Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
aruba , joomla o....???
#1
mi sono letta i consigli sul sito riguardanti la costruzione di un sito web.
ora che ho la certezza che il mio dominio, quello della mia attività è mio, sto cercando a quale server appoggiarlo. ho letto sul sito molte informazioni riguardanti la costruzione di un sito web, ma ancor prima di pensare al sito vero e proprio mi piacerebbe avere un consiglio su quale provider appoggiarmi, ovvero ARUBA, JOOMLA o....altro? sto cercando di capirci qualcosa ma troppe informazioni (per me profana di informatica) mi hanno creato un caos in testa che non ci capisco più niente....
qualche dritta????
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#2
Ciao,
non ho molta esperienza diretta sui servizi di hosting, sicuramente troverai qualcuno che ti darà indicazioni più precise delle mie. Sulla creazione di siti, invece, non entro proprio nel merito perchè non sono competente.
Comunque per riuscire a prendere una decisione bisognerebbe capire che cosa si vuole fare esattamente. Capisco che sei stai approcciando ora l'argomento non è così facile capirlo subito, però vediamo di fare un pò di chiarezza.
Da quello che dici immagino che hai (o avrai) un sito da pubblicare, quindi ti servirebbe uno spazio web. Poi quali altri servizi pensi che ti potrebbero servire? Posta elettronica? Nel caso quante e-mail? Qualche altro servizio (che so, blog, server FTP, etc. etc.)? Cerca di tienere anche in considerazione eventuali possibilità di incremento.
Un primo consiglio: in linea di massima io cercherei anche strutture "piccole", a carattere locale (prendendo le dovute informazioni) per fare un paragone con "colossi" come aruba o altri. Diciamo che i grandi ti offrono prezzi competitivi ai quali difficilmente un piccolo può arrivare. Il rovescio della medaglia (di solito) è che una piccola struttura ti può offrire un servizio di assistenza che un grande non potrebbe supportare. Questo aspetto, dal mio punto di vista, può essere fondamentale, soprattutto per chi ha poca dimestichezza con queste cose.
Parlando di "grandi", joomla (penso che ti riferissi a joomlahost.it) non lo conosco, di sicuro se sviluppi un sito utilizzando in joomla avrai compatibilità al 100%.
Aruba da un buon servizio, modulare e l'assistenza tutto sommato è efficiente (avviene solo on-line). I prezzi sono molto competitivi, io con loro ho avuto esperienze dirette.
Guarda anche OVH (http://www.ovh.it) io sto cambiando proprio da Aruba a OVH. Non ho ancora avuto esperienze quindi, ma ho parlato con persone che ci si sono appoggiate per scopi professionali e ne parlano bene.
Ultimo consiglio: se lo fai per scopi professionali immagino che avrai bisogno di una certa affidabilità. Il mio consiglio, indipendentemente da dove ti appoggerai, è di assicurarti di avere la gestione dei DNS. Questa funzionalità non sempre viene offerta (aruba la fornisce a pagamento). La gestione dei DNS ti permette di decidere dove indirizzare i vari servizi. Ti faccio un esempio: io posso affidare la gestione di un dominio (http://www.miodominio.xx) ad OVH (ad esempio) ed avere da loro anche il sito web ed il server di posta. Domani decido di spostare (per praticità, convenienza o per questioni di servizio) il sito su un altro mantainer. Se ho la gestione dei server DNS, per evitare interruzioni del servizio (o per limitarle), mentre è funzionante il servizio su OVH posso caricare il mio sito web su Aruba (sempre a titolo di esempio) dopo aver ovviamente acquistato lo spazio web ed una volta che il sito è pubblicato, tramite la gestione del DNS posso fa "puntare" le richieste al sito sul nuovo server (Aruba) invece del precedente. Dal mio punto di vista questo è molto importante, soprattutto se utilizzi un server per le e-mail. Immagina di voler (o dover) cambiare mantainer: non penso che potresti pensare di ritrovarti con un "buco" di un paio di giorni durante i quali non potrai ricevere e-mail.
Spero di essere riuscito a spiegarmi, per qualsiasi altra info chiedi pure Smile.
Cita messaggio
#3
Ciao, hai colto nel segno una cosa di primaria importanza: la posta elettronica. Di fatto il sito al momento non è il problema principale, mentre lo sarebbe il "buco" di posta. Sei stato molto gentile e ho le idee un pò più chiare adesso.
Penso che mi appoggerò ad Aruba poi per il sito o mi appoggio ad un professionista locale o ad un nuovo eventuale Network i quali normalmente te lo possono fornire.
Una cosa è certa, volglio tenermi il mio dominio mio in modo che mi posso "sganciare" senza problemi se non fossi soddisfatta.
Ti ringrazio molto.
CiaoHeartSmile
Lory
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#4
Ciao,
ti do un ultimo consiglio, poi vedi tu se vuoi seguirlo e se ti è possibile. Il dominio è tuo (bene), se ti affidi ad una società per farti fare il sito e per il servizio di hosting, indipendentemente dal fatto che sia la stessa o siano due diverse, cerca di capire subito e mettere in chiaro che tipo di servizio ti danno. Se qualcuno ti sviluppa un sito, non è detto che te poi te lo lasci (non è così scontato, almeno). Così come chi ti fornisce il servizio di hosting, non è detto che ti lasci le credenziali per accedere. Ovvio che non sono tutti così, ma metterlo in chiaro prima (ed in forma scritta) ti mette al riparo da sorprese e si evitano malcontenti.
Ognuno è libero di proporre (ed accettare) servizi strutturati nei modi più disparati, dal mio punto di vista la cosa importante è che tutto sia chiaro e trasparente fin da subito, sia per chi lo propone che per chi lo sottoscrive (e lo commissiona).

