Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
cos'è un demone?
#1
di solito mi limito ad installare pacchetti. Spesso però leggo di metapacchetti e di demoni... cosa li differenzia? Huh
Angry Forse è una domanda banale e mi scuso per questo. Angry
Grazie fin da ora per le risposte.
Ciao Ciao
FlavioBlush
Cita messaggio
#2
Un metapacchetto non è un pacchetto vero e proprio ovvero non contiene del software: è un software.
Il quale software suggerisce, indica, pilota, prescrive l'installazione di altro software contenuto in un gruppo di pacchetti.
A te che lo usi cambia pochissimo, nel senso che una volta che lo installi (esattamente come qualsiasi pacchetto) vedi che lui provvede a selezionare e installare tutta la relativa serie di pacchetti come normali dipendenze.

Un demone è un programma pronto a partire (o a far partire qualcosa) all'occorrenza.
Quindi non è detto che se lo cerchi lo trovi senz'altro in esecuzione anche se tu o il sistema lo avete lanciato.

PS- Si poteva dire molto meglio, naturalmente, e spero di non averti portato fuori strada, ma più o meno è così.
Cool
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#3
Beh, stabilito che sai già cos'è un "pacchetto", procediamo, con ordine a cercar di farci un'idea riguardo agli altri due termini che citi.
Quando si parla di "pacchetti", generalmente, NON si intende (non sempre, non spesso) usar questa parola come sinonimo linuxiano di "programmi". E c'è una valida ragione: son tanti i programmi (quelli che, con altro termine, vengo spesso chiamati anche "Applicazioni") che sono, a conti fatti, "composti" da tutta una serie di "pacchetti". Esempio: LibreOffice è una suite -un insieme di Applicazioni - composta da vari programmi nel parlare comune. Però ciasun suo programma non viene riguardato come un "pacchetto" in quanto è necessario installare più pacchetti (e non uno soltanto) per poter, alla fine, usare questo o quel programma di LibreOffice. Dunque, rimane chiaro che "pacchetto" e "Applicazione" (o "Programma") son da considerar cose fra loro differenti...
Rimanendo ai "pacchetti", esistono "pacchetti" installando i quali si va ad installare, in realtà, delle "istruzioni". Un esempio: se facciamo un pacchetto che serva ad agevolare -putacaso- l'installazione di tutti i pacchetti coinvolti a vario titolo nella gestione di una generica stampante (o di una particolare marca, o di una specifica tipologia di stampante), il nostro pacchetto risulterà, alla fine, consister solamente di "istruzioni": e saran le istruzioni che guidano il Gestore di Pacchetti in uso nella "distro" a selezionare, impostare per l'installazione, scaricare, verificare e -infine- effettivamente installare, un ben preciso gruppo di "pacchetti".
Perchè t'ho rotto i timpani con questa tiritera? Semplice: perchè proprio il "pacchetto" che è fatto dio "istruzioni" relative a una serie di "veri pacchetti" viene denominato, in genere, "metapacchetto".
Sicché, se trovi nell'elenco dei pacchetti una voce denominata, per esempio, "task gnome"... sei dinnanzi ad un "metapacchetto", il cui scopo, se e quando attivato, è quello di selezionare in automatico, scaricare dei Repository, verificare e, infine, installare sul tuo Hard Disk, TUTTI i pacchetti correlati a quel desktop-environment che vien chiamato Gnome.
Dunque, riassumendo: un "metapacchetto" è un pacchetto che rimanda il Gestore di Pacchetti ad un altro pacchetto o ad una ben precisa collezione di "pacchetti".
