Forum Informatica 1 Majorana
classificazione computers - Versione stampabile

+- Forum Informatica 1 Majorana (http://www.istitutomajorana.it/forum)
+-- Forum: Sistemi Operativi: Ubuntu, Windows, Linux, Altri (http://www.istitutomajorana.it/forum/forumdisplay.php?fid=5)
+--- Forum: Manutenzione e Sicurezza del sistema (http://www.istitutomajorana.it/forum/forumdisplay.php?fid=10)
+--- Discussione: classificazione computers (/showthread.php?tid=8653)

Pagine: 1 2


RE: classificazione computers - Marcool - 24-07-2012

Se l'OS è pesante non è colpa del picci,
un picci diventa vecchio quando viene superato dal lato componentistico,
ad esempio:la Cpu la ram etc etc sono superiori.
Che centra l'OS?? Huh


RE: classificazione computers - zafran - 24-07-2012

L'idea di usare come tester il sistema più pesante mi sembra un po' assurda.
Diciamo proprio sbagliata.
Uno strumento diventa obsoleto quando non è più in grado di svolgere il proprio lavoro cioè, nel caso del pc, scrivere, navigare, illustrare etc.

Se io ho una bicicletta e poi ingrasso di 200 chili, la bici non va più bene ma solo in riferimento alle mie esigenze.
Se invece casca un ponte e da quel giorno si decide che la strada passa per la montagna, dovrò comprarmi una bici col cambio perché è cambiato il campo di applicazione e non solo le mie esigenze

Se per fare le stesse cose mi si richiede più potenza, non è un'evoluzione ma semplicemente un appesantimento.
Il problema è: si fanno veramente altre cose con i computer meno datati rispetto ai precedenti?
Un po' sì: le pagine web sono più complicate e non sempre i server riescono a fornirle pronte all'uso, ma, a parte i giochi che è un campo che non conosco affatto, sembra che l'enorme aumento di richiesta di potenza venga solo dall'interfaccia, la quale, per definizione, NON DOVREBBE essere la cosa più importante.


RE: classificazione computers - Dukko - 24-07-2012

(24-07-2012, 15:53 )zafran Ha scritto: L'idea di usare come tester il sistema più pesante mi sembra un po' assurda.
Diciamo proprio sbagliata.
Uno strumento diventa obsoleto quando non è più in grado di svolgere il proprio lavoro cioè, nel caso del pc, scrivere, navigare, illustrare etc.

Se io ho una bicicletta e poi ingrasso di 200 chili, la bici non va più bene ma solo in riferimento alle mie esigenze.
Se invece casca un ponte e da quel giorno si decide che la strada passa per la montagna, dovrò comprarmi una bici col cambio perché è cambiato il campo di applicazione e non solo le mie esigenze

Se per fare le stesse cose mi si richiede più potenza, non è un'evoluzione ma semplicemente un appesantimento.
Il problema è: si fanno veramente altre cose con i computer meno datati rispetto ai precedenti?
Un po' sì: le pagine web sono più complicate e non sempre i server riescono a fornirle pronte all'uso, ma, a parte i giochi che è un campo che non conosco affatto, sembra che l'enorme aumento di richiesta di potenza venga solo dall'interfaccia, la quale, per definizione, NON DOVREBBE essere la cosa più importante.


Completamente d'accordo. Exclamation


RE: classificazione computers - IlMaso - 24-07-2012

Sono perfettamente d'accordo con te zafran, ma si dovrebbe presupporre che tutti conoscano, e siano disposti/in grado di usare un altro sistema.
La mia idea, era di prendere Windows come punto di riferimento, perché è il più usato(e in alcuni casi l'unico conosciuto), non so i dati precisi, ma ponendo un 80% di utenti windows, un pentium4 con 1Gb che per Linux starebbe un computer in alcuni casi, più che buono, in 8/10 casi sarebbe un computer obsoleto. Questo dal punto di vista della funzionalità, va da se che parlando di Linux/Bsd/MacOSX/ecc le cose cambiano, ma in senso generale, credo sia opportuno parlare nei termini del sistema più usato. Naturalmente questo è un mio pensiero.

Poi se si parla puramente di tecnologia di costruzione dell'hardware, è naturale che allo sviluppare di una nuova, quella vecchia diventa obsoleta.


RE: classificazione computers - Singolarity - 24-07-2012

concordo anche io su quanti hanno detto che sarebbe una categorizzazione molto soggettiva e di ampio dibattito...probabilmente anche ai limiti del flame tra chi cestinerebbe e chi invece riciclerebbe in modo estremo.....non penso che vada bene come anche altri hanno detto una distinzione di "anzianità" in base al win che ancora ci gira in modo discreto...a parte che linux riesce a risolvere e fare faville eheh....certo ci si adatta poi a WM leggere e ad aspetti grafici sempre più minimalisti (che personalmente negli ultimi tempi trovo anche molto carine rispetto alle medesime precedenti davvero piatte eheh roba che una CDE della Sun diventava apprezzabile eheheheh )...ma parliamo di funzionalità.
Attualmente devo dire che quando un cliente mi chiede se possa montare Win7 su un pc vecchio...se questo è già al di sotto dei 1.5Ghz single core e con meno di 1Gb di ram...faccio molta fatica a dirgli di si...ergo una fascia simile potrei considerarla già un limite...ovviamente tenendomi un po' largo anche perché non si sa mai cosa il cliente ci voglia poi fare. Però questo non vuoldire che cestinerei tutti quelli al di sotto....probabilmente troverei davvero complesso rendere funzionale qualcosa al di sotto dei 500mhz (improponibile sotto i 300mhz eheh)...tranne per piccoli esperimenti con linux/bsd ad uso server domestico o poco altro. Sia chiaro conosco anche rari tipi che usano a tratti ancora dei 200mhz con win98 eheheh :biggrin2: finché vanno...o finché gli trovo io i pezzi da sostituire eheheh

