Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
... di un metodo disumano e inaccettabile
#1
I bimbi sono i cuccioli della nostra specie. Dovremmo proteggerli e tutelarli e mai assalirli, terrorizzarli e brutalmente "braccarli". Ciascuno di noi, individualmente, così come anche le Autorità Pubbliche, cui ogni nostro bimbo guarda naturalmente come a degli "angeli protettori" debbono assolutamente, quando intervengono, evitare a tutti i costi di comportarsi in maniera brutale e ingenerare nei bambini traumi la cui portata non è certo possibile quantificare.
Eppure, è successo e succede: CLICCA qui, per leggere la notizia
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#2
Legge vergognosa, più che poliziotti sembravano tirapiedi al servizio di una legge disumana.
Cita messaggio
#3
Non è bello in effetti.
E le colpe sono di tanti, non solo dalle forze dell'ordine. Sarebbe un discorso lungo purtroppo dove andrebbero di mezzo anche i genitori. Sono i valori della nostra società in generale che sono talmente cambiati in peggio, calpestati, per non dire distrutti ed ormai inesistenti che portano a queste situazioni estremi in cui, come sempre, sono i più deboli e totalmente innocenti che ci rimettono: i bimbi
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#4
... Non dite che è possibile rispondere: "Noi avevam degli ordini."
Che la Storia c'insegna che identica risposta l'hanno già data altri, un giorno, a un Giudice di Norimberga.
Quando ricevi un ordine che non dovrebbe manco essere dato, devi comunque dire un fermo "No!"... Sennò diventi complice di quell'errore.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
(10-10-2012, 23:31 )monsee Ha scritto: ... Non dite che è possibile rispondere: "Noi avevam degli ordini."
Che la Storia c'insegna che identica risposta l'hanno già data altri, un giorno, a un Giudice di Norimberga.
Quando ricevi un ordine che non dovrebbe manco essere dato, devi comunque dire un fermo "No!"... Sennò diventi complice di quell'errore.
Legalmente la responsabilità è di chi ha dato l'ordine, non di chi lo esegue. E un poliziotto o carabiniere, che sia, che si rifiuata di eseguire un ordine, come minimo perde il lavoro, come minimo... Dopo sono d'accordo con te che spetta a lui eseguirlo nel modo più corretto. Exclamation
E comunque
1 Il padre vedeva il figlio in incontri protetti
MA
2 l'attuazione delle disposizioni cogenti saranno adottate dal padre affidatario che potrà avvalersi dell'ausilio dei Servizi Sociali e della Forza Pubblica....
HuhHuhHuh Ne dice lungo...
1 secondo quali criteri sono state emesse le sentenze
2 secondo quali criteri i genitori proteggono l'equilibrio del loro figlio.
Io rimango esterrefatta del tutto UndecidedUndecidedUndecided
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#6
Ho visto il filmato direttamente dalla tv. Sinceramente non vorrei essere nei panni del bambino, e dei genitori.Per ora mi pice la seconda risposta di Mosee e la firma di Lauretta. Messe insieme fanno una buona risposta al fatto, Ma un fatto orribile.
Don Basilio e passato per di qua, come sua abitudine. Non date a i cani da guardia carne cruda da mangiare, poi non sanno più quello che fanno. E si riempiono l'interiora di parassiti.
Cita messaggio
#7
E c'è chi parla di "ingiustificate campagne di odio conto la polizia"...

Boh...
Fatti non foste a viver come bruti...
Cita messaggio
#8
Lo Stato ha posto in essere una sciarada oscena e vergognosa ("nel nome del Popolo Italiano", nome di noi tutti: rendendoci suoi complici), mostrando al mondo intero l'immagine di un gigante -spietato, bruto e ottuso- intento a schiacciare un bambino. Nel nostro nome, quell'obbrobrio è avvenuto. Ma io non credo che "il Popolo Italiano" -non nella sua totalità, quantomeno,- darebbe mai mandato alla pubblica Autorità (alla Magistratura, ma anche alla Polizia) di applicar su di un bimbo tanta brutalità. M'auguro che chi s'è reso colpevole (a qualsivoglia livello: inclusi, dunque, gli pscicologhi e assistenti sociali che l'hanno permesso e vi han partecipato... e incluso quel sedicente padre che -a giudicar dal suo inaccettabile comportamento- "buon padre" certo non mi sembra) di un tale orrore, abbia non solo a chiedere scusa (a quel bambino, innanzi tutto, e -al tempo stesso- a tutti quanti gli italiani che hanno visto, orripilando, quell'inaccettabile scena), ma altresì a pagare -com'è dovuto e giusto- il fio di quel che han fatto.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#9
(11-10-2012, 18:46 )gian64 Ha scritto: E c'è chi parla di "ingiustificate campagne di odio conto la polizia"...

Boh...

Al di la' dell'episodio di sicuro da condannare, nei prossimi giorni,
partirà proprio una campagna d'odio nei confronti di quest'arma.
Mi riferisco alle presunte tifoserie organizzate, che trovan un pretesto ogni domenica per creare scompigli.

Il mio consiglio, è quello di non generalizzare per cortesia.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#10
Qui non c'entra niente "l'Arma", né la totalità dei Poliziotti (immagino che tantissimi fra loro sian restati orripilati quanto me dall'accaduto), degli psicologi (anch'essi, in larga parte, avran certo disapprovato l'accaduto), dei padri (anche i padri degli altri alunni della Scuola han chiaramente espresso ilo proprio sdegno e la loro assoluta disapprovazione), degli Assistenti Sociali o della Magistratura (voglio sperar che solo un'infimo numero di Assistenti Sociali e di Magistrati abbia approvato quello che è accaduto): qui, quello di cui si parla è l'episodio specifico. E, dunque, c'entrano proprio (e soltanto) quegli specifici poliziotti, quello specifico psicologo, quello specifico padre, quegli specifici Assisstenti Sociali e quello specifico Magistrato. La Pubblica Autorità, quando ha a che fare con un bimbo, sempre lo rispetta e lo difende: è nella sua propria natura, di comportarsi così (è precisamente per far questo, che essa esiste). E così deve restare: quest'episodio va stigmatizzato, com'è giusto, proprio a tale fine.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)