Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Systemback software per ripristino e backup e creazione live cd del sistema linux
#11
(18-02-2014, 00:08 )'Antonio_Cantaro' Ha scritto: Appena lo userò, quasi certamente realizzerò una guida anche su Systemback.

 

Salomone non avrebbe potuto dare una risposta migliore.
Grazie Antonio  [img]images/smilies/lightbulb.gif[/img]

 
Mint 16 Mate - Precise 12.04 custom - La presunzione di sapere è peggio dell'ignoranza.
Cita messaggio
#12
Citazione:
Citazione:Ma ci fosse uno straccio di spiegazione su cosa inserire e perché in "Restore point"; ci fosse una seria e attenta disquisizione su cosa diavolo è "Point operation"; ci fosse un'anima buona che davvero volesse spiegare perché in "Storage directory" non appare un CD, un HD, una pennetta da masterizzare; per non parlare delle scritte assolutamente indecifrabili che appaiono nella prima schermata (System copy, System install...)... Linus Torvald... Per quelli che sono a livello zero (vedi mia classifica) si tratta di un percorso di guerra popolato da sirene incantatrici dove tutto, però, è in codice impenetrabile. Ogni bene.



 
Caro amico,
fino ad ora si è sempre usato Remastersys.
Guarda sul sito le guide e tutti i post del forum. Su Remastersys si sa (quasi) tutto.
Se vuoi farti la tua Iso puoi tranquillamente usare Remastersys che funziona con i sistemi attualmente in circolazione.
Da ora in poi, cioè da aprile prossimo, si userà Systemback; sii paziente, dai tempo di conoscerlo.



 
Cita messaggio
#13
(18-02-2014, 19:01 )'SuBuntuEste' Ha scritto:
Citazione:
Citazione:Ma ci fosse uno straccio di spiegazione su cosa inserire e perché in "Restore point"; ci fosse una seria e attenta disquisizione su cosa diavolo è "Point operation"; ci fosse un'anima buona che davvero volesse spiegare perché in "Storage directory" non appare un CD, un HD, una pennetta da masterizzare; per non parlare delle scritte assolutamente indecifrabili che appaiono nella prima schermata (System copy, System install...)... Linus Torvald... Per quelli che sono a livello zero (vedi mia classifica) si tratta di un percorso di guerra popolato da sirene incantatrici dove tutto, però, è in codice impenetrabile. Ogni bene.
 
Caro amico,
fino ad ora si è sempre usato Remastersys.
Guarda sul sito le guide e tutti i post del forum. Su Remastersys si sa (quasi) tutto.
Se vuoi farti la tua Iso puoi tranquillamente usare Remastersys che funziona con i sistemi attualmente in circolazione.
Da ora in poi, cioè da aprile prossimo, si userà Systemback; sii paziente, dai tempo di conoscerlo.
 

Remastersys l'ho già provato riuscendo, non so come, a installarlo; ma mi ha fatto una live che NON SI CONNETTE A INTERNET. Per cui l'ho scartato. L'installazione di Systeback, invece, è una passeggiata e forse mi ha risparmiato qualche trigliceride...! In più sembra meno farraginoso, più adatto agli imbranati come me. Ma farlo funzionare è come pretendere di aprire una cassaforte senza sapere la parola chiave, dato che non è accompagnato da alcuna spiegazione. E va bene! Accetto il tuo consiglio e ti ringrazio di cuore. Intanto, per Windows, sto usando Acronis che non richiede epatoprotettori e benzodiazepine. A rileggerci. 


 
Cita messaggio
#14
riprendo il post perchè sto cercando di capire come funziona il programma, non mi sembra sia così intuitivo, infatti stavo proprio cercando una guida e ho trovato questo post ... in linea di massima sono d'accordo su quanto affermato da John Smith Exclamation ... nell' attesa di una esaustiva video guida del Prof. Idea
Cita messaggio
#15
(06-03-2014, 15:28 )'maxbigsi' Ha scritto: riprendo il post perchè sto cercando di capire come funziona il programma, non mi sembra sia così intuitivo, infatti stavo proprio cercando una guida e ho trovato questo post ... in linea di massima sono d'accordo su quanto affermato da John Smith :exclamation: ... nell' attesa di una esaustiva video guida del Prof. :idea:

