Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Usura hard disk
#1
Ciao a tutti,
sareste così gentili da togliermi una curiosità che finora non riesco a trovare in internet ?
Sicuramente la mia domanda risulterà stupida, ma sarei curioso di capire se HD si usura oppure no.
Ho un HD da 500g, partizione 1 ho installato Linux Mint e la partizione 2 la uso come Dati,
La mia domanda è: nella partizione Dati ho della musica e avvio il programma per ascoltare musica da Linux Mint, cosa succede esattamente a HD?
In questo modo HD si usura prima oppure no? Come funziona il processo?
E' meglio che copio la cartella della musica in Linux Mint oppure va bene lasciarla dov'è, tanto non cambia nulla?
Spero di essermi spiegato bene.
Grazie in anticipo.
 
Cita messaggio
#2
Non cambia nulla ,indipendentemente da come sia partizionato l'hardisk.È utile ed una soluzione valida avere una partizione dati.
Bilodiego
Cita messaggio
#3
(16-03-2014, 11:37 )'bilodiego' Ha scritto: Non cambia nulla ,indipendentemente da come sia partizionato l'hardisk.È utile ed una soluzione valida avere una partizione dati.
Bilodiego
 

razie per la risposta.
Quindi è inutile che mi copi varie cartelle sul Mint.
Le uso direttamente dove sono.


 
Cita messaggio
#4
Nel disco, per leggere un file, la testina si posiziona all'inizio di esso file e lo legge. Come succedeva con i discli musicali LP. Il problme lo pone windows se frammenta eccessivamente il file. Allora per leggerlo la testina deve spostarsi numerose volte e quindi viene sottoposta a maggiore lavoro che col tempo significa minore durata. 

Quindi lascia le cose come stanno e se per caso ha ianche Windows, ogni tanto, deframmenta il disco. Se hai dolo Linux, non serve.
Cita messaggio
#5
Da vista in poi la deframmentazione è pianificata anche su Windows; al limite ogni tanto deve deframmentare se usa XP.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
Grazie per le risposte
Si ho anche windows su un altro HD che lo uso raramente solo per determinati programmi che purtroppo Linux non sono compatibili.
Cmq uso Linux sempre e mi trovo veramente bene un OS meraviglioso e semplice da usare sperando che un giorno tutti i software siano compatibili.
Quindi con Linux si ha meno usura degli HD?
Cita messaggio
#7
Come detto da BAT, anche Windows (da dopo XP, deframmenta automaticamente), quindi non mi preoccuperei più di tanto.

Ovviamente dopo anni di intenso lavoro un disco rigdo può anche abbandonarti.

La cosa migliore è crearsi delle copie di backup (in disco sterno o DVD) dei file personali importanti.

Per intenderci, in caso di rottura di un disco rigido, un sistema operativo si può sempre reinstallare, lo stesso dicasi per un programma, mentre il filmato del porprio matrimonio non si potrà più riavere.

 
Cita messaggio
#8
Grazie per le info
ho già avuto brutte esperienze per rottura di HD perdendo vari file e di conseguenza mi sono organizzato in questo modo ( forse un pò esagerato ma sicuro )
1 HD da 500g con 2 partizioni, una con windows 7 e l'altra con nome Archivio.
1 HD da 320g con 2 partizioni, una con Linux Mint e l'altra con nome Dati.
1 HD da 1tb esterno.
In caso di rottura di un HD ho gli altri 2 che contengono tutti i miei file importanti e quindi non perdo nulla.
Purtroppo gli HD hanno il loro ciclo di durata e dipende da come si usano.
Da profano, windows usa di più HD che Linux? visto che ha molte attività attive rispettoa Linux oppure è una mia impressione?
Cita messaggio
#9
Non saprei se i sistemi operativi usano l'HD in modo più o meno intensivo o stressante, in ogni caso dal momento che i tuoi file personali importanti risiedono in tre dischi differenti, non ci penserei più di tanto in quanto non avrai mai più brutte sorprese.
Cita messaggio
#10
L'HD è un dispositvo meccanico, a prescindere dal SO che usi è soggetto ad usura perché le parti meccaniche sono in movimento. C'è anche da dire che oramai sono molto resistenti, io uso in maniera intensiava Windows XP/7 da 8 anni sull'attuale hard disk ed i test mi dicono ancora "buono stato" (in compenso mi è esploso tutto il resto del computer, una cosa veramente incredibile che l'elettronica si rompa prima delle parti meccaniche, poteva succedere solo a me! [img]images/smilies/piange.gif[/img] [img]images/smilies/piange.gif[/img] [img]images/smilies/piange.gif[/img])
Vicevers, è anche possibile che si rompano all'improvviso, anche se sono nuovi: i dati vitali vanno masterizzati su un supporto ottico (DVD, bulray ecc.), non c'è niente da fare: in ambito domestico è l'unico modo economico di mettere i dati al sicuro. L'alternativa sono i sistemi NAS (batterie di uno o più dischi, possibilmente in RAID, per archiviare i dati su un dispositivo esterno.. qui però cominciamo a parlare di qualche centinaio di euro...)
Un HD ben tenuto ti dura tra gli 8 ed i 10 anni se non si guasta. Per dare una rinfrescatina ai settori e controllare gli errori, ogni 3 anni farei una formattazione a basso livello, da cui l'importanza di avere sempre un backup sicuro, una cosa su cui non si insiste mai abbastanza.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)