Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
creative commons siae e diritti su brani depositati
#1
Salve a tutti,vorrei qualche info sulla creative commons e il deposito di brani musicali.
Mi spiego meglio,
il costo dell'iscrizione alla siae è eccessivo per uno come me che si affaccia
ora al mondo della musica,si parla di 200 € euro,
considerando poi che non ci guadagnerò nulla dalle mie pubblicazioni(non ora almeno)lo ritengo fuori luogo iscriversi.
Così mi chiedevo se esiste un alternativa piu economica alla siae.
La CC come si regola riguardo alla pubblicazione di brani?
a me preme solo che i miei pezzi una volta pubblicati siano tutelati sul diritto d'autore.
Grazie per l'attenzione.
Cita messaggio
#2
Non avrai altro Dio all'infuori della SIAE SadSad
Cita messaggio
#3
ma porc....sul serio?
non sarà la solita mafietta all'italiana?!..
Cita messaggio
#4
Non ho informazioni a riguardo in questa materia, ma sono al corrente dell'influenza della siae su ogni settore che riguarda la copyright, dai videogames alla musica, film e tutto il resto, ti basta pensare che su ogni supporto sia cd vuoto che penna usb paghi la tassa siae.
Cita messaggio
#5
E quindi o siae o niente?
al momento scelgo il niente.
considerando anche che metterò l'ep in freedownload
la siae non mi servirà molto.
giusto per i diritti,quello si che scoccia. >.<
Cita messaggio
#6
Le CC prevedono pure la musica, ma informati meglio (google).
Cita messaggio
#7
Se ci fosse un'alternativa, la siae non sarebbe infamata da tutti quelli che non sono la siae stessa.
Totalità degli autori ed editori inclusa.

Infatti la ripartizione dei diritti va a premiare sempre i soliti noti e mai i piccoli che invece la siae dovrebbe essere chiamata a salvaguardare e promuovere per primi.

Quindi, da una parte pretende diritti anche su cose che redditi non ne generano (come nel tuo caso o per il concertino fatto in parrocchia a gratis dal gruppo di ragazzini) o accampando pretesti abominevoli (compro un cd per metterci una distro o farmi un backup e ci pago un obolo per la SIAE perché potrei copiarci la tua musica per cui, peraltro, non ti riconoscerebbe diritti, tingermi di nero e venderlo insieme a una borsa fintoprada).

Da tutte le parti c'è un sistema per la gestione dei diritti d'autore ma pare che non ce ne siano di altrettanto iniqui della SIAE.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#8
@: con la premessa che non sò di cosa si tratta:

Citazione:considerando poi che non ci guadagnerò nulla dalle mie pubblicazioni*(non ora almeno)lo ritengo fuori luogo iscriversi.
Così mi chiedevo se esiste un alternativa piu economica alla siae.

*quindi immagino trattasi di "musica" in merito io conosco --> jamendo una piattaforma che dico forse Huh servirà al tuo scopo per farti conoscere.
----------------------------------------------------

Citazione:a me preme solo che i miei pezzi una volta pubblicati siano tutelati sul diritto d'autore.
al punto sopra non sò dirti informati anno un "forum" prorio

Confused
Cita messaggio
#9
Ciao,
Questa discussione mi ha fatto ricordare questi due video che potrebbero interessarti:

http://biasco.ch/videoblog/vbp5

http://biasco.ch/videoblog/vbp2

Magari partendo da questi (soprattutto il primo) puoi cercare di informarti di più su internet.

M1rr0r92 Idea
M1rr0r92 Idea

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore, inventa altri tempi.
Cita messaggio
#10
Il diritto d'autore va eliminato.

I cantanti e gli autori di musica devono essere retribuiti quando fanno concerti negli stadi o in strutture coperte. Quando si acquista il biglietto d'ingresso una percentuale del medesimo deve essere corrisposta all'autore dei brani ed al cantante, nel caso l'autore fosse il medesimo cantante avrebbe una percentuale doppia.

In questo modo per vivere sarebbero costretti a, brutto termine « produrre » musica a beneficio di tutti oltre che al loro.

Immaginate se Mozart o Beethoven Verdi , Puccini si sarebbero arricchiti dopo
un paio di sinfonie e opere, avrebbero continuato a scrivere oppure no?

La creatività va retribuita per vivere ma non per tutta la vita dell'autore.
Ciò detto bisogna ovviamente riconoscere una pensione come tutti coloro
che lavorano.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)