Un "demone", invece, è tutta un'altra cosa... Abbiamo, sino ad ora, ciattellato di "pacchetti", spiegando che son cosa differente dalle Applicazioni. Un "demone", per esempio, è una Applicazione -ma non tutte le Applicazioni sono "demoni"!- che serve generalmente per configurare e gestire una Applicazione o una concatenata serie di Applicazioni. Esempio: ClamAV (l'antivirus) è una Applicazione. Il suo "demone" si chiama "clamd" (... che fantasia, eh? "d-vongola", ovvero "demone della vongola" [clam=vongola]). Clamd si occupa di gestire i vari aspetti delle attività di ClamAV: a clamd vengon inviate comunicazioni -ad esempio: è a clamd che freshclam invia notizia dell'avvenuto aggiornamento delle "firme" del database e poi clamd gira la buona novella ad altre porzioni di ClamAV- e clamd contiene ben precise informazioni sul comportamento da tenere per l'intero programma -ad esempio: in quale cartella e in quale files sta il database insispensabile alle scansioni,- dal che non è difficile immaginare che si può usare (e si usa, anche se la presenza eventuale di un'interfaccia grafica rende più facili le cose: l'utente imposta tutto dall'interfaccia, la quale trascrive le impostazioni sul file di configurazione di clamd, il quale provvederà poi ad applicar le regole impostate all'intero comportamento di ClamAV) il "demone" clamd per impostar l'intero ClamAV. Beh, quasi... perché freshclam ("vongoletta fresca", ovvero il demone di ClamAV che si occupa solo di aggiornare online il database-virus) richiede anche sue proprie impostazioni...
Come potremmo, dunque, definire un "demone"? Potremmo definirlo come la parte di un'Applicazione (o di un complesso intrico di Applicazioni [pensa al Pannello di Controllo e alla sua complessità]) che serve all'Utente per meglio configurare, ma ha anche ruolo centrale nel gestire l'Applicazione (o il complesso strutturato di Applicazioni) cui è collegato e del quale fa parte.
... Ti può andar bene, come definizione?
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
da wikipedia
un demone (daemon in inglese) è un programma eseguito in background, senza che sia sotto il controllo diretto dell'utente. Di solito i demoni hanno nomi che finiscono per "d": per esempio, syslogd è il demone che gestisce i log di sistema.
Spesso i demoni vengono avviati al boot del sistema: in generale hanno la funzione di rispondere a determinate richieste, che siano di rete, hardware, etc. Ad esempio, alcuni usi dei demoni possono essere la configurazione delle periferiche, (come devfs nei sistemi Linux), eseguire dei compiti impostati a determinati intervalli (come cron), gestire il suono (come aRts e esd), gestione del controllo versione (come CVS o subversion) e una vasta varietà di altri compiti.
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#5
Proprio per capire:
ma quello che è stato detto dopo, non è esattamente quello che avevo già detto io?
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#6
Quindi i demoni equivalgono a quei servizi che si attivano in background anche su windows dove son visibili consultando il taskmanager, per linux invece sul monitor di sistema.
Cita messaggio
#7
(14-01-2012, 10:09 )zafran Ha scritto: Proprio per capire:
ma quello che è stato detto dopo, non è esattamente quello che avevo già detto io?
sì, ma l'hai detto tu che "Si poteva dire molto meglio" Tongue
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#8
Un'altra volta le mie modestie me le tengo per me.

E poi se dire meglio vuol dire ripetere, tanto vale che mi taglincolli un paio di volte.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#9
ricapitolando con parole molto semplici: quando con ad esempio con synaptic desidero installare una chiamiamola "funzione- programma" seleziono ed installo un pachetto. Se poi mi viene richiesta autorizzazione ad installare una serie di pacchetti sono partito da un metapacchetto che istruisce synaptic ad selezionare reperire ed istallare la lista di pacchetti dopo ovviamente a mi autorizzazione. In questa lista (ma non è necessariamente così) pùo essere presente un demone che funge da "coordinatore - controllore" della "funzione - programma" e lavora in automatico senza il mio controllo.
Ciao Ciao
FlavioBlush
Cita messaggio
#10
Demoni e metapacchetti non so perchè li associ.
Sono 2 cose completamente diverse.
Magari fra le funzioni di una ci sarà anche l'attivsxione dell'altra ma non è detto per nulla.

Il demone sta all'interno del sistema, il metapacchetto, per definizione, nel sistema non c'è ancora.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)