SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] PC-BSD 9.1 errore avvio
#11
PC-BSD 9.1 viene riconosciuto perfettamente da GAG, tanto che l'ho installato insieme ad altri sistemi operativi. Il boot infatti ha come file system UFS. Certo che se hai degli hd con 2 TB bisogna installarli con GPT, ma le istruzioni che sono state allegate da Monsee, e che trovi facilmente in rete specificano perbene come comportarsi.
Da una veloce ricerca in rete sembra che questo "Airboot" non supporti BSD o è in dubbio.
Ti consiglio di installare GAG.
Ciao.
Cita messaggio
#12
Ho verificato la questione del presunto supporto per ZFS che, secondo quanto scritto sul Wiki di PC-BSD, non sarebbe presente in GAG.
Ho prima installato GAG sulla mia installazione di PC-BSD 9.1 XFCE (64-bit), su di un Hard Disk interamente formattato in ZFS (l'unico Sistema che vi è presente è, infatti, PC-BSD), da cui sto scrivendo adesso.
La sola conseguenza è che il tempo di boot si è, in effetti, dimezzato.
Non solo GAG ha perfettamente ricponosciuto il sistema ed è stato capace di avviarlo, ma si è dimostrato capace di avviarlo in maniera assai più rapida di quel che non avveniva quando l'avvio era lasciato a PC-BSD medesimo.
Successivamente, ho preso un HD (da 320 Gb) e ci ho instalalto sia CentOS 6.3 (64-bit) che PC-BSD 9.1 (64-bit), il primo scegliendo come file-system ext4 e il secondo scegliendo ZFS. Ambo le installazioni sono andate bene (tranne che, per poco, a causa di una mia svista, non stavo per indicare a PC-BSD di occupar l'intero Hard Disk!) e anche la successiva installazione di GAG è filata liscia come l'olio.
Non sono in grado di dire (non avendo provato ad avviare PC-BSD "senza GAG" in quello specifico Hard Disk) se l'installazione di GAG abbia velocizzato l'avvio di PC-BSD, ma certo tale avvio a me non è sembrato in nulla "lento".
Ho spento e riavviato, nell'installazione con centOSo e PCBSD, almeno una ventina di volte (e in quest'altra dove ho solo PC-BSD, almeno una trentina), senza mai riuscire a notare la minima ombra di problemi.
Ne debbo dedurre, in conseguenza, che -contrariamente da quanto viene asserito sul Wiki di PC-BSD,- GAG risulta, a tutti gli effetti, perfettamente supportato da PC-BSD non solo qualora venga usato come file-system UFS, ma anche quando si sceglie, come file-system, ZFS.
Questo, per quel che attiene i rapporti fra GAG e il file-system ZFS. I due vanno d'amore e d'accordo, senza alcun problema.
Le mie prove son state effettuate installando GAG da floppy-disk e poi installando il GAG già configurato dentro all'MBR.
Non ha avuto fortuna, invece, un tentativo che ho fatto di innstallare GAG dentro al floppy-disk e di avviare PC-BSD in tale maniera: il risultato è stato un processo di boot che si è inoponnatamente bloccato, entrando in un loop e restandoci per parecchio tempo, perchè s'era messo a cercare NON di "avviare da floppy-disk", bensì "di avviare IL floppy-disk", il quale -nie essendo "avviabile" di suo, non si poteva avviare di certo. Soltanto dopo molto tempo, il sistema s'è deciso a smettere di cercar di avviare il floppy quasi che si trattasse di un Hard Disk e PC-BSD si è potuto, dunque, avviare normalmente.
Insomma, per quel che ho visto io, si può benissimo usare GAG per avviare PC-BSD con ZFS come file-system: tutto funziona bene e senza il minimo problema. Non so perchè sul Wiki di PC-BSD si affermi chiaro e netto che GAG non è in grado di avviare PC-BSD qualora si scelga ZFS come file-system. Ma ho, innanzi a me, la "prova provata" che GAG supporta perfettamente PC-BSD anche se si è scelto, come file-system ZFS. cercherò di informar della cosa anche gli Sviluppatori di PC-BSD, affinchè possan correggere l'errore presente nel loro stesso Wiki.
Ma è da sconsigliarsi l'idea di avviare un GAG "ormai configurato" che sia statoinstallato dentro a un floppy-disk o dentro a una pen-drive (anziché, come di norma, sull'MBR), semplicemente perchè PC-BSD si convince all'istante che deve cercar di avviare soltanto la pen-drive o il floppy-disk... e si dimentica che esiste -lì, in sua attesa- anche l'Hard Disk.

Ora mi vado a studiare per bene la faccenda concernente i rapporti fra GAG e GPT.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#13
Airboot è tipo GAG. Si installa nel Master Boot Record del disco rigido e gestisce molti sistemi operativi.

comuque, non ho il Raid e i dischi GPT.