 
No di certo. Ma ho detto proprio il contrario nel mio primo intervento. Comunque sono riuscito a fare il DVD live personalizzato; ma rimangono le domande... Sì perché, gira e rigira, smanetta di qua e di la, prima o poi uno straccio di risultato lo ottieni. Ma non poter sfruttare TUTTE le potenzialità di un programma è assai frustrante. Mi sento un ragazzino che gioca con la playstation, mi intendi 'magbigsi'? Per esempio: una volta aperto il programma, ti ritrovi una pagina con molti "bottoni" di cui non capisci un piffero. E comunque "Crea un disco live" si capisce. Tutto il resto è IGNOTO. Poi ti ritrovi in un'altra finestra dove SEMBRA che tu debba scegliere qualcosa: in alto la scritta "/home". Mi sembra di aver capito che è la cartella dove verranno scaricati i files prodotti. Non se ne può scegliere un'altra? Non si sa; non ci sono riuscito. In tal caso, a che serve farlo credere? Sotto, un elenco di devices che credo servano a scegliere dove creare i files; già, perché, (sorpresa!) sono DUE, se vuoi fare il live con estensione ISO. L'altro che viene fatto per primo, servirebbe per installare il live su chiavetta. Comunque "Crea l'ISO" è abbastanza chiaro; infatti, in un tempo molto più breve, dopo aver selezionato il primo file e scegliendo di creare l'immagine, si produce l'ISO che puoi masterizzare su DVD. A differenza di Remastersys (ancor più farraginoso), con Systembach tutto è andato liscio NEI LIMITI DESCRITTI. La versione su DVD del Sistema Operativo sembra funzionare benissimo, compresa la connessione a Internet che con Remastersys non ha funzionato. E qui si potrebbe concludere che questo basta e avanza! Già. Ma a me piacerebbe sapere come funziona tutto il resto. Per esempio: c'è una funzione che dovrebbe permettere di escludere certi files. Ho provato, ma il DVD così creato non funzionava. E certo perché non si spiega affatto che solo ALCUNI dei files suggeriti possono mancare! Non ci sono spiegazioni. Non puoi scegliere di produrre i files in un HD, ma solo in una pennetta, sempre da ciò che ho capito. D'altro canto, è tutto gratis... Ringraziamo e accontentiamoci..! Possiamo sempre prenderci una laurea in informatica! 


 
Cita messaggio
#16
sono d'accordo con te Exclamation cio ho smanettato un paio d'ore su macchina virtuale solo per curiosità e sono arrivato più o meno alle tue stesse conclusioni, io comunque mi sono sempre trovato bene con remastersys, ma systemback ha delle potenzialità in più che devono solo essere portate alla luce... Angel
Cita messaggio
#17
Mi accodo alle rischieste di spiegazioni. Mi pare di capire che l'utente Francofait crea solitamente le sue remix con questo programma. Franco, puoi illuminarci per favore? [img]images/smilies/arrendo.gif[/img]

AGGIORNAMENTO: Ho creato la live, ma ho tre problemi:

1. Non c'è l'installatore. Come lo aggiungo?
2. Ha copiato tutta la mia cartella home, nonostante avessi specificato che non doveva includere i file personali.
3. Accedo alla live mettendo il mio username e password

Dove sbaglio?
Cita messaggio
#18
Per creare un ' iso  sistemback reinstallable 
1) esguire un ' installazione e relativa personalizzazione , del SO come vogliamo che si presenti  a lavoro  finito , sia in live che suo successivo uso install .
2) assegnare all' SO installato un nome di comodo che rispecchi  possibilmente il nome della distribuzione.
3) se vogliamo che il SO si presenti  sia in livemode da pendriver o cdrom con una nostra immagine di fondo contenente un nostro logo , è sufficente crearsela con Gimp  ed impostarla direttamente come wallpaper , sufficente anche in sola configurazione utente .
4) dopo aver preparato tutto e ripulito il SO da residui inutili con il solito e classico : sudo apt-get autoremove , avviamo systemback , entriamo nella pagina di configurazione delle eccezioni , e  inseriamo fra le eccezioni che  non devono esseere integrate nel supporto iso , tutte le cartelle documenti utente ,  se il nostro sfondo lo abbiamo salvato nella cartella 'immagini' , la cartella chiaramente non va posta nelle eccezioni altrimenti  , poi la nostra immagine non sarà disponbile , ne in live ne tantomeno da SO installato da supporto systemback .
5) nella stessa pagina di configurazione delle eccezioni se osserviamo attentamete , è presente un' opzione  per  la conservazione della configurazione utente , al netto chiarameente di tutte le eccezioni imposte. . Per ricreare l' iso perfettamente funzionante ed attiva , è fondamentale che sia attiva .
Quando siamo sicuri sia tutto in ordine , diamo il via alla prima fase , che non restituisce subito un' imagine iso , ma un file backupe . L' operazione intera si prende all' incirca una decina di minuti  che chiaramente dovremo attendere , al termine ,  mouse clic  sul nome sel file backupe generato e poi  , su opzione converti in iso . Attendere il termine completo dell' operazione  la nostra ISO è disponibile in /home/isoname.isio e isoname.sysback .
L' intera mia guida illustrata passo passo , è presente  sul mio blog , sia per quanto riguarda la creazione dell' iso che il suo successivo riutilizzo ,  fa perno sulla  creazione dell' iso  della  mia remix fantasy 2004 alfa2 . L' implementazione  nelle  cartelle di systema collocate in /usr/share/ ... delle proprie immaigini con logo , come immagini di defaults di sistema   è puramente facoltativa , poichè di norma a SO installato poi ogni utente utilizza wallpaper di proprio gradimento , quindi qualunque sfondo di default da SO rimane poi comunqe inutilizzato , difatto  ,attualmente  imposto anche sulle iso mie  lo sfondo di avvio creato unicamente come wallpaper in configurazione  utente.

