SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Differenze tra Linux e Windows
(21-12-2011, 19:00 )procton771 Ha scritto: Quindi il problema consiste nei driver proprietari, se non vengono rilasciati dalle case, è impossibile procurarceli.
Quindi non esiste un modo di far girare una periferica senza un rilascio ufficiale di un driver oppure esiste un escamotage?
L' escamotage per risolvere i driver non disponibili subito dal produttore è quello in uso da sempre e che va a fare la più importante differenza fra le varie distribuzioni , coè rimboccarsi le maniche e cercare di risolvere il dilemma scrivendo driver opensource , che poi vanno a confluire nel kernel . Il kernel di linux principalmente , è proprio per questo che è soggetto a rilascio di nuove versioni con cadenza di fatto trimestrale quando anche meno. Prima di poter essere inserito direttamente nel kernel un nuovo driver , va testato anche su larga scala , quindi richiede tempi di attesa.
Fra le varie distribuzioni , PcLinux , Mepis , posono vantare i team più affiatati nel darsi da fare su questo lato , non ha caso godono entrambe di un livello di riconoscimento hardware immediato al lato della loro installazione che è , costantemente di tutto rispetto .

Cita messaggio
In cosa consiste compilare driver? Non credo che tale operazione sia alla portata di un neofita, un mese fa ho segnalato un problema sul forum riguardante una scheda di acquisizione della grabster, rilevata dal comando lsusb ma non funzionante.
Ho letto un pò in giro ma niente di che, in questo caso come potrei aggirare il problema?
Cita messaggio
(21-12-2011, 20:00 )procton771 Ha scritto: In cosa consiste compilare driver? Non credo che tale operazione sia alla portata di un neofita, un mese fa ho segnalato un problema sul forum riguardante una scheda di acquisizione della grabster, rilevata dal comando lsusb ma non funzionante.
Ho letto un pò in giro ma niente di che, in questo caso come potrei aggirare il problema?

i driver per linux il produttore li rende disponibili in formato sorgente, in questo modo possono essere utilizzati su qualunque distro senza dover rilasciare 400 o più versioni dello stesso driver , come qualunque software il formato sorgente è l' insieme di istruzioni scritte utilizzando il linguaggio di programmazione. Sono dei sempli e lunghi file di testo , tantè che il sorgente di un programma lo si scrive utilizzando un qualunque comunissimo editor di testo . Poi pero va fatto convertire in istruzioni comprensibili dal computer , e questo è la funzione del compilatore.
Con alcuni linguaggi , chiamati 'interpretati' è possibile utilizzare direttamente il sorgente del programma in questo caso però il SO deve essere provvsto del relativo interprete ( runtime) , sarà lui a leggere le istruzioni e convertirle per poi inviarle al processore per l' elaborazione.
Vedi il Basic nelle sue varie forme , java ecc.
Essere o meno alla portata di neofita dipende in primo luogo che tipo di approccio sceglie il neofita nel inoltrarsi alla scoperta del SO. Se tieni presente che le miglori distribuzioni , il compilatore , almeno l' headers del kernell e la parte principale delle librerie C/c++ sia per poter programmare che per poter ricompilare il kernel o installarvi nuovi driver lo rendono immediatamente disponibile all' atto stesso dell' installazione del sistema operativo , per il newbi il problema si risolve leggendosi la documentazione ,regolarmente e di norma inclusa nel pacchetto contente i sorgenti da compilare ed installare . Per chi la stagione del newbi l' ha superata diventa un giochino come tanti altri , che ormai si pratica ad occhi bendati.

Cita messaggio
Sei stato abbastanza esauriente ,ma tutto ciò non rientra nelle mie competenze informatiche, ma visto che siamo in tema i codici sorgenti valgono solo per linux o sono sviluppabili anche per windows?
Cita messaggio
lsusb ha il compito di rilevare lo stato delle porte usb e rilevare pa presenza delle periferiche ad esso collegate , rilevandone i dati impressi dal produttore nel loro firmware . I fatto che la periferica venga riconosciuta non significa necessariamente che i driver siano disponibili nel kernel, ma costituisce il primo punto importante per poterli cercare. Se il produttore li ha resi disponibili , il pachetto per i sorgenti da compilalare nel suo sito si trovano . Essendo in formato sorgrnte , o sono resi disponibili nel canonico formato archivio .tar.gz , oppure alla maniera di Nvidia in formato autoinstallante .run , in questo caso , la presenza del header del kernel e del compilatore è ugualmente necessaria , ma per lanciare il processo di compilazione ed installazione è sufficente dare al pacchetto .run i permessi di esecuzione 777 e lanciarlo .
Da sorgente in archivio compresso invece va estratta la cartella contente l' intero pacchetto da compilare , dato uno sguardo alla sua documentazione presente sotto forma di file.readme , e procedere secodo le istruzioni date nella documentazione . Per un semplice driver si riducono tutte e sempre ne dare in secuenza i comandi
configure
make
make install
Vanno dati posizionati dentro la cartella contente i sorgenti da compilare.
Dopodiche fuori discussione che essendo parte modulare del kernel , richiede il riavvio perchè l' installazione sia completa ed il modulo presente ed attivo .


