Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
voi ci credete alla tregua in israele?
#1
la radio ha detto che per il momento è di 24 ore di cessate il fuoco con garanzie per proseguire con l'apertura verso Gaza.
Sono stata in quei paesi e mi auguro che la pace e il buonsenso prevalgano, ma quel popolo, duro, forte e provato dalla vita, non mi da tanta fiducia.
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#2
Considerando le radici d'odio che stanno alla base di quell'ormai lunghissimo conflitto, anche un'incerta "tregua" (e, poi, che senso possa aver discutere di "tregua" dinnanzi a un attentato di natura terroristica, davvero, non saprei) è da guardar comunque con speranza.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Quale tregua?Dal 1948 data della nascita dello stato di israele non c'è mai stata nessuna tregua.
http://www.infopal.it/02-storia-della-pa...8-al-1966/
bilodiego

p.s. Monsee è improprio spacciarli come attentati di natura terroristica , è guerra anche se in alcuni periodi è ""solo"" strisciante o dormiente in pseudo tregua.
Cita messaggio
#4
Israele-Palestina è un problema senza soluzione per il semplice fatto che le 2 fazioni sono in posizioni completamente ed irrimediabilmente inconciliabili.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#5
(21-11-2012, 20:09 )ANNA Ha scritto: la radio ha detto che per il momento è di 24 ore di cessate il fuoco con garanzie per proseguire con l'apertura verso Gaza.
Sono stata in quei paesi e mi auguro che la pace e il buonsenso prevalgano, ma quel popolo, duro, forte e provato dalla vita, non mi da tanta fiducia.

Credo che sia sorprendente osservare come i crimini di guerra dello stato ebraico vengano manipolati dalla propaganda e gli eccidi di civili vengano spacciati per atti legittimi senza che nessuno abbia il coraggio di condannarli in modo chiaro. Evidentemente nel 2012, la Giustizia nei confronti dei popoli è ancora un miraggio soffocato dai veti dei Potenti, dagli interessi di parte, dalle lusinghe e dalle minacce di chi è in grado di proporle. E cosi', Pacifisti, bambini, donne e manifestanti vengono trasformati in improbabili terroristi da eliminare fisicamente. Non visiterei mai lo stato ebraico, lo ritengo criminale e disgustoso.
Cita messaggio
#6
Ma no: lo Stato Ebraico è proprio come ogni altro Stato: qualunque Stato mostra -Storia insegna- delle pecche. Non si potrà arrivare mai a capir quella situazione se se ne fa -come "a priori"- una cosa "speciale" (nel caso nostro, "razziale"), né si può giungere a veder giammai una qualsivoglia via che possa poi condurre verso un'equilibrata -non dico "felice" perchè gli scontenti, in questi casi, purtroppo, vincon sempre- conclusione.
Serve guardar l'intera faccenda (per quel che attiene il suo momento attuale [riaccendere i flash sulle sue origini di natura storica serve soltanto a incasinarsi vieppiù le idee e perder la lucidità necessaria a intravvedere un qualche minimo barlume potenziale di soluzione]) come allo scontro fra due entità politiche (dunque, anche economiche, culturali, religiose e militari) differenti, strette nella lotta per il possesso esclusivo (ritenuto da ognuna assolutamente necessario alla sua stessa sopravvivenza) di limitate risorse che a stento forse bastano per mantenere in vita tutti.
Bisogna porsi obiettivi che siano -innanzi tutto- realistici, dunque assai piccoli, e (per quanto piccoli) concreti (che facciano effetto sempre su ambedue le parti, mai su una sola). O non s'arriverà a niente... e l'incendio andrà avanti.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
Monsee
purtroppo credo tu abbia ragione.
Mi ripeto spesso che non devo avere paura della vita perchè io amo la vita, però quando sento quello che succede nel mondo, beh, si, ho paura.
Vero che è sempre stato cosi ma la tecnologia oggi ci permette di conoscere sempre più quello che succede nel mondo e non solo nel mio angolo di vita.
buona giornata a te
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#8
(21-11-2012, 21:50 )BAT Ha scritto: Israele-Palestina è un problema senza soluzione per il semplice fatto che le 2 fazioni sono in posizioni completamente ed irrimediabilmente inconciliabili.

Buongiorno Bat,
penso che è la mente dell'uomo che ha fatto questo guaio e se fosse una mente sana rivredrebbe la sua posizione per il bene di tutti.
Ovviamente è sperare troppo
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#9
Secondo me non c'è la volontà di nessuna delle controparti a sedersi ad un tavolo e discutere per un trattato di pace duraturo e temo che questa guerra durerà per sempre.
Cita messaggio
#10
Si, io ci credo. Infatti ho appena chiesto a Babbo Natale di informare Peter Pan e Gambadilegno della strepitosa notizia.
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)