Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Sicurezza della posta elettronica
#1
Buon giorno a tutti,
vorrei sottoporvi un quesito relativo alla sicurezza della webmail:
Ho un account di posta su Alice ed uno anche su Gmail.
Mi sono accorto solo ora (prima non l'avevo notato) che, quando su Gmail ricevo posta da caselle di Alice (ma anche da tin.it e da Hotmail), la pubblicità che appare contestualmente a margine fa riferimento (molto specifico) a voci che sono nel contenuto della e-mail!
Ho fatto delle prove inviando e facendomi inviare (da un altro PC che abbiamo in casa) varie e-mail da mia moglie, che ha pure entrambi gli account (Alice e Gmail), inserendo nel testo voci specifiche su argomenti casuali (tipo Parrucchiere a xxx o Noleggio auto con autista a yyy); (nell'oggetto invece ho scritto solo sillabe senza significato come AA o GG, ecc.) e la cosa si verifica puntualmente.
Sembra non verificarsi invece quando le e-mail vanno da Gmail a Gmail.
La cosa mi sembra piuttosto grave, non tanto per la pubblicità inviata quanto per il fatto che la nostra corrispondenza venga "letta" da qualcuno, o quanto meno da un programma in grado di cercare nel suo contenuto parole o frasi specifiche.
Dimenticavo di dire che su entrambi i PC (collegati al modem-router di Alice con cavo ethernet) è attivo l'antivirus (Avast) ed il firewall di Windows7 e che non usiamo client di posta (i tag di Gmail creano una marea di cartelle), ma direttamente la web mail col browser Firefox.
Accedendo alle stesse e-mail da un netbook con s. op. Linux (browser Firefox, però con plugin ADBlock) la pubblicità a margine ovviamente non appare.
Questo però non mi tranquillizza affatto perché viene neutralizzato l'effetto ma non la ben più grave causa.
Mi scuso per essere stato forse troppo prolisso ma spero che qualcuno sia in grado di darmi qualche lume.
Un cordiale saluto.
EM
Cita messaggio
#2
In effetti non ci avevo mai fatto caso neanche io ... sarà per via dell'adorabile ADBlock ... a prima vista sembrerebbero dei "semplici" google adsense ovvero banner pubblicitari ... che selezionino la pubblicità in base alle mail non credo corrisponda al vero in quanto a me propone di vendermi la "stampa di dei biglietti da visita" o un link per "prestiti a cattivi pagatori" che con la mia vita personale entrambi i link hanno poco o niente a che vedere ... nel senso che li avrei comunquei ignorati in quanto non di mio interesse.

Con molta probabilità quei la pubblicità propinata viene selezionata a seguito delle ricerche che facciamo attraverso il motore di ricerca google ... in tal modo gli spybot individuano i possibili nostri interessi e selezionano la pubblicità da inserire.

Non è un mistero che google tracci tutte le nostre ricerche.
Cita messaggio
#3
(10-04-2013, 18:06 )tumbler Ha scritto: In effetti non ci avevo mai fatto caso neanche io ... sarà per via dell'adorabile ADBlock ... a prima vista sembrerebbero dei "semplici" google adsense ovvero banner pubblicitari ... che selezionino la pubblicità in base alle mail non credo corrisponda al vero in quanto a me propone di vendermi la "stampa di dei biglietti da visita" o un link per "prestiti a cattivi pagatori" che con la mia vita personale entrambi i link hanno poco o niente a che vedere ... nel senso che li avrei comunquei ignorati in quanto non di mio interesse.

Con molta probabilità quei la pubblicità propinata viene selezionata a seguito delle ricerche che facciamo attraverso il motore di ricerca google ... in tal modo gli spybot individuano i possibili nostri interessi e selezionano la pubblicità da inserire.

Non è un mistero che google tracci tutte le nostre ricerche.

L'avevo pensato anche io ma non ne sono tanto sicuro.
Il fatto è capitato a mia moglie: stava organizzando un pullman per andare a cantare con un coro in una località nei dintorni.
Non ha fatto ricerche su internet ma ha contattato direttamente la società di trasporti.
Tempo dopo ha ricevuto sulla sua casella di Alice (gestita da Gmail) una mail da una corista (che ha tele2) in cui le veniva chiesto a che ora cantava il coro e quando partiva il pullman.
Leggendo la mail, appunto su Gmail, la pubblicità recitava "Pullman per coro"
Questo ci ha insospettito parecchio perché, passi per il pullman, visto che si tratta di una società che si occupa di trasporto persone, ma il coro da dove salta fuori? Ci sarebbe da fare qualche prova mirata, ma poi, servirebbe a qualcosa?
Certo è che tra web, e-mail, smartphone ed altro di cui non riusciamo più fare a meno, siamo andati ben oltre la fantasia di Orwell.
Un saluto cordiale.
EM
Cita messaggio
#4
Sulla sicurezza della posta elettronica avevo aperto una discussione un po di tempo fa per avere le opinioni degli altri utenti. Se quando ti colleghi alla tua casella mail, automaticamente la connessione va in https non dovresti avere problemi di privacy, stai alla larga da quelle caselle di posta che adottano solo connessioni in http (ce ne sono diverse). Il fatto che compaiono pubblicità all'interno della casella di posta specialmente su Gmail dipende da google che "si ricorda" di quello che andiamo a cercare in internet e lo utilizza per un suo tornaconto, la privacy dovrebbe però essere garantita nei confronti di terzi.
Cita messaggio
#5
aggiungo che Google usa https per impostazione predefinita; la pubblicità contestuale viene mandata in automatico anche in presenza di determinate parole contenute nelle email, ma è fatta algoritmicamente, non da qualcuno che ti spia. Tra l'altro, anche se non usassi il browser, comunque il "servizio" sarebbe attivo perciò non cambia nulla. E poi lo fanno TUTTI i provider di account e-mail gratuiti. E' il prezzo da pagare del "gratis"
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
Beh converrete che se c'è qualcosa che legge le tue mail allora c'è qualcuno che gliela "chiesto" e potrebbe anche "chiedergli" un report, per esempio, sulle vostre mail.
गुरू
Cita messaggio
#7
(11-04-2013, 19:04 )Cicciopallo Ha scritto: Beh converrete che se c'è qualcosa che legge le tue mail allora c'è qualcuno che gliela "chiesto" e potrebbe anche "chiedergli" un report, per esempio, sulle vostre mail.

Ti ha già risposto BAT ... la selezione delle parole è soggetta ad un programma che analizza la mai e risalta qualcosa a cui legare una pubblicità ... non c'è una persona fisica che legge la mail ed anche se venisse richiesto un report a chi interesserebbe, ad esempio, le mail che ti scambi con la tua fidanzata? che guadagno ne trarrebbero? solo perdita di tempo.
Cita messaggio
#8
E allora se non interessa a nessuno perchè ti profilano?

Beata innocenza
गुरू
Cita messaggio
#9
(11-04-2013, 19:30 )tumbler Ha scritto: []

Ti ha già risposto BAT ...


IPSE DIXIT
गुरू
Cita messaggio
#10
Male non fare, paura non avere... E' acclarato che se vogliono possono sapere tutto ciò che ci riguarda, e non solo via web. La privacy è uno specchietto per allodole, ma personalmente la cosa non mi turba. Comunque, se vuoi, puoi installare qualche piccola protezione: Ghostery, Do not track me, oppure usare falsi account, o usare un IP dinamico, ecc. Oltre non dico per non sconfinare nell'hackeraggio peraltro contrario ai miei princìpi.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)