SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Versione di Ubuntu
#11
Grazie professor Cantaro per il consiglio dato!
«Quanta strada ha fatto il tuo pensiero per giungere alla sapienza, e quanta dovrà ancora farne per giungere alla verità?» (G. A. Rol) Idea 

Ubuntu 12.04 Plus Remix - 64 bit
Cita messaggio
#12
(29-08-2011, 19:03 )Bingol Ha scritto: Io ho visto tempi fa bsd con una icona di un "diavoletto" ci sono diverse versioni di bsd?
Diversamente da GNU-Linux (che è l'assemblaggio di componenti distinte e diverse [sviluppate da teams che non lavorano assieme e vanno, non di rado, ciascuno per la strada propria]... il che costituisce, ad un tempo, la vera forza e la debolezza di GNU-Linux), BSD è un vero e proprio Sistema Operativo.
Insomma, NON ci sono "diverse versioni": esistono soltanto "modo diversi di porgerlo all'Utenza". PC-BSD (che viene sviluppato dal team che sviluppa anche FreeBSD) porge all'Utente BSD in modo da facilitar l'approccio (e l'uso) anche all'Utente poco esperto... e non richiede (o quasi) l'uso del Terminale... Che è assai più richiesto, invece, per altre BSD (e anche FreeBSD, in questo, non scherza).
Dei casi "a parte" (ma solo all'apparenza) son quelli che riguardano DragonfltBSD (che punta ad ottimizzare le prestazioni di taluni Processori) e Jibbed BSD e Frenzy (che sono due LiveCD creati per agevolare l'opera di manutenzione di Reti e di PC).
Una via di mezzo fra l'infiocchettamento più "alla mano" di BSD (ovvero, PC-BSD) e l'infiocchettamento un po' più spoglio, "stile Server" (tipico di FreeBSD), può esser considerato DesktopBSD, che richiede la "riga di comando", ma un po' meno degli altri e del quale si aspetta -speriam, non a vuoto!- una nuova versione (attesa che si sta un pochino troppo prolungando perché -evidentemente- gli sviluppatori di DesktopBSD non sono in numero sufficiente (insomma: mancan dei volontari disposti alla bisogna)...

[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#13
Grazie Monsee della spiegazione ergo mi par di aver capito che FreeBSD è quello più "semplice" se semplice si può dire? Se in un ipotetico giorno volessi addentrarmi a conoscere BSD mi consiglieresti di partire con FreeBSD?...
«Quanta strada ha fatto il tuo pensiero per giungere alla sapienza, e quanta dovrà ancora farne per giungere alla verità?» (G. A. Rol) Idea 

Ubuntu 12.04 Plus Remix - 64 bit
Cita messaggio
#14
Se non ho capito male il più semplice dovrebbe essere PC-BSD.
Sono un principiante con tanta voglia di imparare.

[Immagine: http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9G...xV6aKxqMCQ]
Cita messaggio
#15
Un Sistema Operativo Server è graficamente più "essenziale", ma questo non vuol dir che sia più semplice da usare: tutt'altro.
Capita anche in Linux: una fra le "distro" Linux più "essenziali" che ci siano è ArchLinux, epperò... si tratta -almeno per l'esperienza mia- della "distro" più difficile da imparare a configurare e utilizzare...
Per cui, riassumendo: per un Utente poco esperto, ancora digiuno -o quasi- di BSD, in specie se non ama per niente usare il Terminale (come non l'amo io), la miglior via per approcciarsi a BSD è quella di iniziare da PC-BSD.
La prossima versione di PC-BSD (che sarà PC-BSD 9.0) dovrebbe rappresentare un notevole "salto qualitativo" (dato che consente di sceglier sin dall'installazione quale desktop-manager usare [la attuale versione 8.2, installa di default KDE4, dopo di che, si può scegliere di installare altri desktop-manager, ma sempre mantenendo pure KDE4; la prossima versione permetterà di installar -già in fase di installazione del Sistema- direttamente LXDE... e questo è un grande passo avanti per davvero!]). Ho idea che la veniente PC-BSD 9.0 sarà ancora più adatta ai principianti e più facile da usare (specie per chi opterà per LXDE anziché KDE4) dell'attuale versione 8.2...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)