Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
rete ethernet
#1
Buon giorno
Per che ci sono due modi di collegamento ethernet:cio'è
Ethernet collegamento diritto ed ethernet collegamento incrociato.
Quando si usa uno e quando l'altro.
La differenza del cablaggio fili,l'ho capita,ma:in un ambiente vasto, creare una rete ethernet a cui si possano collegare contemporaneamente diversi PC che tipo di collegamento bisogna fare?
C'è bisogno di un Hub di derivazione?
I cavi ethernet possono essere intubati insieme a fili elettrici?
Grazie
Cita messaggio
#2
Ciao,

provo a spiegarti il concetto in modo semplice. I cavi ethernet sono costituiti da 4 coppie di fili incrociati, per un totale di 8 fili. Normalmente le reti a 100 Mbps utilizzano solo due coppie di fili: due per la trasmissione e due per la ricevezione. In ordine, degli otto pin presenti in un plug ethernet, la sequenza è questa: pin 1 TX+, pin 2 TX-, pin 3 RX+ e pin 6 RX-.
T sono quelli per la trasmissione, R per la ricezione. Gli altri pin non sono utilizzati. I cavi hanno lo stesso ordine da entrambe le estremità (il pin 1 è sempre dalla stessa parte, poi il 2 e così via). Collegando due apparati, ad esempio un pc ed uno switch, appare ovvio che il filo utilizzato dal PC per trasmettere deve essere utilizzato dall'altro apparato (switch) per ricevere. Ovvero il l filo collegato al pin 1 (trasmissione) finisce sempre al pin 1 dall'estremità opposta, ma se il PC trasmette sul pin 1, lo switch deve poter ricevere sempre sullo stesso pin. E così per gli altri tre fili del cavo.
Questo significa che ci sono due configurazioni standard delle porte, a seconda del tipo di apparato che si usa. Infatti ci sono apparati DTE (Data Terminal Equipment) e DCE (Data Communication Equipment). Per semplificare sono apparati Terminali e apparati di comunicazione. Gli apparati terminali sono quelli che sono posti alla "fine" della rete, come ad esempio PC e stampanti. Gli apparati di comunicazione invece vengono frapposti in una rete come gli HUB o gli switch. La regola è che quando colleghi due apparati differenti (un DCE con un DTE) usi sempre un cavo dritto, mentre quando colleghi due apparati simili (ad esempio uno switch ed un hub) devi utilizzare un cavo incrociato. Se ragioni con questa regola ben presente, non puoi sbagliare a collegare gli apparati.
Bisogna poi dire che i DCE che fanno oggi (switch, hub, etc.) sono dotati di un sistema che riconosce il cavo utilizzato e di conseguenza regola automaticamente il settaggio della porta. Quindi potresti collegare due switch con un cavo dritto che ci penserebbe lo switch stesso a configurare correttamente la porta e tutto funzionerebbe normalmente.
Lo stesso discorso non vale per i i DTE, almeno per PC e stampanti, perchè non hanno questa funzionalità. Infatti se colleghi due PC direttamente tra di loro devi per forza utilizzare un cavo incrociato.
Per rispondere quindi alla tua domanda, a seconda di come disponi fisicamente la rete con PC, switch, etc., ti regoli per utilizzare i cavi appropriati.
Spero di essere stato chiaro Smile
Cita messaggio
#3
Citazione:Quando si usa uno e quando l'altro.
ormai è più una questione storica...oggigiorno non ha più importanza tecnica vera visto che quasi tutti i router riescono a gestire indifferentemente sia il dritto che l'incrociato...in qualsiasi caso si usa sempre il dritto al 90%....in pratica l'incrociato lo usi solo per un collegamento diretto tra 2 pc senza nessun hub switch o router nel mezzo...quando invece c'è appunto uno switch o router allora si usano i dritti.....c'è un'altro uso dell'incrociato ossia quando si collegano 2 switch o uno switch e un router....ma anche questa era una questione del passato oggi anche se colleghi questi con un cavo dritto i medesimi se ne rendono conto e si autosettano in modo che la connessione dati passi lo stesso.
In definitiva l'incrociato lo usi oggi solamente in caso di una connessione diretta solo tra 2 pc...un esempio abbastanza attinente nel caso hai una consolle o box con una porta ethernet e ci vuoi collegare il portatile...ecco in quel caso ti servirebbe un cavo incrociato.

Citazione:creare una rete ethernet a cui si possano collegare contemporaneamente diversi PC che tipo di collegamento bisogna fare?
dipende dalla tipologia di rete che devi trattare ma al 90% se vi sono router, switch ecc solo cavi dritti.

Citazione:C'è bisogno di un Hub di derivazione?
per quale motivo?? cioé se hai un router di quelli odierni sono in realtà già anche degli hub switch e persino degli AP wifi tutto in uno.

