Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
libreoffice
#1
nel pieno rispetto di tutte le scelte, oggi leggendo trovo un altro post:
http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...ella-cella
e poi mi chiedono:
come mai consigli openoffice?
per la stabilità, una cosa dimenticata......... At [Immagine: http://www.madeinmax.com/informaticacomp...office.png]
Cita messaggio
#2
Libreoffice ha fatto grandissimi passi in avanti nella compatibilità con i formati di Microsoft Office. Lo sviluppo di Openoffice purtroppo si è un po' fermato...

Poi io preferisco Libreoffice per due ragioni:

- Una etica: Libreoffice è completamente sviluppato dalla comunità, mentre Oracle ha provato più volte a mettere le mani su Openoffice (è stato poi il motivo principale del fork);

- Una di licenza: la licenza Apache, utilizzata da Openoffice, permette di modificare il software e distribuirlo con licenza diversa (anche proprietaria), mentre la LGPL utilizzata da Libreoffice obbliga a distribuire le derivate con la stessa licenza. Oltre alla questione etica, questo permetterebbe a Libreoffice di integrare tutte le eventuali novità introdotte da Openoffice, mentre non permetterebbe di fare il contrario.
Cita messaggio
#3
LibreOffice è nato in un momento che OO era fermo da tempo ed ha superato rapidamente il rivale offrendo notevoli migliorie, attualmente le cose non stanno più così, i continui aggiornamenti di LO sono pieni di bug, la compatibilità col vba è decisamente inferiore a quella di OO, anche io ho abbandonato LO per OO.
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#4
Quoto Patel Exclamation
Libreoffice invece di progredire...regredisce.....

Se ha cambiato opinione il dxgiusti un motivo c'è....Sad
Cita messaggio
#5
giusti...... anzi: giusto Sad Sad

Libreoffice lo ho installato ma non ne faccio uso intensivo se non aprire qualche allegato email quindi al momento non ne riscontro bug.
Alle prime avvisaglie però.... Passerò a Open.

Buon weekend a tutti.
Cita messaggio
#6
Ho appena scaricato proprio ieri la versione 4.3.3. di LO. Provarla non mi costa nulla. Ho bisogno che almeno il foglio elettronico e il gestore di database non facciano scherzi. Mi ha lasciato perplesso il fatto che sulla nuova distro di Mint, la 17, appunto non sia presente il modulo base che comunque è perfettamente installabile tramite synaptic (l'ho appena fatto con successo). Qualora dovessi riscontrare dei bugs in qualsiasi modulo della suite, farò sapere. 
 
Cita messaggio
#7
Io faccio un uso assolutamente banale di L.O. ( qualche pagina writer e qualche specchietto calc, per cui non mi sono accorto di bug importanti.
Lo uso anche perchè è installato di default nelle versioni Majorana di Mint17.
In passato usavo O.O. che lasciai nel momento del loro travaglio.
Al Linux day c' era una sessione dedicata a L.O., la relatrice  marketing snocciolava slide in cui si magnificava la prevalenza su OO.
Peraltro, io che ho fatto quel mestiere a lungo, ho trovato che l' esposizione esplicativa delle funzionalità non era nè ben coordinata e nè consequenziale, ma piuttosto mirava a promuovere il prodotto a colpi di slide statistiche.
Per cui di quella sessione conservo solo un messaggio che mi premuro a trasferirvi.
Ricordando il post che trattava del font Embassy e Chopin, qui nel Forum, ho sollevato il tema dei font.
Se ho capito bene, ma penso di sì, ha detto che i seguenti font:
Calibri
Cambria
Candara
Consolas
Constantia
Corbel
Cariadings
sono di proprietà di MS per cui il loro uso non dovrebbe essere consentito al di fuori di un contesto Word.
Nel senso che chi riceve un .doc così redatto, non dovrebbe utilizzarlo con L.O./O.O.  e/o magari inoltrarlo. Vi risulta ?
 
Cita messaggio
#8
Per quanto possa valere la mia testimonianza anche io usavo open office.
Premetto che il mio non era un  uso intensivo ed utilizzavo writer ed impress però ultimamente mi era diventato impossibile completare delle presentazioni in quanto alla quindicesima pagina open office andava in crash proponendomi il recupero del documento. Non ho mai perso dati ma il problema era sempre presente.
Con libre office gli stessi documenti vengono gestiti correttamente
Mi sembra però di capire che è meglio che mi tenga libre office alla versione attuale, che è l' ultima, evitando gli eventuali aggiornamenti futuri.
Cosa mi potete dire in merito?
Grazie 
gigiotti
 
Cita messaggio
#9
Ero uno sfegatato accanito sostenitore di libreoffice ma per poter rimanere tale mi sono dovuto ancorare alla versione 4.1 le successive (4.2 4.3) altre sono un turbinio di regressioni nonostante la pulizia del codice. (a dimostrazione del fatto che sia in letteratura che in informatica un conto e scrivere bene le cose un conto è scrivere buone cose)

Insomma alla fine sto utilizzando in parallelo l'ultima versione di Apache e libre 4.1.

Mi spiace per i libriani ma alla fine si stanno ammmazzando con le loro mani
गुरू
Cita messaggio
#10
Libreoffice soffre della sindrome di chrome; è un altro esempio, come anche firefox, della sudditanza psicologica nei confronti della massa
In un anno libreoffice e firefox sfornano più release che nei primi 10 anni della loro vita; sulla scia di google con il suo chrome.
Ma se ciò può andar bene per i tecnofili, alla lunga mi sembra poco "produttivo"
गुरू
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)