problemi, comunque fai bene a non fidarti*).
ot:
ok. in sintesi è stato utilizzato questo servizio -->http://ow.ly/url/shorten-url*
ma che senso a utilizzare "url abbreviate" al posto di quella originale Huh


*il cosidetto "redirect*" non mi piace Angry
Cita messaggio
#10
(04-06-2012, 15:45 )monsee Ha scritto: No, BAT: soltanto e unicamente il formato PDF costituisce il futuro dell'eBook.
Tutte le altre vie sono semplicemente l'imitazione (inevitabilmente malriuscita) del comune libro.
Il PDF, però, cambia tutto e consente di avere un eBook che è cosa completamente differente da qualsivoglia libro: cosa del tutto nuova e che non si è mai vista prima, cosa per la quale non c'è nessun possibile paragone o corrispettivo, se non nella documentaristica di altissimo livello.
Questo, naturalmente, a condizione di puntare sempre alla creazione di files "pesanti" e mai di files "leggeri".

A titolo personale: preferisco i libri di carta.

In molti hanno le idee confuse riguardo al significato di "libro elettronico";
un libro elettronico non è tale solo perché costruito in formato digitale e memorizzato in un file.
Le differenze tra PDF ed epub sono profonde sia dal punto di vista tecnico che per il fine
per cui sono stati progettati i formati dei file che li contengono.

Il formato PDF è stato sviluppato da Adobe ESSENZIALMENTE per esaltare la resa tipografica su carta.
Questo è il grande pregio ma anche la fonte dei suoi limiti:
- il peggiore: in un PDF il testo è bloccato in pagine e/o colonne predefinite;
- come conseguenza è scomodissimo sugli ebook reader: se le pagine vanno oltre
lo schermo del lettore si è costretti a fare i salti mortali per leggere le pagine
- multimedialità di fatto impossibile
- possibilità di modifica del testo a dir poco difficoltose (nel caso fosse necessario)
- nessun supporto a persone disabili, in particolare non vedenti

Il "libro elettronico" è una sorta di "libro v2.0", pensato NON per ESSERE stampato,
ma fruito su un piccolo lettore portatile.
Il formato epub è un semplice archivio compresso in formato ZIP, all'interno del
quale ci sono gli elementi del "libro": testo, immagini ed anche tutte le informazioni tipografiche.
Il tutto in formati standard e aperti come XML, XHTML e CSS che, in casi disperati, è possibile modificare
con un semplice editor di testo.
Tre conseguenze di ciò sono da rimarcare:
- un epub si adatta a qualsiasi dimensione/risoluzione dello schermo del lettore (proprio come le pagine Web),
cosa che per un PDF è impossibile
- i software per la creazione/modifica di epub sono in larga maggioranza gratuiti (prova a modificare radicalmente un PDF con un software diverso da Adobe Acrobat, e poi ne riparliamo)
- con l'epub si possono confezionare audiolibri (in PDF invece no: se lo stampi non credo ci sia il braille).

Non sono ovviamente tutte rose e fiori; attualmente il limite maggiore del libro elettronico è che i "produttori" di ebook invece di adottare epub adottano uno standard prorietario (così che un "libro" si possa leggere solo con i loro lettori).

Ti invito a leggere il seguente articolo (se riesci a recuperarlo):
Linux - Strumenti Open Source per creare libri elettronici
PC-Professionale n. 247 (Ottobre 2011), pag. 221-225.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)