SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Differenze tra Linux e Windows
#81
Franco, l'idea che un Sistema GNU/Linux sia migliore "ipso facto" soltanto perché lo si è "fabbricato da sé", minuscolo mattoncino su minuscolo mattoncino, magari facendoci pure una fatica immane e perdendoci dietro una gran caterva di tempo, è fondamentalmente ERRATA.
Un Sistema può esser ben migliore o ben peggiore di un altro, ma NON per la pura e semplice ragione che "ce lo siam costruiti, pezzo a pezzo, 'con le nostre mani' ". Altri -e ben lontani da ciò che hai qui affermato- sono i discriminanti che separano un valido Sistema da uno che lo è meno.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#82


Il SO compilato pacchetto per pacchetto direttamente sulla macchina di destinazione , è anche ottimizzato per la macchina di destinazione . Se sai come funziona un compilatore , è del tutto fuori discussione .
Non esiste SO o software generico chiavi in mano che possa restituire le stesse prestazioni di uno ricompilato ottimizzato direttamente sull' hardware di destinazione.
Utilizzare un SO con kernel generico , significa usare un kernel o un software destinato a poter girare su tutto l' hardware esistente , tuo e no. Con Gentoo come pure FreeBSD , e altre soluzioni sourcebased , installati con conpilazione diretta sulla macchina di destinazione , non ti crei un SO tutto tuo , installi Gentoo utilizzando il portage , oppure freebsd utilizzando i ports , ottimizzi le direttive di compilazione in funione del tuo hardware al resto provvede il compilatore . Fai uso di sorgenti testati a lungo , puoi anche se vuoi utilizzare sorgenti dai portage da dai ports delle aree di sviluppo , ma quello è problema di scelta tua , è come decidere di usare Debian Sid invece della stable , che il rischio con pacchetti ancora non testati a sufficenza è tutto tuo lo devi tener presente.
Per crearti un SO tutto tuo serve ben altro che Gentoo o Freebsd .
Che poi vi siano altre discriminanti , non c' è dubbio . Normale amministrazione che convenga limitarsi ad una semplice e ben più rapida ricompilazione ed ottimizzazione del solo kernel , più semplice , meno possibilità di commettere errori di conseguenza , alla fin fine è quasi esclusivamente la soluzione kernel generic a soffrire di eccessiva pesantezza dovendo essere quanto più possibilmente utilizzabile non solo con tutto l' hardware esistente in uso corretnte , ma mantenere anche la totale retrocompatibilità verso l' hardware delle più vecchie generazioni.
Perfettamente normale e fuori discussione che distribuzioni source mode a tutto tondo , nell' uso comune casalingo sia esenzialmente un banco di prova delle propria conoscenza e niente di più . Ampliare le proprie conoscenze non è comunque mai perdita di tempo , semmai lo è il suo contrario di assumere tutta la pappa precotta e riscaldata da altri.

