Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
estensione partizione congliate
#1
vorrei installare la mint plus del sito, solo che non ho mai creato partizioni manualmente. vorrei capire su un portatile dove è presente w7 con 245gb liberi, quanto vale la pena ridimensionare l'hard disk creando la partizione in ext3, ed ancora più importante quanta partizione di swap crare, parliamo di centinaia di mega o per esempio un giga? come procedere? inoltre vorrei sapere se è possibile in qualche modo invertire il grub, in modo da par partire il pc con w7, impostazione che mi serve per tutti gli altri utilizzatori. grazie.
 
Cita messaggio
#2
ciao sandro, partiamo dalla fine, una volta installato è possibile impostare il grub come si vuole.
l'estensione della partizione è ext4
la swap andrebbe creata il doppio della tua ram. se hai quattro o più di ram, falla uguale, mai meno. se hai otto gb puoi anche non crearla.
ridimensionare una partizione in ntfs è sempre meglio farlo dal suo programma ( win ) gestione dischi dopo aver effettuato un defrag.
per sapere come muoverti con le partizioni, perdi pure cinque minuti ma leggi/guarda con attenzione:
http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
per ogni dubbio posta pure, senza problemi.
Cita messaggio
#3
 qundi, se ho ben capito si deve ridurre il disco contenente 7 a meno di metà usando "gestione disco" da 7, poi fare una partizione swap di 5 GB usando gparted da live (il PC ha 4 GB di RAM quindi 5 GB mi sembrano ragionevoli), ed il restante in ext4. dove si manipola il GRUB da GRUB customizer presente anche in live?ancora una cosa: perché nel video il prof. Cantaro dice che è meglio non separare home e dati, installando tutto in /? quando si installa ubuntu è una domanda che viene fatta ad un certo punto, se non sbaglio per aumentare la sicurezza, in ogni caso io non ho problemi ad installare tutto su una partizione.

 
Cita messaggio
#4
c'è molta confusione. mi raccomando guardati bene quanto ti ho linkato.
poi bisogna tassativamente sapere cosa hai attualmente su tuo disco e per questo se posti una immagine fatta con gparted da ubu in live magari si vede.
da quanto ho capito, tu hai wind, vorresti mettere ubu, io assegnerei a loro due partizioni, più la swap, più una partizione in ntfs da usare come contenitore/archivio usabile sia da win che da ubu. solo che per sapere se possibile, bisogna vedere quanto hai attualmente.
Cita messaggio
#5
(09-09-2014, 19:32 )'sandro m.' Ha scritto: vorrei installare la mint plus del sito, solo che non ho mai creato partizioni manualmente. vorrei capire su un portatile dove è presente w7 con 245gb liberi, quanto vale la pena ridimensionare l'hard disk creando la partizione in ext3, ed ancora più importante quanta partizione di swap crare, parliamo di centinaia di mega o per esempio un giga? come procedere? inoltre vorrei sapere se è possibile in qualche modo invertire il grub, in modo da par partire il pc con w7, impostazione che mi serve per tutti gli altri utilizzatori. grazie.

Ciao. 
Ti dico la mia opinione sui quesiti da te posti frutto di esperienze mie e di altri.
-Prima di manipolare le partizioni del H.D. fai una bella copia di sistema. Non sempre tutto fila liscio.
-I dati, soprattutto quelli importanti, è meglio siano in un supporto diverso (HD esterno) da quello contenente i S.O. e sono comunque raggiungibile da tutti i S.O. installati.  Se metti tutto nel disco che hai ora qualora si rompesse perdi tutto. Per poche decine di euro di spese non vale la pena rischiare.
- Per i vari S.O. con i soli programmi e senza i dati perchè trasferiti su HD esterno, bastano e avanzano 100 GB per W7; 60-70 GB per Linux. Con queste premesse l'acquisto del nuovo HD può orientarsi verso un SSD da 250 GB o meno su cui trasferire i sistemi operativi ed usare l'attuale disco come esterno. Un SSD è assai più performante dei tradizionali ed anche la gestione è più semplice. Inoltre non avendo parti meccaniche non è soggetto a rotture di questo tipo. Il maggior costo rispetto ai tradizionali non è più elevato.
- E' vero che puoi impostare Grub in modo che parta per primo W.7 però il settaggio non è stabile. Ad ogni aggiornamento Grub ritorna alle impostazioni di default e ti ritrovi con Linux al primo posto. Questo un paio di anni fa. Non so se ora (spero) il settaggio si può mantenere stabile anche in caso di aggiornamenti.
Al.
Cita messaggio
#6
(09-09-2014, 20:55 )'sandro m.' Ha scritto:   perché nel video il prof. Cantaro dice che è meglio non separare home e dati, installando tutto in /? 
 

Perchè utilizzando la home separata si salvano anche tutte le impostazioni precedenti e, installando un nuovo sistema mantenendo lo stesso nome utente, potrebbero esserci dei conflitti.
Dopo anni che uso la home separata ho realizzato che per non avere inconvenienti è sufficiente creare più utenti se si tratta di passare da una distribuzione ( ubuntu, suse ecc ) a un'altro ( pippo, pippo1 ecc ecc ) mentre se la distribuzione è la medesima  si può mantenera lo stesso utente.
Secondo me il modo ottimale di utilizzare la home separata consiste nel creare direttamente nella home e non sotto l'utente le cartelle che servono, faccio un esempio:
una cartella dati, una per le immagini ecc ecc.
Se si installa un nuovo so e si vogliono selezionare solo alcune impostazioni è sufficiente copiare quello che serve dal vecchio nel nuovo utente, es. .mozilla, . thundrbird ecc ecc.
Giuseppe
Cita messaggio
#7
Il vantaggio della home separata consiste che se per qualche motivo si guasta il so si reinstalla il medesimo con lo stesso nome utente senza perdere nessuna impostazione e personalizzazione precedentemente fatta.
Giuseppe
Cita messaggio
#8
io ho solo un'immagine di sistema fatta con macrium reflect, eventualmente qualcosa andasse storto. comunque è presente una partizione di ripristino del sistema ai dati di fabbrica. ad ogni modo appena posso posto un'immagine di come si presenta l'hard disk visto da gparted, in modo da ragionare assieme su come conviene partizionare il disco. grazie mille atutti per l'interessamento.

 
Cita messaggio
#9
posto di seguito la tabella partizioni come si vede da gparted, aspetto vostri consigli


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
#10
ottimo. con l'immagine si vede la possibilità di cosa fare. sempre valido quanto detto prima, defrag e riduzione da win.
il tuo disco ha tre partizioni, ne puoi creare una sola in più. puoi pero creare la partizione nuova come estesa.
la partizione estesa è praticamente un contenitore, dentro di lei potrai creare un numero elevato di partizioni logiche e la partizione di swap.
tutte le distribuzioni "linux" si possono installare in partizioni logiche.
a questo punto direi di procedere. guarda che win non ti permetterà di diminuire più di tanto la sua partizione. inizia e vedremo.
se lo spazio che ti concede ti soddisfa, continua con l'operazione. al termine avrai uno spazio non allocato. avvia quindi la tua mate e con gparted in live, crea le nuove partizioni. terminato installa.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)