Smile
Cita messaggio
#5
(28-05-2013, 10:15 )thelory Ha scritto: Ciao, hai colto nel segno una cosa di primaria importanza: la posta elettronica.

Questo l'ho detto per esperienza diretta. Nell'azienda dove lavoravo prima ci siamo passati (purtroppo) e siamo rimasti per poco più di due giorni senza posta elettronica, perdendo diverse e-mail Piange
Cita messaggio
#6
(28-05-2013, 10:45 )namless Ha scritto:
(28-05-2013, 10:15 )thelory Ha scritto: Ciao, hai colto nel segno una cosa di primaria importanza: la posta elettronica.

Questo l'ho detto per esperienza diretta. Nell'azienda dove lavoravo prima ci siamo passati (purtroppo) e siamo rimasti per poco più di due giorni senza posta elettronica, perdendo diverse e-mail Piange

Adesso mi studio un po come posso fare per fare questo passaggio delicato. Praticamente adesso ho sito e indirizzi mail ma mi pare di non avere DNS quindi ad Agosto quando mi scade il contratto con l'azienda che mi ha fornito i servizi fin'ora, avrò appunto questo problema.
Ohi, ohi....ho chiesto ad Aruba quanto può durare questo "buco" ma sono passati 5 giorni e non ho ancora risposta.....
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#7
(28-05-2013, 11:23 )thelory Ha scritto: Ohi, ohi....ho chiesto ad Aruba quanto può durare questo "buco" ma sono passati 5 giorni e non ho ancora risposta.....

