Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Sondaggio: Antivirus free per Windows. Qual'è il migliore?
Avast Home Edition
AVG Anti-Virus free edition
Avira Antivir PE classic
BitDefender Free Edition
Microsoft Security Essential
Comodo Antivirus
ClamWin
PC Tools Antivirus Free
[Mostra risultato]
 
Note: questo è un sondaggio pubblico, gli altri utenti possono vedere cosa hai votato.
Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Sondaggio antivirus free per Windows: qual'è il migliore?
#1
Di fronte alle ormai tante offerte gratuite non sempre è facile scegliere un buon antivirus tenendo conto della possibile influenza (in genere in negativo) che questo ha sulle prestazioni del PC. Ho votato Avast in quanto ha un mopdulo specifico per il P2P che mi è piaciuto molto, tuttavia appesantisce parecchio il PC. Devo dire che apprezzo su Windows MSE, anche se Microsoft un buon lavoro. Clam Win, a mio avviso merita di stare nella lista (poi sono punti di vista), perchè è uno dei pochi tenrtativi open source di realizzare un prodotto antivirus con ampia portabilità (lo si piò usare sia con linux, che con Windows oltre che con una penna USB). Tuttavia Clam risulta non possedere uno scanner in tempo reale, quindi è ancora troppo limitato rispetto al resto.
Cita messaggio
#2
Io uso Kaspersky Internet Security 2012 ma non è gratuito ... 50 euro per tre pc
Cita messaggio
#3
Microsoft Security Essential
Sempre aggiornato in tempo reale direttamente da microsoft, gratuito per chi ha REGOLARE licenza.
Cita messaggio
#4
A mio avviso nessuno
Ogni antivirus free è il laboratorio per gli antivirus a pagamento
Forse più affidabile Microsoft Security Essential come dice mike2012 in quanto protegge ed aggiorna chi ha regolare licenza, di conseguenza è un tool in più per gli utenti a pagamento, visto che la licenza non è di certo gratuita.
L'antivirus sotto windows rimane per me l'unica spesa d'obbligo che si deve affrontare se si vuole essere ben protetto. Quanto agli altri programmi, gli opensource ci dilettano sufficentemente per non dovere aggiungere ulteriori spese.
Cita messaggio
#5
Gli antivirus gratuiti, come livello di protezione, sono identici alle rispettive versioni a pagamento; per un utente domestico l'acquisto è totalmente inutile. E comunque ce ne sono di gratuiti solo per uso personale, se li installi in uno studio o in una piccola azienda la licenza è a pagamento (è il caso di Avira). L'acquisto della licenza ti da alcuni diritti in più, per esempio l'assistenza gratuita, o servizi aggiuntivi che dipendono dal prodotto (come scansione online oppure aggiornamenti ogni 3 minuti).
Se un antivirus gratuito funzionasse male nessuno ne acquisterebbe la versione a pagamento.

