Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Service pack per ubuntu no?
#1
Nel panorama linux, ubuntu in particolare, si assiste ogni 6 mesi a nuove evoluzioni di questo sistema, qui ci si trova a scegliere se rimanere con la distro stabile a lungo supporto oppure fare da betatester godendo di tutte le novità che offre questo sistema, su questo tipo di approccio a mio modo d vedere trovo sbagliato, su questo metodo si approccio ho un idea tutta mia che andrebbe applicata, che sia fattibile o meno, ecco come la penso in proposito: canonical non dovrebbe limitarsi solo al rilascio di distro intermedie, ma come succede su windows dovrebbe rilasciare dei service pack, in modo da permettere agli user di ubuntu a lungo termine di usurfruire delle nuove funzioni, ovviamente ogni voce dovrebbe essere selezionabile a discrezione dell'utente.
Riconosco che non è possibile fare un service pack di novita in fase di betatester, ma rilasciarlo almeno 4 mesi dopo l'ultima distro.
Voi cosa ne pensate? Smile
Cita messaggio
#2
Io penso che una semestrale con la precedente ha talmente tante differenze che è l'equivalente di un avanzamento se ci pensi ... non credo sia fattible se cambi, ad esempio, Gnome 3.6 con Gnome 3.8 ... IMHO

Si comprometterebbe un sistema stabile per aver un service pack che avrebbe comunque breve vita ... e poi ogni sei mesi un serive pack???

Ummmm ... noooo ... preferisco i multiboot se proprio voglio sperimentare
Cita messaggio
#3
Concordo, inoltre le versioni intermedie della distro non sono beta version. Sono rilasci più o meno stabili, ma sicuramente RC e non beta, con le ultime novità offerte da Canonical. Il fatto che poi migliorino fino a sfociare in una LTS è solo un iter naturale del ciclo di sviluppo. Exclamation
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#4
(01-06-2013, 16:55 )tumbler Ha scritto: Io penso che una semestrale con la precedente ha talmente tante differenze che è l'equivalente di un avanzamento se ci pensi ... non credo sia fattible se cambi, ad esempio, Gnome 3.6 con Gnome 3.8 ... IMHO

Si comprometterebbe un sistema stabile per aver un service pack che avrebbe comunque breve vita ... e poi ogni sei mesi un serive pack???

Ummmm ... noooo ... preferisco i multiboot se proprio voglio sperimentare

Non è detto che si debba accettare ogni aggiornamento, ma ad esempio, linux mint olivia introduce delle novità che secondo me sono installabile anche sulla versione 13, è sottointeso che non devono essere rilasciati aggiornamenti che recano errori e incompatibilità di sistema, preferirei un service pack con la possibilità di selezionare o declinare secondo mia discrezione ogni tipo aggiornamento che installarmi una distro da zero.
Il multiboot è per chi è in grado di installarselo, forse un service pack sarebbe molto più semplice di un avanzamento di versione che sul 99% reca danni al sistema.
Cita messaggio
#5
Ma un servicepack che permetta di scegliere cosa aggiornare per portare da una 12.04 ad una 12.10 farebbe più danni della grandine.

Ad es. immagina che vuoi aggiornare nautilus ma non il DE, il risultato sarebbero molte funzioni nuove di nautilus non disponibili a causa del DE vecchio e forse qualche crash in più. Senza contare la paccottaglia di librerie pressoché inutili (giusto per poche funzionalità) che ti ritroveresti nel PC.

I servicepack di Windows contengono per una stragrande maggioranza aggiornamenti di sicurezza e correzioni di bug vari. In piccola parte aggiornamenti suggeriti o (come è già accaduto) nuove versioni di Internet Exlorer e via dicendo.
Mai cambiamenti radicali al sistema... nemmeno con la 8.1 hanno fatto nulla di simile. Exclamation
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#6
(01-06-2013, 17:25 )Dukko Ha scritto: Ma un servicepack che permetta di scegliere cosa aggiornare per portare da una 12.04 ad una 12.10 farebbe più danni della grandine.

Giusto, questo perchè su ubuntu non esistono tool in grado di eseguire test di compatibilità, ma si limitano a sovrainstallazioni pericolose come l'avanzamento di versione.
con service pack non intendevo (includere tutto il contenuto integrale) della versione precedente, ma riadattato e installabile anche su 12.04, ovvio che rimane una mia supposizione.
Cita messaggio
#7
qualche cosa del genere la 12.04 lo ha, i rilasci di versione:
https://wiki.ubuntu.com/PrecisePangolin/ReleaseSchedule
ora siamo alla 12.04.2 in dolce attesa della 12.04.3
Cita messaggio
#8
(01-06-2013, 18:38 )dxgiusti Ha scritto: qualche cosa del genere la 12.04 lo ha, i rilasci di versione:
https://wiki.ubuntu.com/PrecisePangolin/ReleaseSchedule
ora siamo alla 12.04.2 in dolce attesa della 12.04.3

Non è proprio quello Smile ma non sarebbe male aggiungerci contenuti scaricabili dal sito di origine bloccando solo i download incompatibili.
Cita messaggio
#9
Io credo che procton stia meditando l'idea di passare ad una rolling release ... dico bene???

Installati LMDE sai quanto service pacchi riceve Sad
Cita messaggio
#10
(01-06-2013, 21:06 )tumbler Ha scritto: Io credo che procton stia meditando l'idea di passare ad una rolling release ... dico bene???

Installati LMDE sai quanto service pacchi riceve Sad

Purtroppo sono molto affezionato a zorin e mint, se majonix fosse a 64 bit lascerei anche quella che la trovo intuitiva e leggera, il software fresco parte da ubuntu e derivate, non ho intenzione di stagionarmi su distro fuori dal mondo. SadSad
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)