Cita messaggio
il software per windows , è frutto doi programmazione per ambiente windows .
Anche li valgono comunnque le stesse regole , con lo svantaggio che con microsoft diventano costose.
Per ambiente disvluppo windows sei legato al suo software , cioè suo classico ma costooso Visual Studio , completissimo , i linguaggi di programmazione normalmente usati nel suo ambiente li include tutti . Peccato che costi un' eresia e sia anche molto meno user della programmazione in linux o unix , dove è tutto disponibile gratuitamente , con la sola eccezione della buonavolonta di chi ne vuol far uso.
Nessuno è nato imparato , a dedicarmi al kernel nel periodo che me ne sono occupato con Mepis , ci sono arrivato dopo lunghi anni , oltretutto ero già in pensione visto che ci sono dal 2004. Ma la soddisfazione di riuscire a far entrare per ben tre volte consecutive , il kernel per SimplyMepis lavorato pazientemente sul mio desktop , nel rilascio versione stabile finale non ha prezzo . (tutto lavoro agratis pureSadSad )
Cita messaggio
Capisco che c'è sempre una soddisfazione in più quando il lavoro è farina del proprio sacco, ma è anche vero che c'è una differenza sostanziale nel reperire driver per linux da windows.
Parlo di quei driver che devi cercarteli,su windows li trovi sottoforma di exe con la differenza che il lavoro lo fa il proprietario dell'hardware o periferica , e quindi basta far partire l'exe e poi fa tutto da se.
Su linux se non lo trovi incluso nel kernel devi cercartelo dai codici sorgenti ammesso che vengano rilasciati ma è un lavoro più laborioso .
Ma c'è anche un'altra considerazione da fare, nella maggior parte dei casi, quando compri un pc o una periferica guarda caso vengono rilasciati i driver per windows e mac, e in casi rari per il nostro pinguino.
Morale della favola a molti piace la pappa pronta e microsoft la da a un prezzo abbastanza alto,chi crea distro per llinux dovrebbe imparare a capire l'esigenza non di pochi ma di molti utenti .
Probabilmente con una distro rolling il problema dell'aggiornamento kernel non si pone,ciò aggiunge nuovi driver e non cancella quelli esistenti,mentre con una distro semestrale con l'installazione ex novo c'è sempre il rischio che un hardware non venga più supportato.
Cita messaggio
(21-12-2011, 23:50 )procton771 Ha scritto: Capisco che c'è sempre una soddisfazione in più quando il lavoro è farina del proprio sacco, ma è anche vero che c'è una differenza sostanziale nel reperire driver per linux da windows.
Parlo di quei driver che devi cercarteli,su windows li trovi sottoforma di exe con la differenza che il lavoro lo fa il proprietario dell'hardware o periferica , e quindi basta far partire l'exe e poi fa tutto da se.
Su linux se non lo trovi incluso nel kernel devi cercartelo dai codici sorgenti ammesso che vengano rilasciati ma è un lavoro più laborioso .
Ma c'è anche un'altra considerazione da fare, nella maggior parte dei casi, quando compri un pc o una periferica guarda caso vengono rilasciati i driver per windows e mac, e in casi rari per il nostro pinguino.
Morale della favola a molti piace la pappa pronta e microsoft la da a un prezzo abbastanza alto,chi crea distro per llinux dovrebbe imparare a capire l'esigenza non di pochi ma di molti utenti .
Probabilmente con una distro rolling il problema dell'aggiornamento kernel non si pone,ciò aggiunge nuovi driver e non cancella quelli esistenti,mentre con una distro semestrale con l'installazione ex novo c'è sempre il rischio che un hardware non venga più supportato.


No oggi la maggior parte delle periferiche include anche i driver per linux , ed inoltre il kernel nella stragrande maggioranza li ha già disponibili in modo nativo .
Offliminit riesce a far ancora eccezzione qualche netbook al quale comunque nella totalità dei casi ha già provveduto qualche derivata di ubuntu o anche di Pclinux o di debian .
Il kernel ufficiale vanilla è uno solo , la parte che è stata tolta è stata tolta a monte di tanti anni quanti ne ha linux stesso , non per altra ragione.
Le sue dimensioni si erano gonfiate a dismisura, era un taglio necessario , mai visto linux abbandonare ciò che trova ancora utilità reale fosse pure su una manciata ridotta di periferiche.

Ma un taglio al passato lo ha dato anche Microsoft con windows , la sua retrocompatibilita è anzi molto più ridotta.
Con windows 7 il pre 2000 te lo scordi , ed con il kernel di windows 8 in versione finale , ti dovrai scordare anche la retrocompatibilità XP .

Se poi diamo uno sguardo ad Apple , di retrocompatibilità non se ne parla proprio , si ferma con il suo passaggio all' archittura Intel , quindi a non più di 7 anni fa , ed ha già annunciato l' abbandono della piattaforma intel in favore di Arm , al che già con la prossima nuova generazione hardware , l' itero parco sia software che hardware attuale è destinato a sparire in tempi rapidi.

Cita messaggio
la differenza sta nel sistema, uno è open source (Linux), l'altro è sistema chiuso e impostato, ovvero paghi il servizio. E parlo di Windows e Mac.
Cita messaggio
Vedo con piacere che da due anni questo post riceve risposte in merito alle differenze, a mio avviso sono come la benzina e il gasolio.
Saluti,
Carmine Picariello
http://www.giornalismo-partecipativo.it
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)