Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ubuntu deframmentare l'HD
#1
È necessario deframmentare l'HD con su installato Ubuntu12.04??
Nelle lezioni del Prof.Cantaro,non ho mai sentito che la partizione con Ubuntu necessita di deframmentazione!!
Ho un altro PC partizionato in modo da avere sia una versione della 12.04.1 e una versione di Ubuntu 10.10.
Secondo parere esperto,necessitano di deframmentazione??
Posto Link di un tutorial per deframmentare l'HD: http://italiaunix.com/index.html/_/softw...inale-r805
Può essere una operazione migliorativa??
Grazie
 

 

 
Cita messaggio
#2
La deframmentazione non serve con linux.
Giuseppe
Cita messaggio
#3
Linux NON deframmenta: semplicemente, all'atto del salvataggio di un dato, "misura" la memoria di massa per vedere se può contenere il file, altrimenti, come tutti gli Unix,  dirotta automaticamente verso un'altra sezione della memoria. In un solo caso devi deframmentare: se nel tuo sistema è compresa una installazione di windows, e i dati si trovano in una partizione alla quale accedono sia Win che Linux.
 
Cita messaggio
#4
Rieditate immediatamente ... se entra e legge BAT vi "affonda" senza mezzi termini [e state sicuri che con quel titolo ci entra non appena si loga al forum]

Il file system EXT4 (il piu usato per i sistemi Gnu/linux) si deframmenta ne piu ne meno di altri (NTFS di windows) ... la faccio breve dicendo che gestisce l'archiviazione dati in maniera diversa da windows ma non per questo è immune ad un po di frammentazione ... nella sostanza la differenza è che linux ogni 30 avvii del sistema lancia un demone che si occupa della deframmentazione senza intervento diretto da parte dell'utente in questione che ignaro potrebbe anche non accorgersi di nulla (e solitamente non se ne accorge a meno di andare a verificare di volta in volta i processi attivi) ... per onor di cronaca questa operazione possiamo paragonarla (se volete) alla deframmentazione automatica di windows con l'unica differenza che in questo caso l'utente puo vederne lo sviluppo (inteso come: -avvio -esecuzione -risultato) ed alcuni sostengono che sottragga parecchie risorse al sistema rendendolo poco reattivo.

 
Cita messaggio
#5
confermo che quando Windows deframmenta il disco è meglio non far niente altrimenti ti vien voglia di rompere il computer; in genere deframmenta nei momenti di di inattività dell'utente o orari prefissati (predefinito l'1 di notte...), ma se lanciate a mano il processo non toccate niente; in pratica confermo che, quando attivo, è senza ombra di dubbio più invasivo del demone Linux.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
Sposto nella sezione:

Manutenzione e Sicurezza del sistema
Cita messaggio
#7
al mio post precedente aggiungo:
sebbene anche in Windows XP usando la TweakUI si possa impostare una "ottimizzazione" del disco nei momenti di "idle" (inattività) bisogna riconoscere onestamente che il sistema non è granché efficiente, i risultati migliori si ottengono usando utility gratuite che hanno una funzione apposita di deframmentazione automatica. Invece da Vista in poi le cose sono nettamente migliorate

@tumbler
sono prevedibile eh? [img]images/smilies/angel.gif[/img]
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#8
Si può verificare il livello di frammentazione dando da terminale:



Codice:
sudo fsck.ext2 -fn /dev/sdX

dove X è il nome della vostra partizione da analizzare.
Cita messaggio
#9
(25-02-2014, 08:37 )'BAT' Ha scritto: @tumbler
sono prevedibile eh? [img]images/smilies/angel.gif[/img]
 
Eh si eh ... è un tema che ti appssiona e non poco ... sai bene a cosa mi riferisco e noto che anche tu ne hai tenuto conto nei tuoi due ultimi commenti Smile
Cita messaggio
#10
(25-02-2014, 11:47 )'milazzo87' Ha scritto: Si può verificare il livello di frammentazione dando da terminale:



Codice:
sudo fsck.ext2 -fn /dev/sdX
dove X è il nome della vostra partizione da analizzare.


 
Non è corretto ... intanto quel comando è un check disk e non un defrag ... ovvero verifica la presenza di errori nel file system o settori danneggiati ma non deframmenta nulla e comunque non è propriamente corretto come sintassi



Codice:
sudo fsck -yvf /dev/sdaXY
La X corrisponde alla lettera del tuo HDD ... mentre la Y al numero della partizione da scansionare
  • l' opzione y (Yes) indica la risposta si ad eventuali correzione di errori del file system
  • l' opzione v (verbose) ti mostra nel terminale le operazioni che si stanno compiendo
  • l' opzione f (force) fa una forzatura per la correzione di alcuni errori riscontrati
N.B. ovviamente di opzioni ce ne sono altre e vanno utilizzate a seconda del tipo di problema presentatosi ... sarebbe bene ogni tanto leggersi il man dei vari comandi o l'help
 

 
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)