(06-01-2013, 21:01 )monsee Ha scritto: Non conosco proprio Airboot, mi dispiace. Ma penso che GAG (a meno che tu non abbia i dischi in RAID oppure dischi GPT: nel qual caso, NON utilizzare GAG! [coi dischi in RAID non riesce a veder le Partizioni, come ho potuto verificar io stesso seguendo qui un utente, mentre se lo usi su dischi GPT rischi la perdita di dati, come m'ha rivelato l'amico BAT) risolverà senz'altro il problema.
Cita messaggio
#14
Il disco dove risiede PC-BSD è da 500 Gbyte, pertanto è di dimensione giusta. Appeno ho tempo faccio altre prove.

(07-01-2013, 14:07 )aquila Ha scritto: PC-BSD 9.1 viene riconosciuto perfettamente da GAG, tanto che l'ho installato insieme ad altri sistemi operativi. Il boot infatti ha come file system UFS. Certo che se hai degli hd con 2 TB bisogna installarli con GPT, ma le istruzioni che sono state allegate da Monsee, e che trovi facilmente in rete specificano perbene come comportarsi.
Da una veloce ricerca in rete sembra che questo "Airboot" non supporti BSD o è in dubbio.
Ti consiglio di installare GAG.
Ciao.
Cita messaggio
#15
(07-01-2013, 17:45 )monsee Ha scritto: Ora mi vado a studiare per bene la faccenda concernente i rapporti fra GAG e GPT.
se non hai un UEFI e un disco gpt > 2 TiB (2,2 TB) è quasi inutile: in presenza di BIOS convenzionale un partizionamento GPT scrive in uno dei primi blocchi un settore identico a MBR (questo lo so per certo perché GPT è stato progettato così in modo che anche i BIOS convenzionali possano usarlo nella vecchia modalità); questo significa che GAG va a piazzarsi là e potrebbe anche funzionare perfettamente dandoti l'illusione che non ci siano problemi; la certezza può dartela solo l'altra prova: UEFI+GPT puro senza nessuna emulazione.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#16
warp Ha scritto:comuque, non ho il Raid e i dischi GPT.
Ne sono estremamente lieto, perchè così, male che vada, risolvi tutto utilizzando GAG.
In quanto ad AiR-Boot, ho cercato un po' ovunque, ma NON ho trovato gran che riguardo ad un effettivo e sicuro "supporto" (allo stadio attuale del progetto) di BSD. Ho solo trovato il tuo caso, poi quello di un Utente che l'usò nel 2011 per PC-BSD (non gli piaceva l'interfaccia di GAG, a quanto sembra)... il responso della Tabella di Comparazione dei Boot-Loader (che gli assegna solamente WindowsNT, Windows Vista/Seven e Linux, ma gli nega BSD) e le slides di presentazione dell'ultima versione realizzate proprio dal Team di Sviluppo di AiR-Boot, dove c'è scritto che i futuri progretti di sviluppo di AiR-Boot sono di aggiungere il supporto a BSD e quello a Solaris)... dal che, inclino a credere che il supporto per BSD, al momento (mi riferisco alla versione attuale) non è -forse- da dare troppo per scontato (sennò, gli Sviluppatori di AiR-Boot non l'avrebbero messo di certo fra i loro "Progetti Futuri").

BAT Ha scritto:se non hai un UEFI e un disco gpt > 2 TiB (2,2 TB) è quasi inutile: in presenza di BIOS convenzionale un partizionamento GPT scrive in uno dei primi blocchi un settore identico a MBR (questo lo so per certo perché GPT è stato progettato così in modo che anche i BIOS convenzionali possano usarlo nella vecchia modalità); questo significa che GAG va a piazzarsi là e potrebbe anche funzionare perfettamente dandoti l'illusione che non ci siano problemi
In Rete, effettivamente, non solo c'è abbastanza poco, ma quel poco basta a creare nella testa di chi cerca una grandissima confusione.

