Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
sport, la nostra passione...
#1
Come con la musica, anche lo sport ha tanti fans.
Se piace questo thread, potremmo parlare di sport e sportivi, ad hoc.
una delle mie passioni è la F1. in questi giorni c'è stato l'anniversario della morte di Senna ad Imola, 20 anni,  e casualmente ho visto un servizio su di lui.
vidi la gara, ero molto più giovane, e fu un grande dolore nonostante io tifo da sempre Ferrari, ma lui era un grande e come si dice, "forever"...mi è rimasto impresso un video , appunto visto durante quel servizio, in cui lui alla fine di una corsa (vinta) era stremato al punto da non riuscire ad alzare la coppa. la tecnologia dopo quell'evento ha fatto si che non ci siano state più morti in F1 dopo di lui. Ma prima, il pilota era essenziale proprio perchè non c'era l'elettronica odierna e vedere quanto era stremato e al contempo felice dopo quell'immensa fatica,  lo ha reso indimenticabile.
Un grandissimo pilota. ciao Ayrton[img]images/smilies/heart.gif[/img]
 
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#2
Condivido l'ammirazione per Senna.
Cita messaggio
#3
anche io seguo la F1.....si ricorda sempre Senna ma in quel medesimo GP qualche giorno prima morì persino Roland Ratzenberger....e proprio le due morti così vicine fece intuire che qualcosa non andava a livello proprio strutturale di sicurezza.
Ma resto rammaricato che in F1 di grandi duelli negli ultimi anni penso se ne siano visti pochi...gli ultimissimi secondo me quelli con Schumy ai tempi d'oro...ormai si sta molto appiattendo tutto...si più elettronica più sicurezza e regolamenti ma ormai ti vietano pure di provarci a sorpassare....se cominciano a dirti dove farlo e dove no ecco che ti basta avere una buonissima auto fin dall'inizio del campionato restare primo fin dai primi giri ed è fatta con una buona strategia di pit stop e gestione gomme....ed è così che ha vinto Vettel negli ultimi anni. Penso che il fattore pilota e la sua bravura in senso generale sia ormai venuta meno rispetto i fasti del passato...nonostante vi siano ancora piloti con il giusto coraggio per provarci ad emergere (e vedo bene attualmente hamilton, ricciardo, rosberg e anche grosjean) ma appunto con i nuovi regolamenti ed elettronica spesso il loro azzardo è alla fine punito....a volte mi domando se mettessimo oggi su un'auto odierna con tutti i nuovi regolamenti i vecchi grandi piloti da mansell, prost, piquet, lauda, hunt....con il temperamento che avevano anche di carattere...altro che vittorie...sarebbero stati espulsi dalla F1 al primo campionato disputato eheheh [img]images/smilies/sad.gif[/img] ...però sono divenuti campioni proprio per il fatto di non seguire regolamenti e portare le loro auto al massimo della resistenza....lì si vedeva la vera meccanica.
Altri sport che seguo sempre legati ad auto e moto....motogp...superbike...persino nascar americana e le indy....qualche rally....ciclismo su strada e mtb....ultimamenti trovo interessante anche il rugby e il football americano......mai stato un tifoso di calcio nemmeno ai tempi della scuola dove era la fissa chiedere per quale squadra si tifava e il lunedì erano tutti con la gazza in aula eheheh beh parecchi giocavano anche a fantacalcio eheheh....e già allora dire "nessuna squadra" ti guardavano male eheheh ricordo persino tale incredulità nei loro sguardi come se gli avessi detto una balla pur di non dirglielo (forse ad alcuni andava in tilt il cervello dopo tale risposta eheheh)....ricordo che però qua a quei tempi erano tutti tifosi della juve...bah chissà per quale motivo.
Cita messaggio
#4
@ a cosa serve la tessera del tifoso ? no grazie io non ci stò più a questo genere di "ricatti" da parte di questo o quell'atro capo ultrà viva il calcio sano sempre che ci sia o chiudiamo per sempre !!!!
 
