Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
wi fi libero
#1
buongiornoooo,
avevo letto da qualche parte che si poteva andare (esempio) in comune a milano e collegarsi ad internet con il proprio pc.
Internet libero per tutti i cittadini e solo in quella zona.

Cosa si deve fare per collegarsi?

Possibile che negli ospedali non ci sia questa possibilità?
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#2
Di solito per collegarsi ad una rete pubblica devi connettere il tuo dispositivo a questa rete, ti apparirà una pagina di registrazione dove richiede il tuo cellulare o email per recapitarti la password wpa e da allora potrai collegarti. Smile
Cita messaggio
#3
Mi par bizzarro che negli Ospedali una tale possibilità venga negata (ai pazienti e al personale che ivi opera, intendo).
Per usufruirne, bisogna avere un computer (netbook o notebook o ipad o similare) dotato di Wi-Fi (di antella incorporata, intendo) e approntato per la bisogna (ovvero: il Sistema installato deve includere anche il necessario driver Wi-Fi [quale driver esattamente dipende dal computer, ovviamente: il mio netbook e i miei notebooks, ad esempio usano drivers "broadcom"]). In GNU/Linux e BSD esiston svariate maniere per installare il giusto drivers (in genere, attraverso il Gestore dei Pacchetti; a volte, bisogna scaricare dalla rete qualcosa e poi installare "a manina"). Per quel che attiene Windows, i necessari drivers dovrebbero già trovarsi nel CD dei drivers (quello fornito assieme al PC, intendo). Se non hai il CD dei drivers, poco male: sapendo marca e modello esatti del PC è possibile cercare i giusti drivers sul Sito del Produttore.
Se preferisci, puoi darci marca e modello esatti e provvediamo noi a verificare se il driver è disponibile. Personalmente, io sarò abbastanza impegnato, oggi, perchè debbo stare per un pochino in Ospedale (controlli), ma certamente altri si presteranno. E io, comunque, sarò disponibile, al più entro due giorni, più probabilmente già da domani... e, appena disponibile, potrò -pure io- aiutarti.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
ciao, negli ospedali ( parlo della mia esperienza quindi non dico in tutti ) è in funzione una rete wifi usata dal personale per trasmettere/ricevere dati, indicazioni, cartelle cliniche, ecc. alla mia richiesta di poter accedere il caposala mi ha cortesemente spiegato che non era possibile in quanto nella rete circolavano dati personali e riservati e che non potevano abilitarla anche per i pazienti, ragionandoci un poco ho trovato la cosa sensata. per lo stesso motivo ossia avere una rete all'interno del comprensorio elimina la possibilità di ricevere eventuali altre reti libere presenti nella zona.
Cita messaggio
#5
grazie a tutti,

Dxgiusti
è quello che volevo sapere, mi voglio informare se nell' istituto che frequento vale la stessa regola.

Buon pomeriggio
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#6
(13-11-2012, 09:37 )procton771 Ha scritto: Di solito per collegarsi ad una rete pubblica devi connettere il tuo dispositivo a questa rete, ti apparirà una pagina di registrazione dove richiede il tuo cellulare o email per recapitarti la password wpa e da allora potrai collegarti. Smile


non sapevo volessero i dati personali, non credo siano in tanti ad utilizzare questa possibilità
grazie, ciao
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#7
(13-11-2012, 09:42 )monsee Ha scritto: Mi par bizzarro che negli Ospedali una tale possibilità venga negata (ai pazienti e al personale che ivi opera, intendo).

ciao Monsee
gli operatori senz'altro hanno la possibilità di utilizzo, al momento i pazienti non possono accedere.

in bocca al lupoHeartHeartHeart
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio
#8
domandona un po' OT....ma negli Ospedali non sarebbe vietato usare qualsiasi sistema a onde radio per motivi di sicurezza?? ...di certo una connessione 3G ha più ampio spettro di frequenze rispetto a quella wifi che opera nei soli 2.4Ghz per la maggiore o 5Ghz recentemente...ma davvero mi chiedo se la cosa non sia vietata lo stesso....poco tempo fa sono passato anche dal mio pronto soccorso e devo dire che i pc sono tutti con rete cablata, nessuno mi è parso avere sistemi wireless....certo in sala di attesa persino del pronto soccorso una buona % aveva smartphone con cui perdere tempo durante l'attesa...nonostante cartelli che consigliassero a tutti di spegnerli in tale zona.
Ne parlai anche tempo addietro con un medico....il quale mi diceva che secondo lui i casi di interferenza ormai sarebbero pari a zero...mi diceva che i problemi possibili potrebbero essere nel caso di vecchi apparati un po' meno schermati, secondo lui ormai rari (tutta roba pre-era cellulari, quindi prima degli anni 80, e si spera ovviamente che nei nostri ospedali non ci siano più robe di 30 anni fa!! eheh)...in qualsiasi caso chi ha pacemaker per esempio da moltissimi anni dovrebbe stare attento (anche se gli basta tenere il cell a 10/15cm distante dal pacemaker) ...per i recenti invece mi diceva di no..sono ampiamente protetti per i campi elettromagnetici standard come li definisce la legge....ma mi diceva anche che i modelli recenti si possono anche controllare via wireless, per parametri di controllo medico ovviamente e non per fare overclock di pulsazioni eheheh Sad .....in tale caso mi diceva che le frequenze sono abbastanza riservate e ristrette solo in campo medico e vanno dai 400 ai 405Mhz.

Chiedo scusa ad Anna per l'OT ...però in effetti i cartelli di divieto dell'uso di cellulari ancora oggi sono presenti in molte strutture ospedaliere...probabilmente per un motivo di sicurezza eccessiva ma in qualsiasi caso da sapere.
Cita messaggio
#9
OT molto interessante!
Cita messaggio
#10
Singolarity
ti ringrazio per la tua partecipazione, mi aiuta a capire.
Per quanto concerne certi laboratori giustamente c'è il divieto ed è giusto non interferire con i macchinari per le terapie.

L'istituto di cui parlo è di lunga degenza. Ci sono persone che avrebbero piacere porterlo utilizzare nella propria stanza perchè hanno difficoltà a raggiungere certe postazioni o perchè allettati

Un saluto
Wink un sorriso non costa nulla....donalo
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)