Di fatto, la cosa che appare chiara è che GAG ha realmente dei potenziale (e talora seri) problemi di rapporto con i Dischi GPT, per cui mi pare il caso di aggiungere alla breve Guida che feci tempo fa su GAG un'avvertenza specifica sulla questione. Certo che è buffo pensare di porre su di un normale PC casalingo un sistema sostitutivo dell'MBR (GPT, appunto) che, in luogo della 4 Partizioni Primarie è in grado di crearne ben 128! (ciascuno è libero di far quel che gli pare, sia ben chiaro, ma che caspita se ne può fare, un normale Utente casalingo di 128 Partizioni Primarie sul suo PC casalingo?)... Per quel che attiene le dimensioni degli hard Disks, è vero che un Disco GPT riesce a gestire Hard Disk grandi oltre i due TiB, ma anche GAG (senza bisogno d'usare d'altro, men che meno di GPT) gestisce tranquillamente Hard Disks di ben 4 Terabytes, per cui può davvero bastare!
Comunque sia, anche se è vero che opterei senz'altro, qualora capitasse a me, per trasformar l'Hard Disk da "disco GPT" a "disco normale" (ossia, basato sull'MBR), anzichè andarmi a impelagar con l'EFI (e, oltretutto, rinunciare pure alla sicurezza e alla comodità davvero incredibile che mi offre GAG), del pari vero è che può esserci -il mondo è bello proprio perchè è vario- perfino qualche Utente "casalingo" interessato a utilizzar comunque l'EFI e crearsi le sue belle 128 Partizioni Primarie (per installarci dentro, una ad una, presumo, tutte le principali "distro" GNU/Linux a scopi di diletto e forse anche museali... altri possibili obiettivi, almeno per il momento, onestamente mio sfuggono). Per cui, penso di aggiungere al mio articolo su GAG almeno qualche cenno citanto un paio di boot-manager (incluso, magari, uno specifico per Linux, però creato solo per gli Hard Disks basati su EFI) utilizzabili senza particolare rischio dentro a un disco GPT.
E forse anche di aggiungere quel magari che serve all'Uente (nel caso lo desideri.. volendo anche poter tranquillamente utilizzare il suo GAG) per trasformare uno scomodo "disco GPT" con tanto di EFI "appiccicato" in un -assai più "malleabile"- "disco basato sull'MBR" (che si "difende bene" pure lui, e può arrivare a contener, peraltro, la bellezza di 3 Partizioni Primarie più una Estesa, con dentro -è un numero che torna- 128 Partizioni Logiche [e il Cielo solo sa cosa se ne può fare uno, nel PC di casa propria, di ben 128 Partizioni Logiche!]). Mi par sia la cosa migliore.
Così, dopo l'avviso riguardante il rischio potenziale che c'è a utilizzare GAG se si ha un Disco GPT, forniamo anche un minimo di alternativa (a GAG) per chi vuol comunque tenersi stretto il suo bell'EFI e diamo modo a chi rivuole indietro un Hard Disk più "umano" (intendo, quello a tutti noi noto, basato sull'MBR) quali son le maniere migliori consigliate (da varie fonti, inclusa Microsoft) per ottener precisamente tale scopo.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#17
Il numero di partizioni non è la potenza del GPT; la vera utilità è che usa un indirizzamento a 64 bit che probabilmente basterà "per sempre" nella nostra vita. Poi è un sistema più sicuro perché duplica le informazioni sulle partizioni e minimizza il rischi di perdere dati. Inoltre le partizioni sono indipendenti nel vero senso della parola: un danno fisico su una non si ripercuote sulle altre; con l'MBR puoi fare una partizione estesa e metterci tutte le partizioni logiche che vuoi, senza altri limiti che quelli del sistema operativo in uso; il problema è che la catena di partizioni è fatta come una lista dove, se si rovina un pezzo, si rovina tutto quello che segue.
Faccio un esempio: supponi di avere una estesa con dentro 20 logiche
L1-->L2-->L3...-->L20
il MBR principale "punta" (cioè vede) solo L1 e "tutto il resto del disco" è una sola cosa; per accedere a L2 prima si passa per L1 e poi da L1 si legge l'indirizzo di inizio di L2; in questo modo L2 "punta" (cioè vede) solo L3 e "tutto il resto del disco" come un'unica nebbia... e così via. Se si rovina fisicamente L2 spariscono in un sol colpo tutte le altre partizioni e ci sono pochissime speranze di recuperarle. Con GPT non può succedere.

Poi ovviamente, soprattutto a casa, non c'è assolutamente nessun bisogno di partizionare in modo forsennato; io stesso, all'apice di "follia partizionatrice" non sono mai andato oltre le 13 partizioni (Win98, 2 distinte installazioni di XP, Linux Mandriva", swap, 6 partizioni varie..). Adesso ne ho "solo" 7 ma conto di scendere a 5 dopo aver fatto un bel backup.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#18
Non avendo alcun PC con un Disco GPT (né utilizzando, io, in alcun luogo EFI) dato che sui nuovi PC ho semplicemente spianato subito gli Hard Disks (il mio interesse per Windows Seven e Windows 8 è per davvero nullo) senza nemmeno averli mai prima avviati (e usandoli poi, peraltro, su PC differenti da quelli in cui li avevo trovati; su quelli appena acquistati ho messo HD nuovi acquistati apposta, ancora totalmente intonsi), ho dovuto rivolgermi a dagli amici che li possedevano (tutti, con Windows 8 a 64-bit e tutti desiderosi di passare -armi e bagagli- a GNU/Linux) che, gentilmente, m'hanno permesso di fare i miei tests, sperando potessi cambiare i looro Dischi GPT in normali Dischi MBR. C
La cosa -peraltro- m'ha preso l'intero pomeriggio e anche buona parte della notte (sono rientrato a casa solo da poco più di un'ora), dato che ho testato più di una strada.
Insomma, per farla breve: ho trascorso l'intera giornata a trasformare (come i miei amici m'avevano espressamente chiesto, avendo saputo che m'interessava studiare la faccenda) quattro diversi Hard Disk da Dischi GPT a Dischi MBR, pensa tu...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)