Cita messaggio
#83
Se fosse tutto come dici (intendo, tutto GNU/Linux [ma penso ci sian varie "distro", lì, a smentirti] e tutto BSD [ma per fortuna, c'è PC-BSD... e anche DesktopBSD, se sopravvive alla crisi che sta attraversando e trova persone disposte a collaborar nello sviluppo]), GNU/Linux e BSD sarebbero davvero destinati a vivacchiare a stento come Sistemi "di nicchia" votati all'uso esclusivo di un pugno di "geniacci" che non hanno altro da fare, nella vita, che perder le proprie giornate a "compilare" [diversa è la faccenda, sia chiaro, per chi di tale "opera diuturna di compilazione" fa la sua professione, ossia ci campa]). Penso non stian così, le cose. E credo che potremmo dimostrarlo (CON I FATTI, attraendo una vera marea di nuovi Utenti a GNU/Linux, almeno qui in Italia), se la smettessimo di incaponirci con queste ubbìe elitarie e ci mettessimo DAVVERO al servizio degli Utenti (ovvero, al servizio specifico di quelli che qualcuno chiama -impropriamente- "utonti" e che sono, in realtà, innegabilmente il solo e vero, unico futuro di GNU/Linux[(niente "utonti" che diventan, felici di diventarlo, Utenti di GNU/Linux, niente più GNU/Linux: l'equazione penso sia chiara]).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#84
Quest'ultima frase, naturalmente NON puoi sicuramente averla scritta TU.
Innanzi tutto, perché tu non ritieni affatto che un qualsiasi Utente che non sappia usare il Terminale sia, perciò stesso, un "mediocre" e MAI ti sogneresti di offendere così -oltretutto, immotivatamente!- oltre il 99% degli Utenti casalinghi di PC...ò
@Monse
Mi limito solo a questa tua osservazione perchè di mestiere non faccio lo scrittore e quindi nella dialettica e nello scrivere sarò sempre perdente nei tuoi confronti, La frase ,l'ho scritta proprio io,però non mi sognerei mai di offendere non il 99%
degli utenti nemmeno il 0,1%, quello dedotto da te sulla "mediocrità" da me espressa non rappresenta affatto quello che era ed è il mio senso della mediocrità in questo contesto. Cmq nel caso mi fossi espresso male chiarisco che innanzitutto è riferito all'uso del mezzo non certo e mai riferito alla persona.
Un premio nobel può tranquillamente essere un guidatore di auto mediocre se non impara a parcheggiare la sua auto pur avendo un quoziente intellettivo da genio, e se viene definito mediocre o persino pessimo autista non c'è nulla di offensivo, ma una dato di fatto.Tra l'altro non penso affatto che il 99% degli utenti casalinghi compresi gli utenti di window siano così impreparati, Ci sono utenti sia di linux che window che si limitano per loro e dignitosissima scelta di cliccare le icone per lanciare i programmi è un dato di fatto che rimarranno utenti con la capacità mediocre e limitata di usare il pc , altri utenti sono interessati ad approfondire e ampliare le proprie conoscenze appunto anche per essere indipendenti il più possibile ed in grado di gestirsi in proprio le eventuali problematiche ed usare il s.o con le varie potenzialità che offre e l'uso
della console rimane il mezzo principe per fare uno scatto di qualità nell'uso di un s.o .se sul forum, oltre che per comodità che velocizzare operazioni con semplice copia ed incolla nel terminale,non ci fossero bravi utenti che ci indicano la strada tante problematiche rimarrebbero irrisolte.
Bilodiego
Cita messaggio
#85
(17-12-2011, 16:28 )monsee Ha scritto: Se fosse tutto come dici (intendo, tutto GNU/Linux [ma penso ci sian varie "distro", lì, a smentirti] e tutto BSD [ma per fortuna, c'è PC-BSD... e anche DesktopBSD, se sopravvive alla crisi che sta attraversando e trova persone disposte a collaborar nello sviluppo]), GNU/Linux e BSD sarebbero davvero destinati a vivacchiare a stento come Sistemi "di nicchia" votati all'uso esclusivo di un pugno di "geniacci" che non hanno altro da fare, nella vita, che perder le proprie giornate a "compilare" [diversa è la faccenda, sia chiaro, per chi di tale "opera diuturna di compilazione" fa la sua professione, ossia ci campa]). Penso non stian così, le cose. E credo che potremmo dimostrarlo (CON I FATTI, attraendo una vera marea di nuovi Utenti a GNU/Linux, almeno qui in Italia), se la smettessimo di incaponirci con queste ubbìe elitarie e ci mettessimo DAVVERO al servizio degli Utenti (ovvero, al servizio specifico di quelli che qualcuno chiama -impropriamente- "utonti" e che sono, in realtà, innegabilmente il solo e vero, unico futuro di GNU/Linux[(niente "utonti" che diventan, felici di diventarlo, Utenti di GNU/Linux, niente più GNU/Linux: l'equazione penso sia chiara]).
Stai semplicemente continuando a non capire.
Per primissima cosa non c'è il più assoluto bisogno di essere geniacci per compilarsi un programma dal momento che è in grado di farlo anche un bimbo di pochi anni , e neppure di installarsi Gentoo .
Semmai potrebbe esserlo per crearsi un proprio SO ex novo da soli , e li di sicuro non ci piove, non certo però perchè serve la console , ma perchè serve il cervello , molto , e senza paura di affaticarlo troppo.
Pretendere da un kernel generik che ad oggi pesa oltre 500Mb da se , le prestazioni dello stesso kernel ma alleggerito di tutto quel che non serve alla propria configurazione hardware , non ha ne capo ne coda , vi sono otre 300mb di differenza in peso , su deskop , se poi lo si fa per netbook la differenza è supriore ancora . Anche android usa kernel linux, privato alla fonte di tutto quel che non servirebbe a niente all' hardware a cui è destinato , pesa 27mb l' intero SO kernel incluso .
È problema logico , per qualunque SO , anche windows , se lo spogli di tutto ciò che non serve alla configurzione hardware tua , pesa meno della metè il che si riflette come immediata con un incremento prestazioini notevoli.
Per mantenere apprezzabili le prestazioni all' utente finale , al quale nessuno ti nega che in classico desktop , un kernel generic possa essere più comodo ,( se così non fosse neppure esisterebbe) , non a caso generazione su generazione si incrementa sempre più la dotazione di risorse ram processore a livello hardware , processori sempre più complessi e sempre più veloci , ram con tempi di risposta sempre più bassi ecc .
Poco meno di 30 anni fa , siamo scesi sulla luna , guidati da un computer dotato di soli 64 kb di ram .
Oggi a malapena sono sufficenti 2gb di ram per il solo SO

