Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Twitter si vende i twetts?
#1
Così parrebbe: http://www.oneweb20.it/01/03/2012/twitte...li-utenti/ Huh
Cita messaggio
#2
Direi che è una cosa sacrosanta.
Se usi una cosa -vale per Twitter, ma non solo- senza sborsare alcunché, non sei tu "il Cliente": sei solo "il Prodotto".
O perchè quello che "ci metti" divene utilizzabile (a fini di proprio guadagno) da parte di chi ti ha fornito il servizio in omaggio (è il caso di Twitter, che è comunque il folta compagnia). È questa è la ragione che ingolosisce tanto nell'idea (da parte delle majors) di offrire il "cloud computing": avere a dispoizione "materiale da poter vendere un giorno" (materiale creato dagli Utenti [più o meno inconsapevoli del fatto che verran sfruttati], ovviamente). Analogo discorso vale, per esempio, per altre tipologie di siti che offrono un servizion gratuito (conversione di formati di files "free", ad esempio).
E poi c'è un'altra strada: può esser che tu abbia qualcosa gratis perchè fai -più o meno consapevolmente- da "tester" (ma senza esser pagato), come accade usando, per esempio, gli antivirus e gli antispywares freeware (ma, tanto per capirci, anche svariate "distro" GNU/Linux fanno la stessa cosa. Novell e Red Hat, per esempio, usano le loro versioni "open" [OpenSuSE e Fedora, per la precisione] ricavandone un accurato "testing" da parte degli Utenti, i quali, in cambio, hanno a disposizione un Sistema Operativo valido e efficace, anche se non ancora troppo "testato").
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Non mi convince - in questo caso - il "ti do... mi dai", anche perché qui è un "ti do... mi prendo" e a tua insaputa.
Non so se sia o meno illegale, ma se posto un articolo - ad es. dal mio sito - coperto da copyright non puoi usarlo senza mio consenso, e peggio ancora se lo carpisci in modo occulto. In ogni caso come minimo è anti-etico e se questa è la norma possiamo salutare il social network o il cloud computing senza il minimo rimpianto.
Cita messaggio
#4
Non mondo degli affari, per le posizioni di natura etica non c'è praticamente spazio (nel senso che "teoricamente" se ne posson tessere lodi sperticate: la cosa importante è non andare mai ad applicare alcun principio etico "praticamente"). Se la licenza d'uso di un qualcosa contiene (esplicita o "cogente" [ovvero, "di necessità, conseguente"]) la clausola che quel che vien messo "a disposizione" (del servizio, durante l'utilizzo del servizio o in realzione all'uso del servizio) vien messo "a disposizione" (di chi offre il Servizio suddetto), ne segue che sei TU che non puoi mettere online cose coperte da copyright... ma se le metti online, loro possono usarle. La cosa è illegale lo stesso, ma ad aver commesso l'illegalità sei TU (non loro, che "fidandosi della tua parola in buona fede", hanno utilizzato la cosa "protetta" precisamente sulla base della "liberatoria" che tu hai concesso loro automaticamente col semplice gesto del serviti dei servizi offerti... Sicché, nei guai, sei tu comunque a andarci e di certo non loro.
Aggiungi che è "implicito" (sotteso, ma dato per acquisito e risaputo, dunque sempre scontato) che loro possano accedere a tutti i dati messi online nell'ambito dei servizi da loro offerti (perchè lo prevede -anzi, lo richiede!- la Legge, che debban poter accedere... a fini di controllo circa eventuali possibili usi illegali o fraudolenti della Rete o dei Servizi offerti). Insomma, non serva che scrivano "esplicitamente" (nelle "Condizione per l'Uso" accettate implicitamente da ogni Utente) che posson mettere il naso loro nelle cose tue: dato che esiste una Legge che li autorizza comunque a "tenere sotto controllo tutto quel che avviene in relazione ai servizi offerti", la cosa resta comunque (implicitamente) ammessa.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)