Quindi per concludere difficile dire cosa sia vecchio, stravecchio, dell'epoca di noé ecc....di certo se qualcuno mi parla di 386 e 486 farei fatica a non dire che sono stravecchi eheheh qualcuno direbbe giurassici..forse si....forse non lo direi perché li ho usati a quei tempi eheheh e quindi mi sentirei giurassico ahahah :biggrin2: ...ovvio che poi subentrano altri interessi che possono essere il collezionismo o il lato nostalgico e vuole un semplice ricordo...io faccio collezioni di vecchie cpu...sono in parecchi a farle...soprattutto per chi non ha spazio da conservare decine di pc.....tengono molto meno posto eheheh
Alla fine penso che tutto dipende molto dall'età dell'individuo che li vuole classificare...adolescenti odierni mi classificherebbero stravecchio anche roba di 8 anni fa quindi tutto ciò che non è dualcore grosso modo...non parliamo poi di win9x per loro è l'epoca del nonno eheh argh e io che usavo il dos e win3.x ...sarò dell'epoca del bisnonno?!? sti discorsi mi fanno sentire vecchio ahahah Sad


RE: classificazione computers - beto50 - 02-08-2012

(24-07-2012, 17:34 )Singolarity Ha scritto: concordo anche io su quanti hanno detto che sarebbe una categorizzazione molto soggettiva e di ampio dibattito...probabilmente anche ai limiti del flame tra chi cestinerebbe e chi invece riciclerebbe in modo estremo.....non penso che vada bene come anche altri hanno detto una distinzione di "anzianità" in base al win che ancora ci gira in modo discreto...a parte che linux riesce a risolvere e fare faville eheh....certo ci si adatta poi a WM leggere e ad aspetti grafici sempre più minimalisti (che personalmente negli ultimi tempi trovo anche molto carine rispetto alle medesime precedenti davvero piatte eheh roba che una CDE della Sun diventava apprezzabile eheheheh )...ma parliamo di funzionalità.
Attualmente devo dire che quando un cliente mi chiede se possa montare Win7 su un pc vecchio...se questo è già al di sotto dei 1.5Ghz single core e con meno di 1Gb di ram...faccio molta fatica a dirgli di si...ergo una fascia simile potrei considerarla già un limite...ovviamente tenendomi un po' largo anche perché non si sa mai cosa il cliente ci voglia poi fare. Però questo non vuoldire che cestinerei tutti quelli al di sotto....probabilmente troverei davvero complesso rendere funzionale qualcosa al di sotto dei 500mhz (improponibile sotto i 300mhz eheh)...tranne per piccoli esperimenti con linux/bsd ad uso server domestico o poco altro. Sia chiaro conosco anche rari tipi che usano a tratti ancora dei 200mhz con win98 eheheh :biggrin2: finché vanno...o finché gli trovo io i pezzi da sostituire eheheh

Quindi per concludere difficile dire cosa sia vecchio, stravecchio, dell'epoca di noé ecc....di certo se qualcuno mi parla di 386 e 486 farei fatica a non dire che sono stravecchi eheheh qualcuno direbbe giurassici..forse si....forse non lo direi perché li ho usati a quei tempi eheheh e quindi mi sentirei giurassico ahahah :biggrin2: ...ovvio che poi subentrano altri interessi che possono essere il collezionismo o il lato nostalgico e vuole un semplice ricordo...io faccio collezioni di vecchie cpu...sono in parecchi a farle...soprattutto per chi non ha spazio da conservare decine di pc.....tengono molto meno posto eheheh
Alla fine penso che tutto dipende molto dall'età dell'individuo che li vuole classificare...adolescenti odierni mi classificherebbero stravecchio anche roba di 8 anni fa quindi tutto ciò che non è dualcore grosso modo...non parliamo poi di win9x per loro è l'epoca del nonno eheh argh e io che usavo il dos e win3.x ...sarò dell'epoca del bisnonno?!? sti discorsi mi fanno sentire vecchio ahahah Sad

la mia ricerca si basa sino a dove ci si può spingere indietro sfruttando le potenzialità di linux


RE: classificazione computers - monsee - 02-08-2012

Io -come ho accennato- uso un PC del 1999 con solamente 91 Mb di RAM... che non è un fulmine di guerra, è vero, però, con ConnochaetOS 0.9.1 riesce a "girare" e mi consente di usare programmi quali Midori, AbiWord, GIMP, GnuMeric, etc...


RE: classificazione computers - BAT - 02-08-2012

non è possibile che tu abbia un PC con 91 MiB di RAM; saranno semmai 96 con 91 disponibili e 5 riservati dall'hardware Blush