Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
clam antivirus
#1
Ho ascoltato la trasmissione radio 2024, che parla di tecnologia e informatica, e l'esperto di turno che si occupa di sicurezza informatica, diceva che pur essendo una buonissimo sistema operativo, oltre ad un comportamento di buon senso in rete e non, un antivirus è sempre bene averne uno. Leggendo in rete ho trovato http://www.chimerarevo.com/2011/05/28/cl...er-ubuntu/ che oltre a parlare bene di clam antivirus , dà tutte le istruzioni per installarlo.
Volevo chiedere il vostro parere su questo antivirus, e in genere sulle protezioni per i nostri dati.
Vittorio.
Cita messaggio
#2
direi che per quanto riguarda "ubuntu/linux" non necessità di un antivirus.
per windows clam antivirus non mi piace. in merito direi che ubuntu non necessita pure di un firewall.

nb. diversa è la situazione se utilizzi ubuntu in dual bot allora mi sembra sensato l'utilizzo di un antivirus lato ubuntu. evidente il suo utilizzo devi passare un "file" ubuntu può risultare un "portatore sano"[Immagine: http://digilander.libero.it/le.faccine/f...002010.gif]
Cita messaggio
#3
Anche nel caso illustrato da thepiratebay, c'è da dire che Windows, in ogni caso senza un antiivirus dignitoso ed aggiornato dura veramente poco. Quindi anche nel caso di dual-boot io lascerei l'antivirus aggiornato a Windws.
Cita messaggio
#4
È assolutamente necessario usare un antivirus in GNU/Linux: qualunque sia la "distro" che si usa.
Questo perchè GNU/Linux non è minimamente "immune" dai virus: semplicementem, è un "portatore sano", che non mostra alcun sintomo e non ha (lui) problemi, ma può tranquillamente "infettare" ambienti windiows con cui entra in contatto (in qualsivoglia modo: magari via email o trasferendo un file). Inoltre, eventuali virus, all'interno di GNU/Linux, diventano attivi se entrano in un ambiente WINE.
Giusto e doverioso, quindi, per chiunque usi GNU/Linux o Macintosh dotarsi di un valido antivirus.
ClamAV è un valido antivirus, dunque sei sulla strada giusta.
L'avere un antivirus solamente in GNU/Linux (per chi usa anche Windows) da solo non basta: come ha giustajmente scritto Antonio, è indispensabile avere un antivirus valido (e "residente") anche in Windows.
E non scordare che, da solo, l'antivirus serve a poco e niente se non si usa anche un valido Firewall (questo, sia in Windows che in GNU/Linux che in Macintosh).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
@virus vs: ubuntu si deve specificare in questo caso che un "virus" come definizione per aver efficacia in linux va "per cosidire riscritto" il comune file .exe non appartiene a linux anche un "rootkit" nel sistema ubuntu non avrebbe efficacia diverso è un discorso per piattaforma windows

lascio un video
[Video: http://www.youtube.com/watch?v=bbc7ovVK12E]
lutima barrriera in ogni caso si chiama diritti amministrativi
Cita messaggio
#6
Io, per rispetto dell'utenza Windows, ho scelto l'accoppiata Clamav+Ufw e credo di potertela suggerire.
Cita messaggio
#7
Sì, Doc: è una valida scelta.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
(17-02-2012, 21:31 )doc54 Ha scritto: Io, per rispetto dell'utenza Windows, ho scelto l'accoppiata Clamav+Ufw e credo di potertela suggerire.

Argomento interessante, e sul quale vorrei porre un paio di domande: ho (ovviamente) un sistema in dual boot come sistema principale, più un muletto che uso per provare distro varie o fare esperimenti hw, ma questo non c'entra. Sul principale ho Windows 7 pro e Mint 11. In Windows come antivirus uso MSE (che reputo molto buono, oltre che 'leggero' al punto di non accorgermi d'averlo, a differenza di altri antivirus che mi hanno rallentato notevolmente il sistema) e il firewall sempre di windows. Su Mint non ho nessun antivirus, fidando sulla sicurezza propria di GNU/Linux. Fra i due sistemi non c'è (quasi) interscambio, a parte alcuni files multimediali. Nemmeno i documenti 'viaggiano' fra un sistema e l'altro.
La domanda è: devo comunque preoccuparmi di "tutelare" Mint? L'accortezza nella navigazione ed il download di soli files sicuri non bastano? E' comunque possibile restare infetti ed infettare Windows?

Grazie, e ciao a tutti!

"Strano come una discesa vista dal basso somigli tanto a una salita." (I pensieri di Pippo)
Cita messaggio
#9
@: con la premessa che vi sono altri 2 tipi di antivirus disponibili per linux* ovvero avast e avg
rispondo a questa parte della domanda:
Citazione:comunque possibile restare infetti ed infettare Windows?
dunque THULER hai scritto di usare il dual-boot la mia risposta è si puoi infettare windows se per esempio hai scricato un file sospetto .exe se non lo fai analizzare dall'antivirus presente in "linux*
cosa penso in merito io che una distro linux non a bisogno di un antivirus ovvio ma se questa la utilizzi in dual -boot vedo più sensato l'utilizzo lato distro di un antivirus*
Cita messaggio
#10
Mi sembra che usare linux con le paranoie da windowsiano sia privarci dei vantaggi che linux ci offre, la sua eventuale indifesa contro qualsiasi virus e company la prassi dimostra che attualmente il rischio è più teorico che pratico per quello che mi riguarda
mi limito allocare i file che decido di usare con window ed eventualmente da spedire ad altri utenti i una partizione dati dedicata che faccio controllare dall'antivirus . In sostanza concordo con Thepiratebay e il prof.Antonio.
Poi ovviamente in questo campo ognuno è libero di gestirsi come meglio gli pare.
Bilodiego

Cita messaggio


Vai al forum: