Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Un fattivo aiuto per i terremotati d'Emilia
#1
In molti abbiamo donato 2 euro con la telefonata. Ma, volendo, si potrebbe fare qualcosa di più fattivo. Queto è rivolto a chi, magari, non ha impegni di lavoro, ad esempio studenti, ecc...

Per esporre quanto intendo dire, riporto un messaggi opersonale che mi è pervenuto da parte di erik65

".... Abito in Veneto in quella zona che viene definita "la Bassa" praticamente al cofine con Lombardia ed Emilia Di fatti gli eventi sismici si sono sentiti parecchio ma per Fortuna senza danni, almeno dove abito io. Quello che vieni a sapere dalla tv e traumatico sempre spinto all'esasperazione io li definisco "Mercanti di Terrore". e vero le tragedie ci sono e quello che è capitato addirittura irreale, ma mi tocca molto da vicino, ma odio come fanno leva sui sentimenti per fare Odiens dimenticandosi di altri problemi.

le scrivo anche per questo:
Ho parlato con un mio Vecchio Amico insegnante di ballo latino Americano lui abitava di fronte la chiesa di San felice sul Panaro dico abitava perche dal 20 Maggio stava in un accampamento, la sua casa non aveva subito gravi lesioni i tenici lo avevano rassicurato <la casa e stata costruita per resistere a scosse di 4.75> dicevano, Peccato che il sisma non lo sapeva <in questa zona i sismi non hanno mai superato i 3.5> anche qui bisogna tirare le orecchie al sisma, perche non ha rispettato i limiti.
Beata ignoranza, così il 24 maggio con l'accordo dei tecnici e tornato a casa lui e la sua famiglia . già ai primi segni verso l'una del 25 erano già fuori di casa e alle 3 del mattino quando decise di rientrare perche moriva dal sonno (era dal 20 maggio che non chiudeva occhio per via delle scosse di assestamento) sperando che fosse finita, ma alle 4 altra scossa stavolta era forte. io ero ignaro delle sue vicessitudini, mi ricordavo che abitava in quella zona, avevo perso il telefono con il suo numero (fate i backup dei telefonin!!) ma riuscii ad avere notizie di lui e risalire a dove abitava, la domenca in tv vidi la chiesa di SanFelice mi si gelò il sangue al pensiero del pericolo che aveva corso mi sentivo impotente volevo fare qualcosa ma non sapevo cosa, volevo dargli una mano non sò dargli dei soldi, anche ospitarlo se fosse stato necessario ma non riuscivo a contattarlo fino alla sera di domenica. Mi chiamò lui era venuto a sapere che lo cercavo mi resi disponibile per qualsiasi cosa avesse bisogno mi disse : guarda il sapere che ci sei, che voi tutti ci siete e già molto. gli tremava la voce.

poi mi raccontò di quello che gli era successo
che si trovava a casa dei suoceri, che tutti, anche i suoi genitori erano li.
Dell'attacco di panico,
tanto da non riuscire più a guidare quella mattina del 25 andando dai suoceri.
Mi ringraziò, non ha voluto niente, gli è bastato il mio affetto e sapere che gli ero vicino.
La situazione mi ha messo in un certo stato d'animo, volevo fare qualcosa , si certo i due euro per la protezione, e poi ?
così mercoledì andro a Medolla, mi sono messo in contatto con un gruppo accreditato con il campo della protezione civile del Molise .

Questo si discosta dal quello che è un sito di informatica. non mi fraintenda non mi interssa la fama o altro faccio questo perchè mi fa sentire bene nel farlo ma nei vari messaggi che ho visto c'è gente che come me vorrebbe fare qualcosa per questo le scrivo in privato.

Porterò i saluti del Forum i messaggi di affetto e gli farò sapere che ci siete anche voi, che non sono soli. scatterò delle foto di quello che si sta facendo la informerò.


Cercherò di fare da tramite, di mettere in contatto la gente con quello che cè là
internet è un strumento e se usato bene può fare la differenza.

mi faccia sapere se è d'accordo, in ogni modo tratterrò la cosa "in privato"
Grazie

erik65 ..."



Questa la mia risposta:

" ... Io inserirei questa tu comunicazione nella discussione, magari potrebbe servire per convincere altri a dare un aiuto fattivo. Se sei d'accordo lo faccio ..."

Erik è stato d'accordo ed io ho riportato i contenuti di cui sopra.
Cita messaggio
#2
(03-06-2012, 11:11 )Antonio_Cantaro Ha scritto: In molti abbiamo donato 2 euro con la telefonata. Ma, volendo, si potrebbe fare qualcosa di più fattivo. Queto è rivolto a chi, magari, non ha impegni di lavoro, ad esempio studenti, ecc...

Riporto i link utili per chi volesse aderire come volontario. Viene anche spiegata la procedura sia per donare in denaro e sia per "arruolarsi" come volontario.
Come diceva il prof. Cantaro magari qualche studente potrebbe essere interessato.

SITO DEL VOLONTARIATO (il modo più immediato per soprattutto capire se si è in grado di diventare volontari)
http://terremoto.volontariamo.com/

SITO UFFICIALE DELLE REGIONE EMILIA ROMAGNA
http://www.regione.emilia-romagna.it/ter...me-aiutare

Saluti a tutti
Cita messaggio
#3
Ciao A tutti!


Torno fresco fresco dalla mia esperienza di alcuni Giorni come volontario della protezione civile.

tramite l'associazione a cui mi sono iscritto (procivicos Verona)

Ho potuto svolgere Volontariato nel campo Accoglienza realizzato della Protezione Civile del Molise nel comune di Medolla.
A questo indirizzo potete vedere alcune foto del campo

http://www.facebook.com/pages/Protezione...0627897957

arrivando a Medolla non ti rendi conto della gravità della situazione finché non arrivi a Cavezzo.... la tv e le foto non rendono bene la situazione

http://www.facebook.com/media/set/?set=a...957&type=3


li ho conosciuto Alberto Fabbri un ingegnere della mia associazione che collabora con il comune di Medolla per gli accertamenti alle case facendo una prima cernita delle case da quelle agibili a quelle che hanno subito danni
ha reso disponibile alcune foto delle tipologie di danni e come riconoscerle

http://www.facebook.com/profile.php?id=1323232455

la situazione li al campo sta cambiando dalla prima emergenza in cui c'era da allestire e organizzare si sta passando ad una fase di mantenimento.

molti sono i gruppi che stanno collaborando nel campo principalmente della regione Molise, ognuno si dedica ad una o più attività. Ma con un unico scopo
aiutare.

i ragazzi sono grandiosi, ognuno di loro, hanno allestito un campo accoglienza per 900 persone con servizi igenici e mensa gratuita per gli abitanti.

Il campo è in continua evoluzione ogni giorno cercano di migliorarlo di renderlo confortevole per alleviare il disagio.

Purtroppo la situazione non tende a migliorare, le scosse ci sono e la gente ha paura.

Io tornerò a Medolla tra qualche giorno il tempo di riposare.


È un esperienza da provare, gia da sole, le amicizie, ripagano della fatica.
quando avrò altre notizie vi farò sapere.
Pc: Intel i5 64Bit 8gb
Scheda Video: Nvidia Geforce GTX550 Ti in dual monitor
Linux : Ubuntu 12.04 plus remix 64bit 12.10 64bit plus remix
Tablet Arnova 10b G3 Android 4.03
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)