Citazione:I cavi ethernet possono essere intubati insieme a fili elettrici?
sarebbe meglio di no....ufficialmente i cavi UTP 5e o 6 non sono schermati e se troppo lunghi e troppo vicini a vari fili elettrici possono generare interferenze consistenti....soprattutto se la canaletta è stretta...in tale caso ci sono le versioni schermate che si chiamano STP e con questi vai sul sicuro in tale situazione ma costano di più e sono un po' più rigidi se devono fare delle curve....per altro se devi fare tu un lavoro di cablaggio la crimpatura degli STP è un pochino più ostica proprio per via della guaina di schermatura...bisogna esserci abituati.

@namless
ottima spiegazione tecnica
Cita messaggio
#4
(05-02-2013, 15:14 )Singolarity Ha scritto:
Citazione:Quando si usa uno e quando l'altro.
ormai è più una questione storica...oggigiorno non ha più importanza tecnica vera visto che quasi tutti i router riescono a gestire indifferentemente sia il dritto che l'incrociato...in qualsiasi caso si usa sempre il dritto al 90%....in pratica l'incrociato lo usi solo per un collegamento diretto tra 2 pc senza nessun hub switch o router nel mezzo...quando invece c'è appunto uno switch o router allora si usano i dritti.....c'è un'altro uso dell'incrociato ossia quando si collegano 2 switch o uno switch e un router....ma anche questa era una questione del passato oggi anche se colleghi questi con un cavo dritto i medesimi se ne rendono conto e si autosettano in modo che la connessione dati passi lo stesso.
In definitiva l'incrociato lo usi oggi solamente in caso di una connessione diretta solo tra 2 pc...un esempio abbastanza attinente nel caso hai una consolle o box con una porta ethernet e ci vuoi collegare il portatile...ecco in quel caso ti servirebbe un cavo incrociato.

Citazione:creare una rete ethernet a cui si possano collegare contemporaneamente diversi PC che tipo di collegamento bisogna fare?
dipende dalla tipologia di rete che devi trattare ma al 90% se vi sono router, switch ecc solo cavi dritti.

Citazione:C'è bisogno di un Hub di derivazione?
per quale motivo?? cioé se hai un router di quelli odierni sono in realtà già anche degli hub switch e persino degli AP wifi tutto in uno.

Citazione:I cavi ethernet possono essere intubati insieme a fili elettrici?
sarebbe meglio di no....ufficialmente i cavi UTP 5e o 6 non sono schermati e se troppo lunghi e troppo vicini a vari fili elettrici possono generare interferenze consistenti....soprattutto se la canaletta è stretta...in tale caso ci sono le versioni schermate che si chiamano STP e con questi vai sul sicuro in tale situazione ma costano di più e sono un po' più rigidi se devono fare delle curve....per altro se devi fare tu un lavoro di cablaggio la crimpatura degli STP è un pochino più ostica proprio per via della guaina di schermatura...bisogna esserci abituati.

@namless
ottima spiegazione tecnica
Grazie a tutti e due.Le risposte sono chiare.
Adesso mi auguro di aver capito.
Installare una rete in un area, come puo essere un ufficio, ed avere la possibilità di collegarmi da ogni ambiente con più pc alla stessa rete,non mi debbo preoccupare del tipo di cablaggio:diretto o crossower.
Importante è:
Avere a monte un modem-router,preocuparmi di avere una canalina solo per il cavo ethernet,per usare con sicurezza i cavi UTP5 che sono più facili da crippare,non superare i 10 mt. tra un collegamento e l'altro,ed il lavoro dovrebbe dare buoni risultati
Giusto?
Cita messaggio
#5
(05-02-2013, 18:45 )marinaiomec Ha scritto: Grazie a tutti e due.Le risposte sono chiare.
Adesso mi auguro di aver capito.
Installare una rete in un area, come puo essere un ufficio, ed avere la possibilità di collegarmi da ogni ambiente con più pc alla stessa rete,non mi debbo preoccupare del tipo di cablaggio:diretto o crossower.
Importante è:
Avere a monte un modem-router,preocuparmi di avere una canalina solo per il cavo ethernet,per usare con sicurezza i cavi UTP5 che sono più facili da crippare,non superare i 10 mt. tra un collegamento e l'altro,ed il lavoro dovrebbe dare buoni risultati
Giusto?

Giusto.
Solo due puntualizzazioni:
-può sembrare una banalità o una cosa superflua ma assicurati che gli apparecchi (switch e simili) che colleghi supportino la modalità di riconoscimento e configurazione delle porte;
-in condizioni normali (cavi crimpati correttamente, assenza di interferenze, etc.) un cavo cat 5e può essere esteso fino a 100 mt.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)