Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
VIDEOGUIDA Partizionamento disco
#1
Nonostante sul sito l'argomento sia affrontato in maniera più che esauriente ho fatto questa videoguida
ripetendo i passaggi che ho eseguito per ridurre Windows e ripartizionare il disco fisso, risultato
che ho conseguito con il vostro aiuto e sopratutto con il supporto del sempre onnipresente Mario
(il video è stato ottenuto in gran parte da partizoni installate su macchina virtuale)
sperando sia di utilità per qualcuno vi saluto
maxmax


questo post è stato diviso da:
http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...#pid250221
[Immagine: http://i62.tinypic.com/2jed1qs.png]
Sono maldestro....il peggio è che sono pure mancino!! 

Cita messaggio
#2
Faccio 3 osservazioni:
  • in tutte le operazioni di ridimensionamento/spostamento con Gparted hai lasciato l'arrotondamento a MiB (megabyte); suggerisco invece di usare l'arrotondamento a cilindro (dovrebbe evitare la presenza dei famigerati "buchetti" tra una partizione e l'altra"), qui ti va tutto bene perché sei in macchina virtuale, sui computer reali non è così
  • eseguire scandisk dopo aver già ridimensionato non serve, al limite lo scandisk andrebbe fatto prima (anche prima di deframmentare); comunque eseguire lo scandisk è quasi sempre inutile, a meno che di non avere a che fare con HDD vecchiotti.
  • nonostante lo facciano tutti, creare la partizione di swap alla fine del disco è un errore: sebbene Linux sia in genere più parco nel consumare la RAM, ogni tanto potrebbe comunque aver bisogno dello swap; creare quella partizione alla fine del disco costringe l'HDD afare un lavoro inutile perché deve saltare dalla partizione del sistema in uso fino a fine disco; le testine lavorano di più e ci mettono inutilmente più tempo. Nel caso del tuo esempio avresti dovuto creare lo swap all'inizio della partizione estesa, in modo da essere più o meno equidistante da tutte le partizioni Linux che ti servono. Questo discorso vale ovviamente solo per HDD meccanici, non per gli SSD. Se invece si dispone di 2 HDD, ancor meglio sarebbe creare la swap direttamente su un altro disco, in modo da far lavorare in parallelo swap e distribuzione Linux quando necessario.
Sempre a proposito di swap (non c'entra nulla questo con la tua guida) ma nel caso di Windows, il file di paging (pagefile.sys) va impostato nella stessa partizione del sistema operativo MAI su una partizione separata (invece nel caso di 2 HDD anrebbe messa in una partizione NTFS dell'altro disco)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
Grazie Bat per gli ulteriori chiarimenti questa Videoguida è frutto di QUESTA discussione dove
avevo proceduto a fare le modifiche sul mio portatile tenendo conto di tutti i suggerimenti
avuti sul sito anche da QUEST'ALTRA discussione ed alla fine sul mio portatile ho ottenuto il
partizionamento come da immagine (senza spazi non allocati).
A quanto mi sembra di capire dovrei spostare solo la swap all'inizio della partizione estesa
Penso di poterlo ottenere facendo l'immagine con Clonezilla di /dev/sda7 che è l'unica partizione
che ora contiene dei Dati dopdichè eliminerei tutte le partizioni contenute in /dev/sda4 e
ripartirei facendo prima la partizione di swap.
Cosa ne pensi? Grazie ancora IdeaSmile


Allegati Anteprime
   
[Immagine: http://i62.tinypic.com/2jed1qs.png]
Sono maldestro....il peggio è che sono pure mancino!! 

Cita messaggio
#4
(31-10-2014, 15:10 )BAT Ha scritto: ì
[*]eseguire scandisk dopo aver già ridimensionato non serve, al limite lo scandisk andrebbe fatto prima (anche prima di deframmentare); comunque eseguire lo scandisk è quasi sempre inutile, a meno che di non avere a che fare con HDD vecchiotti.

Huh molto spesso succede, dopo aver ridimensionato la partizione di window, che gparted rileva con un ! un errore nel file system e raccomanda di fare lo scandisk, infatti dopo averlo eseguito non rileva più nessun errore.
Cita messaggio
#5
Grazie annche a te Bilodiego! IdeaSmile
[Immagine: http://i62.tinypic.com/2jed1qs.png]
Sono maldestro....il peggio è che sono pure mancino!! 

Cita messaggio
#6
Con i gestori di partizione che uso (attualmente Paragon HDD, in precedenza Acronis Disk Director, prima ancora il mitico Partition Magic) non ho mai avuto problemi da risolvere con scandisk dopo un ridimensionamento; è possibile che la cosa dipenda da Gparted allora; in fondo l'errore sparisce dopo uno scandisk che a sua volta non segnala errori... più ci penso e più mi convinco che i punto esclamativo che segnala Gparted sia un falso allarme

@maxmax
si la partizione di swap è meglio all'inizio dell'estesa, ma a questo punto lascia stare il backup con Clonezilla: ti basta stringere a sinistra di 2 GiB quella che attualmente è NUOVA (sda5) e poi ricavare la swap da lì, e poi recuperi i 2 GiB finali allargando SDA9 (cancellando l'attuale swap); non so se bisogna fare ulteriori operazioni per segnalare il cambio di swap alle distribuzioni Linux
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
@BAT
Vero tutto più semplificato, grazie per i tuoi sempre utili e preziosi consigli
maxmax IdeaSmile
[Immagine: http://i62.tinypic.com/2jed1qs.png]
Sono maldestro....il peggio è che sono pure mancino!! 

Cita messaggio


Vai al forum: