Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
dati crittografati e o.s. andato
#1
Saluti,
un pc di un mio amico ,
windows 7 pro e un disco esterno usb
i dati sul disco esterno usb sono stati crittografati da windows mettendo il flag su crittografa dati

(foto matrimonio, battesimo etc etc)

il disco c che conteneva il sistema operativo è morto ( bruciato ),successivamente hanno pensato di aprirlo con un cacciavite ...irrecuperabile

e non sono state esportate le chiavi per recuperare i file .....

i file (ora verdi) non possono essere aperti da nessun altro sistema operativo, sia linux che windows .....
Le più noti società di recupero dati ( anche oltre oceano) mi dicono che non se ne possono occupare ....

Come li recupero considerando che non c'è possibilità di accedere al vecchio disco
grazie razie grazie
Cita messaggio
#2
Salve. Il tuo amico non ha salvato un'immagine del sistema(backup)?

Proverei a collegare L'HD ad un altro PC, e a provare il recupero con photorec, oppure con la trial di stellar phoenix data recovery.

Che società hai contattato? Comunque, se non vuoi smanettare da solo, puoi rivolgerti anche al tecnico di fiducia sotto casa, è probabile che ti recupera tutto.

Facci sapere.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#3
(12-09-2012, 10:29 )ma.bo Ha scritto: e non sono state esportate le chiavi per recuperare i file .....
Big Grin male, malissimo! Angry
In tal caso i dati sono totalmente irrecuperabili a meno che non hai un amico compiacente alla NSA

Non c'è applicazione che tenga, altro che tecnico sotto casa. Per forzare quel tipo di crittografia serve un bel supercomputer per tentare di forzare la protezione (o, in alternativa servirsi di backdoor nel SW a disposizione dei dispositivi di sicurezza).

La prossima volta di al tuo amico di usare TrueCrypt e di conservare la password in un luogo sicuro.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#4
è per questo che io la mia partizione dati oltre che backupparla con seven la sincronizzo con grsync di mint - e le custodisco separatamente su due partizioni diverse di un hdd esterno (non si sa mai).
Con grsync vedo subito tutte le cartelle ed ho accesso immediato ai file - sarebbe un copia ed incolla intelligente che mi cancella anche i file nella destinazione non più presenti nella sorgente.
Cita messaggio
#5
Mi arrendo,
gli dico di metterci una pietra sopra.
grazie per le conferme
saluti
Cita messaggio
#6
Come dice BAT non c'è modo di decriptare i dati, a meno di non avere un supercomputer ed una quantità di tempo siderale per un attacco a forza bruta. Quel sistema (come anche quello di MAC e GNU/Linux per la cifratura della home) utilizza la password dell'utente + un seed generato in fase d'installazione che non potrà mai essere rigenerato da una successiva installazione anche se perfettamente identica.
L'unico sistema è quello di avere (e mi sembra di capire che non hai) l'immagine del disco di sistema con dentro l'utente che ha generato la cifratura dati. Huh
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#7
Potrebbe risposarsi: sarebbe più semplice.
Per il battesimo però la vedo dura
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)