Cita messaggio
#5
(04-05-2014, 13:33 )thelory Ha scritto: Come con la musica, anche lo sport ha tanti fans.
Se piace questo thread, potremmo parlare di sport e sportivi, ad hoc.
una delle mie passioni è la F1. in questi giorni c'è stato l'anniversario della morte di Senna ad Imola, 20 anni,  e casualmente ho visto un servizio su di lui.
vidi la gara, ero molto più giovane, e fu un grande dolore nonostante io tifo da sempre Ferrari, ma lui era un grande e come si dice, "forever"...mi è rimasto impresso un video , appunto visto durante quel servizio, in cui lui alla fine di una corsa (vinta) era stremato al punto da non riuscire ad alzare la coppa. la tecnologia dopo quell'evento ha fatto si che non ci siano state più morti in F1 dopo di lui. Ma prima, il pilota era essenziale proprio perchè non c'era l'elettronica odierna e vedere quanto era stremato e al contempo felice dopo quell'immensa fatica,  lo ha reso indimenticabile.
Un grandissimo pilota. ciao Ayrton[img]images/smilies/heart.gif[/img]
 

G.P. BRASIL (Interlagos, 1991) era così distrutto perchè ha corso per quasi metà gara solo con a disposizione la 6° marcia, aveva il cambio manuale completamente rotto...Exclamation

[Immagine: http://oglobo.globo.com/infograficos/glo...0-90/7.jpg]

[Immagine: http://img149.imageshack.us/img149/990/i...os2bt4.jpg]
Roberto Bologna
GUIDA CUCINA
Cita messaggio
#6
certe emozioni non le vivo con nessun altro sport.
Cita messaggio
#7
Seguo la F1 (solo quella e l'automobilismo in genere). Non tifo Ferrari perchè mi rifiuto di tifare una macchina... meglio tifare un pilota! Patrese è sempre stato il mio idolo (fin che ha corso ovviamente)... e Senna.
Dopo la sua morte non ho più seguito le corse per parecchi anni annichilito dalla tristezza di quell'evento.
Poi la passione è tornata, ma la F1 da allora è molto cambiata. Non riesco più a trovare un pilota che mi "rapisca il cuore", sono tutti molto bravi, ma senza la possibilità di esprimere una personalità dirompente, inscatolati nel business-system del circus.
Mi piaciono:
Rosberg (potente, intelligente e di grande cultura, a Rosber manca solo un palmaress più nutrito)
Kobayashi (un samurai con il pugnale tra i denti)
Button (un lord inglese terribilmente efficacie sulla pioggia)

Forse però il pilota che mi emoziona di più e Loeb, nei rally ha dominato su tutti per un decennio e ora si diletta in pista e sulle prove speciali con risultati da brivido.
E' pazzesca la sua impresa con la vittoria sul Pikes Peak nel 2013 (la più famosa gara in salita di circa 20 km e arrivo a più di 4300 metri d'altezza), dove, complice una macchina stratosferica e una ri-asfaltatura dell'ultimo tratto della corsa, ha letteralmente polverizzato il record dell'anno precedente abbassandolo di più di 90 secondi, distanziando Millen (secondo arrivato, detentore del record 2012 e veterano della corsa) di più di 30 secondi!

[Video: https://www.youtube.com/watch?v=geF59jIq3NI]

 

 

 
Ciao Ciao
FlavioBlush
Cita messaggio
#8
(04-05-2014, 21:18 )'ludaluda' Ha scritto:
(04-05-2014, 13:33 )'thelory' Ha scritto:  


 
si, mi riferivo proprio a questo momento....


 
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#9
(04-05-2014, 22:00 )colfla66 Ha scritto:  

 
bravissimo. il rally non lo seguo a dire il vero, però se dovesse avere incidente o un malore...caspita si fa una strage con tutta quella gente a bordo strada...
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#10
capello...anche lui grande sportivo.
ha iniziato qui da noi, quando la SPAL creava qualcosa.
ora la SPAL è al purgatorio ma qualche soddisfazione "locale" c'è.
[Immagine: http://2.bp.blogspot.com/-ZCTt-kqF_b4/Us...panini.png]
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio


Vai al forum: