Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
lens shopping su ubuntu
#1
Vi riporto una notizia che certamente non dira' niente di nuovo ,ma comunque induce ad una riflessione sulla strada che hanno intrapreso certe distribuzioni linux.


http://www.jonobacon.org/2012/12/07/on-r...nd-ubuntu/
Sleepy La mente e' come un paracadute ,se non la apri non funziona. [Albert Einstein]
Il Tempo e' denaro [Benjamin Franklin]
Cita messaggio
#2
Dai uno sguardo:

http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...a-Stallman
Cita messaggio
#3
(09-12-2012, 21:00 )Antonio_Cantaro Ha scritto: Dai uno sguardo:

http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...a-Stallman

buona sera prof, come lei ben sa' e' da mesi che gli avevo detto di quello che avevo trovato dentro a ubuntu per cio' che concerne la privacy .
cmq avevo gia' risolto da allora questi problemi con ubuntu ,mantenendo il tanto di buono che c'e' in questa distribuzione .
Sleepy La mente e' come un paracadute ,se non la apri non funziona. [Albert Einstein]
Il Tempo e' denaro [Benjamin Franklin]
Cita messaggio
#4
Comunque la notizia che hai linkato nel primo post in pratica smentisce Stallman definendo FUD ciò che ha detto.
FUD = Fear, Uncertainty and Doubt (paura, incertezza e dubbio) ossia accusa Stallman di diffondere volutamente informazioni negative, in modo da creare un clima di incertezza che dissuada gli utenti dall'installare Ubuntu.
L'articolo difende Ubuntu a spada tratta, non rafforza affatto le posizioni di Stallman.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#5
Ne verranno molti altri, lo vedrete, di simili "difensori"! [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/jus...wanted.gif]
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
Ma a parte cosa dicono "gli altri" uno dovrebbe saper valutare i fatti con la propria testa

A me personalmente già solo il fatto che un SO decida da solo di impegnare della banda di testa sua non mi sta bene ...
Cita messaggio
#7
Concordo con Aronne e bat.
Ovviamente non si getta via il bambino con "l'acqua sporca" richard stalman non è il profeta in terra,è un dato di fatto che solo le distro che si sono aperte a 360 gradi hanno permesso di uscire linux dal getto di "comunismo reale informatico" in cui le vuole mantenere il santone Stalman e i suoi proseliti.
Bilodiego
Cita messaggio
#8
A breve scriverò un articolo su come disabilitare la cosa (Amazon).
Cita messaggio
#9
Quello che mi domando io è:

- Ma windows (per chi lo ha installato, quindi il 90% degli utenti) ce lo teniamo così oppure disabilitiamo qualcosa?
- iQuellocheè ce lo teniamo così e ci piace pure. Huh
- Android (il più bersagliato attualmente) difficilmente non ci si smanetta sopra eppure ha come motore predefinito ed appstore Google.

Alla fine della fiera su tutti operiamo delle modifiche per renderli più consoni al nostro utilizzo. Lo facciamo anche con le altre distro, ancora devo conoscere qualcuno che trova pacman (software manager di Arch) molto più semplice e versatile di un vecchio Synaptic (anche PClos lo usa a quanto pare, MODIFICANDOLO per adattarlo agli RPM)... Chakra ne sta creando uno proprio.
Così diventiamo tutti dei puristi e degli immacolati pronti a puntare il dito verso un sistema che non è poi così diverso dagli altri che ho menzionato.

Sapete benissimo che sono sempre stato un fautore della "infodiversità" (scusate il neologismo), per me ogni sistema è degno di rispetto e di nota per ciò che fa e che ha fatto.
Ma non per questo sono un idealista, Ubuntu ha ed ha avuto una larga fetta di mercato nella piccola percentuale di GNU/Linux e questo significa essere riusciti a dare qualcosa che gli utenti cercavano.
Additare al pubblico ludibrio un Sistema Operativo perché integra una ricerca su Amazon e perché non ci piace il DE predefinito è quantomeno puerile.
E' come se quelli a cui non piace KDE snobbassero le distro che lo usano.

Io non ho mai usato i servigi di Amazon e quindi lo disabilito proprio come le lens che non uso, proprio come windows firewall o servizio di ripristino di sistema o defender in XP.
Si uso anche XP e Android e Debian derivate con qualche aggiunta di altre preconfezionate.
Tutto quello che viene demonizzato dai "puristi" è in realtà tutto ciò che ha "valore di mercato".
Per quanto venga contestato e dileggiato per i rapporti qualità prezzo, Apple guadagna sempre più fette di mercato (utenze) perché semplice da usare e perché offre ciò che si cerca in realtà.
Idem dicasi per Sire incontrastato Windows, con tutti i dileggiamenti che ne vengono fatti è sempre il più usato.
E la stessa cosa lo è ora Ubuntu, basta il gestore pacchetti (è stata quella la vera spinta) a piazzarlo davanti a molte altre.
Magari in futuro uscirà una distro capace di dare agli utenti più usabilità di Ubuntu (potete averla anche nel vostro Android e collegarla al televisore per usarla da lì). Ma finché questo non accadrà...

Con questo non voglio dire che questa distro è la Regina di tutte (non esiste un regno a mio avviso), né che GNU/Linux è Ubuntu (semmai è vero il contrario). Quello che voglio dire è che demonizzarla come molti fanno è futile e capzioso.
Vedo sempre più filosofia e sempre meno pratica, ho visto moltissimi passare ad altre distro (non like Ubuntu) per poi tornare sui propri passi... mi fa sempre venire in mente la scena di Albertone "...Maccherone, m'hai provocato e io me te magno...".


P.S. E' la prima volta che scrivo un post così lungo, contravvenendo alla mia regola del "breve e coinciso", quindi chiedo scusa a chi ho provocato noia. Idea
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#10
Naturalmente non sono d'accordo.
Se l'importante è creare un'alternativa, questa la si può impostare anche su basi diverse.
Ovvero, ci può stare che qualcuno usi l'opensource per avviare un'attività di lucro, è legittimo e auspicabile ma non c'entra proprio nulla col fatto che quella DEBBA ESSERE la via maestra per tutti gli utilizzatori dell'opensource che diventerebbero concorrenti del mondo proprietario condividendone modi e valori.

Mi piacerebbe capire anche quali contorsioni mentali possono portare all'accusa di comunismo informatico con un'accezione così negativa.
Che sappia io gli aspetti negativi del comunismo reale sono in primo luogo la tendenza alla mancanza di alternative, l'imposizione dall'alto di scelte 'virtuose', l'accusa sempre pendente di 'individualismo'.
In che modo questo si applica a un utente di distro poco diffuse e non a fautori di sistemi più o meno proprietari ma comunque di dilagante e soffocante diffusione?
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)