PS . Se  il SO  sulla cui base intendiamo  realizzare un' isolive cdrom è ubuntu , rimane valida l' inplementazione  diretta da linea di comando nel SO delle  repostry ppa di systemback
Se invece intendiamo realizzarla su base Debian jessie o wheezi , il souces.list  di apt va per forza di cose aggiornato a manina tramite un qualunque editor di systema.
La mia miniguida per implentare systemback  in debian  è già presente , sia qui , che sul mio blog , sulla  pagina del mio diario in facebook e sul forum  di mepiscommuniti.org sia intaliano che in inglese , e lo stesso pacchetto systemback completo  , è già stato  estrapolato  dal sito del progetto , e sta per essere reso disponibile direttamente dalle repositry sia MX che Simply della community . La stessa iso systemback di Mx14b2 resa disponibile su server dell' istituto , è già sta scaricata e testata , sia da jerry3904  che da Anticapitalist e Stevo , e qui  devo condividere con Antonio il ringraziamento avuto  da Anticapitalist e da Stevo via  email per la collaborazione , la possibilità di rendere disponibile il mio lavoro tramite il server dell' istituto ,  si è dimostrata  fin da subito  importante ed utile. 

 

 
Cita messaggio
#19
(07-03-2014, 10:30 )'milazzo87' Ha scritto: Mi accodo alle rischieste di spiegazioni. Mi pare di capire che l'utente Francofait crea solitamente le sue remix con questo programma. Franco, puoi illuminarci per favore? [img]images/smilies/arrendo.gif[/img]

AGGIORNAMENTO: Ho creato la live, ma ho tre problemi:

1. Non c'è l'installatore. Come lo aggiungo?
2. Ha copiato tutta la mia cartella home, nonostante avessi specificato che non doveva includere i file personali.
3. Accedo alla live mettendo il mio username e password

Dove sbaglio?



 

L' installatore dell' iso creata , è lo stesso systemback, nella mia guida illustrata sul blog la parte relativa al suo riutilizzo è anche la più  semplice e limpida.
Da menu delle opzioni di sistema in live mode avvii systemback  che ti fa partire immediatamente il processo installazione.

http://francofait.wordpress.com/2014/01/...b-install/
I tuoi documenti personali in fase di configurazione, per la creazione del l' iso li devi inserire fra le eccezioni di backupe , passando sulla lista delle eccezioni le relative cartelle dove sono stati salvati. Al riavvio postinstall vengono ricreate exnovo vuote. , la soluzione ideale comunque quella di creare l' iso su SO personalizzato come lo vuoi ma pulito da documenti e traccie di chace file browser qualunque usi , con username e password tuoi se l' iso rimane a tuo esclusivo uso e consumo , con invece sia usermame che password che rispechino il nome della stessa distribuzione, se intendi redistriburla

Usernameliive e passwordlive sono quelli del SO su e di cui è stata creata l' iso.
Re PS - In fase finale di creazione dell' iso , dopo aver convertito in iso il file sysback generato è anche possibile creare direttamente come ultima operazione un supporto installazione su pennina usb .
Il SO attivo i live mode è copia perfettamente identica a quella utilizzata per la sua creazione , quindi sia tuo username , che userpasswd , e se non sono state inserite fra le eccezioni di backuper  la cartelle utente contenenti  eventuali documenti , inevitabilmente anche i tuoi documenti utente . La procedura installazione invece richiede la configurazione di nuovo utente , con possibile sola sudo passwd o anche con user e root passwd diversi , a propria discrezione.Quindi su SO installato exnovo , la configurazione utente sarà , quella nuova , con tutte le sue cartelle utente regolarmente ricreate
Infine la prima e di più semplice utilizzo delle  funzionalità extra in sistembackupe è la possibile creazione di backupe incrementali e punti di ripristino, sia in modo programmato quindi vincolato a calendario ed orologio di sistema , che molto più rapidamente e semplicemente in modo manuale , avviando a manina sistemback  , senza farlo gestire in background dall' orologio di sistema e premendo direttamente il tasto 'crea' , viene creata un' immagine  di backupe totale e posizionata con relatovo codice e data di creazione nella tabella visibile nello stesso pannello di avvio del programma. . Poi vi sono tutte le sottofunzioni avanzate per le quali la stesura di una guida si renderebbe utilissima. Alcuni nostri utenti in istitutomajorana su facebook si son presi il disturbo di interpellare in merito uno degli autori del pacchetto . La risposta ottenuta meglio persa che trovata , da lasciam perdere presunzione che sia talmente semplice da non ritenere opportune guide. Forse perchè richiesta fatta ad ore piccole , e dall' altro capo  con le alle che li per li già giravano  , boh chi lo sà .

 

 

 
Cita messaggio
#20
Grazie mille, mi rimetto a testarlo! [img]images/smilies/lightbulb.gif[/img]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)