Ti puoi fare un'idea dell'efficienza del mantainer anche da queste cose Smile
Prova a fare la stessa domanda anche ad OVH e magari qualche altro. Pure questo aspetto tutto sommato è importante, anche se bisogna dire che chi è già cliente ha un servizio assistenza più funzionale rispetto ad una richiesta informazioni (immagino che facciano fatica a segirle tutte... ).
Comunque più o meno la cosa la puoi dividere in due parti e funziona in questo modo:
1) il mantainer a cui viene commissionato spazio web (con server e-mail), dominio ed eventuale trasferimento, etc. etc. ti attiva tutti i servizi in tempi brevi (diciamo poche ore dopo aver ricevuto il pagamento) e ti può gestire anche le pratiche di trasferimento del dominio;
2) il mantainer che ha in gestione i servizi ed il dominio è il punto critico. Ci potrebbe essere un contratto con una scadenza e qui bisogna vedere le modalità di disdetta. Supponiamo di dare disdetta nei tempi e modalità previste, la cosa difficile rimane riuscire a far coincidere i tempi di disdetta con quelli di attivazione. Per tanto rapidi che siano andrebbero coordinati con due organizzazioni differenti e questo lo rende praticamente impossibile da fare.

Il consiglio che posso darti è questo:
1) acquista uno spazio hosting (web, mail e tutto quello che ti serve) compreso la registrazione (o trasferimento) di un dominio. Scegli in base alle tue esigenze ed al tuo portafogli. Meglio se ti danno anche la gestione dei DNS;
2) procedi all'attivazione SENZA richiedere il trasferimento del dominio. Cioè acquisti un pacchetto che prevede anche il dominio, ma non lo fai attivare;
3) appena hai tutto attivo procedi e crei le stesse caselle di posta sul sito del nuovo mantainer, cioè se la tua casella di posta è pippo@tuodominio.xx la crei esattamente uguale e fai lo stesso per tutte le altre e-mail. A questo punto ti troverai con le tue "solite" caselle e-mail sul mantainer attuale e le stesse caselle "duplicate" sul nuovo mantainer, che però non potranno ancora ricevere e-mail;
4) se usi dei client per gestire la posta (outlook, thunderbird, etc.) imposti sui client di posta le nuove caselle (pippo@tuodominio.xx) con tutti i parametri del nuovo mantainer (utente e pw che avrai impostato creando le caselle di posta e server POP3 e SMTP che ti avrà indicato il nuovo mantainer). Se usi le webmail puoi saltare questo passaggio;
5) quando hai tutto pronto e funzionante, dai la disposizione al nuovo mantainer di procedere con trasferimento del dominio. Presumibilmente nel giro di 24/48 h avrai tutto attivo dal nuovo mantainer;
6) quando inizi a ricevere le e-mail tramite il sito del nuovo mantainer, se utilizzi client di posta, puoi cancellare i "vecchi" account;

In questo modo limiti molto la possibilità di perdere delle e-mail. In sostanza predisponi tutto e quando è tutto pronto chiedi il trasferimento del dominio. Quando questo è avvenuto presso il nuovo mantainer hai già tutto pronto per ricevere la posta. Ovviamente puoi fare la stessa cosa con il sito web, se ne hai uno già pronto.

Però verifica bene quali sono (se ci sono) gli impegni contrattuali con il mantainer attuale, cioè se devi dare delle disdette per il servizio ed in che modo. Nel caso dei "grandi" mantainer (Aruba, etc.) non è necessario dare la disdetta. Se non rinnovi perdi lo spazio web e dopo poco anche il dominio. Può darsi che anche con il tuo sia lo stesso, ma se non è così ti consiglio di attenerti alle clausole previste, anche se questo ti complica tutta la procedura. Dopo aver dato la disdetta (se serve) un mese prima della scadenza del dominio (che di solito coincide con la scadenza del contratto dei servizi hosting, etc.) io avvierei la procedura di sottoscrizione e preparazione dei servizi con il nuovo mantainer, per essere sicuri di avere un ragionevole margine di tempo nel caso sorgessero imprevisti.
Cita messaggio
#8
Sei stato molto chiaro, in ogni caso mi sa che un buchino ci scappi. devo appurare se il mio attuale fornitore mi fa reindirizzare la posta su un'altra casella mentre si attiva tutto il resto.
il mio dominio scade a luglio quindi è tempo di darsi da fare.
Ti ringrazio ancora. a risentirci.
Grazie!SmileSmileSmile
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)