La stessa cifra invece potrebbe servire ad acquistare software che sono davvero utili, come un'affidabile applicazione di disk-imaging
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
(02-07-2012, 23:00 )Lauretta Ha scritto: A mio avviso nessuno
Ogni antivirus free è il laboratorio per gli antivirus a pagamento
Forse più affidabile Microsoft Security Essential come dice mike2012 in quanto protegge ed aggiorna chi ha regolare licenza, di conseguenza è un tool in più per gli utenti a pagamento, visto che la licenza non è di certo gratuita.
L'antivirus sotto windows rimane per me l'unica spesa d'obbligo che si deve affrontare se si vuole essere ben protetto. Quanto agli altri programmi, gli opensource ci dilettano sufficentemente per non dovere aggiungere ulteriori spese.
Grazie Lauretta del tuo intervento, il problema è SEMPRE NELLE LICENZE quando non siamo nel territorio opersource.
Non potrei aggiungere qualcosa di meglio al tuo intervento.
Si attacca microsoft molto spesso a vanvera ma nel caso dell'antivirus grautuito MA SOTTO LICENZA io mi sono trovato molto, molto bene.
Cita messaggio
#7
BAT Ha scritto:Gli antivirus gratuiti, come livello di protezione, sono identici alle rispettive versioni a pagamento; per un utente domestico l'acquisto è totalmente inutile.
Questo è QUASI SEMPRE (ma NON sempre!) vero.
Un'eccezione -e penso sia bene avecelo ben chiaro nella mente, quando si va a scegliere l'antivirus free da utilizzare- notevolissima è costituita da Avira AntiVir Free, il quale NON effettua alcun controllo (né c'è maniera di immpostarlo da parte dell'Utente... se non acquistando) specifico delle emails in entrata e degli eventuali allegati correlati (cosa, quest'ultima, a parer mio un po' meno rischiosa [dato che gli allegati, volendo, si possono anche andare a scansionare, uno per uno, "a mano"]... mentre la prima è molto più rischiosa, potendosi le insidie anche celarsi direttamente dentro l'email o agire in automatico senza bisogno alcuno che lo sventurato Utente vada andare a cliccare alcunché). Sia chiaro che questo gravissimo limite vale per la versione free di Avira AntiVir, ma NON per le versioni a pagamento.
Personalmente, ho usato con risultati abbastanza deludenti Norton (alquanto in passato... e -ovviamente- a pagamento); poi son passato ad AVG (dapprima a pagamento [sul PC "da lavoro"], poi nella versione free [sul PC "da divertimento"]... e ne son sempre rimasto molto soddisfatto). Ma ho sperimentato anche altri (MSE, ad esempio, lo ritengo abbastanza indicato in Windows Vista e -sia pur leggermente meno- in Windows Seven). Non vedo, invece, cosa c'entro ClamAV (o ClamWin che sia), giacchè si tratta di un antivirus capace soltanto di far scansioni "on demand" e che non fornisce nessuna "protezione residente" (ma è molto valido -ad esempio- in GNU/Linux, dove la "protezione residente" non serve).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
La scansione delle e-mail in entrata è appunto una delle funzionalità aggiuntive, che nulla tolgono alla bontà del motore di scansione: se usi la webmail sei al riparo, perché se anche fossero presenti virus negli allegati, una volta scaricati sul PC locale essi vengono automaticamente sottoposti a scansione.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
Non voglio entrare nel merito della questione quindi forse andrò un attimino OT .

Voglio solo dire (ormai mi sono pure scocciato Exclamation e probabilmente è l'ultima volta che lo dico) che sui sistemi Windows il solo antivirus non sufficiente.

Potrei stupirvi con effetti speciali (dalla famosa pubblicità Smile ) e postare valanghe di documentazioni e filmati dove si vede in modo inequivocabile che solo l'antivirus non gliela fa.

Guardate per esempio questo Trojan (Crea traffico verso l'esterno e forse funge anche da keylogger)

(badate che il file è vecchio del Ottobre 2011 a ancora oggi sono pochissimi antivirus a rilevarlo : analisi VT = http://yfrog.com/nfashampoosnap2012070313hp e Anibus )


Bene:l'ho eseguito sul mio Windows 7 e come già detto Avira free
(che ritengo al momento il migliore solo dopo G Data)
non l'ho ha intercettato.

Per come la vedo io oggi ,non posso fare a meno di un modulo HIPS (e nemmeno di un buon Firewall [degno di questo nome..] )

Blocco del file da parte dell'hips :

http://yfrog.com/2cashampoosnap2012070313hp

(tenendo sempre conto che l'unico PC veramente sicuro è quello spento)
Cita messaggio
#10
D'accordo con te Nocturno in particolare sul punto del firewall.
In effeti parlando dell'antivirus, sottointendevo con firewall in quanto per me uno va con l'altro, oserei dire, logicamente.
Mea culpa di non avere pensato di specificarlo
Rolleyes
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)