FreeBSd , non soffre nessuna crisi , e neppure PcBSD che viaggia di suopari passo da sempre , Sono semplicemente SO di interesse strategico , la dove in modo particolare sicurezza e stabilità devono mantenere la loro più assoluta priorità , su unix puro si appogiia l' itera rete internet , sono derivati unix puro , gran parte dei SO inpiegati nelle apparechiature medico chirurgiche , è base unix e linux l' intero sistema difesa , la stessa NASA è il principale cliente dei colossi del settore unix e linux, sono tutt' altro he nicchie di poco conto , sono nicchie altamente strategiche sotto ogni punto di vista , per le quali una trasformazione a regime colabrodo di massa , in stile Microsoft del SO oltretutto inutile , non sarebbe solo deleterio , ma diventerebbe anche estremamente pericoloso.

Sia FreeBSD da sempre e anche tutt' ora , che con PCBSD è possibile installarli sia tramite la classica procedura diretta , che in source mode con compilazione on line dai ports di FREBSD . con la rc3 arrivata 2 giorni fa anche per PCBSD lo è anche la versione 9 , sia per l' uno che per l' altro .

Cita messaggio
#86
@bilodiego
aspetta una attimo, penso che tu abbia equivocato il senso dell'ultimo intervento di monsee, che in più di un post ha ribadito esattamente quello che dici tu: cioè che NON E' VERO che chi non sa usare un computer e/o non sia avvezzo al terminale e/o non sappia metter mano alla soluzione di un problema sul PC si un "utonto" o un mediocre. Cioè la pensa esattamente come te (e come me, e come tanti altri).

Invece sta dicendo esattamente il contrario: che sarebbe ora che alcuni esperti e/o sostenitori di Gnu/Linux la finissero di considerare "utonti" le persone che semplicemente non amano le complicazioni inutili o non ne vogliono proprio sapere (e non solo del terminale, ma, tanto per parlare di Windows, del registro di configurazione, e di tanti altri aspetti tecnici di cui non vogliono sentir parlare perché NON li interessano).
Nel suo intervento dice che se a queste persone riesci a presentargli un sistema "amichevole" non hanno alcuna ragione di correr dietro a Windows ma diventerebbero felicemente utenti Linux.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#87
Ti ringrazio per il chiarimentoExclamation,
Per il sistema amichevole trovo, gusto personale opinabile, che ubuntu con la sua interfaccia di unity è a prova di bomba si usa come uno smartphone, ed già pronto per i tablet e similari che livello di massa se non è già una realtà poco ci manca ,l'uso del pc come lo intendiamo noi è già
il passato, mi sembra che oramai sia una disquisizione che presto venga superata dal nuovo modo di intendere l'uso del pc,almeno appunto per l'utenza di massa.I pc da tavolo nella vendita sono crollati, resistono, ma già in flessione i notebook, chissà fino a quando.
Bilodiego


Cita messaggio
#88
(17-12-2011, 19:10 )BAT Ha scritto: @bilodiego
aspetta una attimo, penso che tu abbia equivocato il senso dell'ultimo intervento di monsee, che in più di un post ha ribadito esattamente quello che dici tu: cioè che NON E' VERO che chi non sa usare un computer e/o non sia avvezzo al terminale e/o non sappia metter mano alla soluzione di un problema sul PC si un "utonto" o un mediocre. Cioè la pensa esattamente come te (e come me, e come tanti altri).

Invece sta dicendo esattamente il contrario: che sarebbe ora che alcuni esperti e/o sostenitori di Gnu/Linux la finissero di considerare "utonti" le persone che semplicemente non amano le complicazioni inutili o non ne vogliono proprio sapere (e non solo del terminale, ma, tanto per parlare di Windows, del registro di configurazione, e di tanti altri aspetti tecnici di cui non vogliono sentir parlare perché NON li interessano).
Nel suo intervento dice che se a queste persone riesci a presentargli un sistema "amichevole" non hanno alcuna ragione di correr dietro a Windows ma diventerebbero felicemente utenti Linux.

Conoscendo Monsee che in fondo in fondo , sia quello il suo reale pensiero , neppur lo dubito neppuro io . Ma se associa il mio username a quello di antichi barbosi e presuntuosi sapientoni che considerano l' utente finale 'onto' a priori facendo di tutta l' erba un fascio , all'ora m' arrabbio DodgyDodgy divento cattivo come la camomilla freddaSadSadSadSadSad
Cita messaggio
#89
SadSadSad
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#90
... Naturalmente, sia BAT che Franco hanno capito bene quel che dicevo (a parte che Franco può essersi forse "arrab [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...reaten.gif] biato" -beh, si fa per dire- un po' di più)...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)