Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
ubuntu la sua "regia"
#1
cosi stavo pensando a un scenario per cosidire "Apocalittico" cosa voglio dire mettiamo caso che non ci fosse più un giorno un miliardario Mark Shuttleworth Rolleyes chi è... si è lui lo sponsor "canonical" che fine farà il progetto opensurce Confused ?
Cita messaggio
#2
Non ci sarebbe nulla di apocalittico, tutte le ditrubuzioni vivono senza canonical, e tutte le ubunto derivate se esistono è grazie a debian e all'opensource che di canonical e Mark Shuttleworth se ne impippano. Fermo restando il notevole contributo che ubuntu e derivate danno alla diffusione di linux nel mondo.
Bilodiego
Cita messaggio
#3
Dietro ogni innovazione ci sono sforzi finanziari, ritengo che canonical sia una delle major più attive in questo settore e tutta la comunità linux deve molto a ubuntu nonostante alcune scelte discutibili, credo che l'open source abbia bisogno di una spinta dalle distro di maggior rilievo, penso anche che il progetto open source abbia bisogno di un miglioramento sul parco software e renderlo più stabile, quindi lasciar perdere l'inutile guerra sul desktop più bello e dedicarsi alla creazione di software che aiutino a non sentire la mancanza di windows, solo creando valide alternative si è possibile raggiungere certi obbiettivi .
Cita messaggio
#4
Secondo me Ubuntu è forse l'unica distro al momento che potrebbe impensierire Microsoft e Apple, e non perchè sia la migliore, ma perchè è quella con più possibilità economiche. Windows non ha i migliori software nè è il miglior SO, come tutti sanno, ma è ovunque solo ed esclusivamente perchè lo vendono ovunque, motivo per cui chi non ha le conoscenze non pensa nemmeno a cambiare sistema operativo, e chi non ha i mezzi, non pensa nemmeno a un Mac.

Se Ubuntu dovesse per qualche motivo non essere più finanziata da nessun miliardario, nessun problema per linux, c'è di meglio e c'è di peggio, però se ne andrebbe un bel sogno, almeno per i prossimi anni.
Cita messaggio
#5
(04-03-2012, 08:36 ).:matteo:. Ha scritto: Windows non ha i migliori software nè è il miglior SO, come tutti sanno, ma è ovunque solo ed esclusivamente perchè lo vendono ovunque

Invece mi duole dirlo ma windows ha i migliori software di ogni sorta sia freeware che professionali, ed è per questo motivo che molti non abbandoneranno mai windows, su linux ci sono molti programmi ma i migliori si possono contare sulle dita e parecchi sono buggati uno di questi openshot,
certo non si può pretendere più di tanto da programmi freeware ma è la varietà e la completezza di ciò che offre un sistema a fare la differenza, la stabilità passa in secondo piano .
Cita messaggio
#6
Secondo me se la qualità dei software peggiorasse, per assurdo, sia in windows che nei mac, non cambierebbe nulla, perchè finchè sono i padroni del mercato la gente comprerà tutto ignara. Per questo io credo, che se anche esistesse una distro di Linux per un qualsiasi motivo migliore di tutti gli altri SO, senza un miliardario ad aprire il portafoglio non avrebbe una vera chance. E' anche per questo motivo che trovo lecito riporre molta fiducia in Ubuntu, so che non è molto "romantico", ma temo sia la realtà.
Cita messaggio
#7
Don't worry... morto un Papa se ne fa un altro. C'è sempre BSD.
Cita messaggio
#8
Da wikipedia:
Il 1º luglio 2005 è nata la Fondazione Ubuntu con un fondo iniziale di 10 milioni di dollari USA, il cui scopo è lo sviluppo della distribuzione nel caso in cui Canonical Ltd dovesse cessare le attività. La fondazione è al momento dormiente.

http://www.ubuntu.com/news/UbuntuFoundation
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)