Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Attivazione linux swap
#1
Question 
Salve a tutti,  Smile
sono una novellina, ma nonostante le mie conoscenze in materia d'informatica siano basiche o scarse, ho voluto provare per curiosità
ad installare Ubuntu 16.04 e affiancarlo a Windows 7 su un pc portatile da 4gb di RAM e 500 di hard disk. Dato che sono un po' pasticciona, nel mentre avevo aperte un sacco di schede di navigazione per controllare passo passo che stessi facendo le cose nel modo giusto, ma a quanto pare sono riuscita comunque a impantanarmi. Il problema che ho riscontrato riguarda l'attivazione della swap di linux: non l'ho configurata durante l'installazione perchè non avevo idea di quanta RAM avesse il mio pc; avendo dato 20 gb di spazio ad Ubuntu credevo di stare comunque sul sicuro. In realtà Ubuntu s'è magnato tutto quanto, da un paio di giorni a questa parte quando ci entro mi mostra subito un messaggio di spazio esaurito (dice proprio che gli son rimasti 0 byte), le app che avevo scaricato come Spotify o VLC vengono chiuse automaticamente dopo il lancio.
Allora ho pensato di creare manualmente una partizione swap. Ma Gparted mi dava solo partizioni primarie nel mio computer, una delle quali praticamente vuota (solo 8 gb di dati su 200). Dato che avevo fatto un backup di tutto prima dell'installazione del dual boot, ho formattato a cuor leggero la partizione in questione e ne ho creata una estesa da cui prendere la logica per la swap. Devo aver fatto male, perchè sul forum di supporto tecnico di Ubuntu c'è stato chi mi ha bacchettato dicendo che avevo pasticciato con le partizioni e che se avevo davvero cancellato i dati, tanto valeva che formattassi tutto e reinstallassi da capo. (Tengo a precisare che se formattassi a impostazioni di fabbrica, il mio caro Windows 7 toglierebbe le tende, dato che non ho un CD o una ISO con la quale poterlo reinstallare.)
Fatto sta che non ci sarebbe nessun problema se ho perso dati, di quelli avevo fatto backup, più che altro c'è stato del panico quando mi sono accorta che sul disco di ripristino che avevo creato prima di iniziare a smanettare, non c'era alcuna immagine di sistema--> non potevo tornare indietro (non avevo neanche dei punti di ripristino a cui fare affidamento). Il problema è che questa benedetta linux swap, creata con sangue e sudore, non ne vuole proprio sapere di restare attiva, con tutti i contro del caso (Ubuntu continua a dirmi che non ha spazio, non vuole saperne di sospendersi senza fingersi morto e costringermi al soft reset perdendo tutto quello a cui stavo lavorando). Ho provato ad aprire il terminale e digitare sudo blkid, ho inserito la password, ho copiato l'UUID relativo alla swap, sempre da terminale ho digitato sudo pluma /etc/fstab ma qui l'inghippo: mi dice "comando pluma non trovato". Ho provato ad aggirare il problema aprendo il fstab direttamente dalla cartella etc del sistema, ma non mi fa apportare alcuna modifica perchè "non ne ho l'autorizzazione". Vi chiedo se possibile di darmi una mano a capirci qualcosa, in ultima istanza considero anche la formattazione del pc, ma non vorrei arrivare a una soluzione così estrema senza prima averle provate tutte. Per favore
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Il fatto è che la swap con lo spazio esaurito da ubuntu non c'entra nulla. La partizione di swap serve nei pc con poca ram perchè quando un programma in fase di elaborazione occupa tutta o in gran parte la memoria ram ed ha bisogno di ulteriore spazio dove "appoggiare" i dati in elaborazione, utilizza lo spazio della swap. La swap serve anche quando (specie sui portatili) metti il sistema operativo in sospensione o ibernazione (cioè il SO attivo viene spostato di fatto sulla swap p. es. quando chiudi il portatile ssenza spegnerlo) in modo da riavviarlo velocemente all'apertura. Nel tuo caso invece dovresti aumentare lo spazio della partizione di Ubuntu o almeno spostare in un'altra partizione tutto quello che non appartiene al sistema operativo (foto, filmati, documenti vari,e i vari download) specie se sono di grandi dimensioni. Controlla e svuota anche il cestino.
Linux User # 207701 - Non ho particolari talenti. Sono soltanto appassionatamente curioso - Albert Einstein
Cita messaggio
Grazie da: Bananafe
#3
Il cestino è svuotato, di cartelle ne ho solo una da 10 gb, forse dovrei spostare quella? Come potrei fare? Di spazio non allocato ora ne ho un bel bel po', dunque potrei creare un'altra partizione logica, ma non saprei come fare per spostarci i file di mio interesse.
La swap però direi che mi serve, come hai detto, mi consente di sospendere il SO, il mio è un pc portatile.
Potresti spiegarmi come fare per risolvere questi problemi? Per favore
Cita messaggio
Grazie da:
#4
(29-04-2018,10:48 )Bananafe Ha scritto: Il cestino è svuotato, di cartelle ne ho solo una da 10 gb, forse dovrei spostare quella? Come potrei fare? Di spazio non allocato ora ne ho un bel bel po', dunque potrei creare un'altra partizione logica, ma non saprei come fare per spostarci i file di mio interesse.
La swap però direi che mi serve, come hai detto, mi consente di sospendere il SO, il mio è un pc portatile.
Potresti spiegarmi come fare per risolvere questi problemi? Per favore

Se hai abbondante spazio non allocato usalo per creare una partizione. Formattala in ext4 se la usi solo con Ubuntu o in ntfs se vuoi accedervi anche con windows. Una volta creata la partizione (dagli un nome cosi la riconosci) puoi spostare su quella partizione i dati che ti interessano con un semplice copia/incolla (nel tuo caso sposta/incolla). Per quanto riguarda la swap crea un'altra partizione della dimensione doppia rispetto alla RAM che hai sul portatile (non serve una dimensione maggiore) Se p. es. hai 1 o 2 GB di ram. anche meno se hai una quantità di ram superiore (4 GB o più).
Se dovessi avere problemi per la creazione delle partizioni e/o lo spostamento dei files posta una schermata di gparted.
Linux User # 207701 - Non ho particolari talenti. Sono soltanto appassionatamente curioso - Albert Einstein
Cita messaggio
Grazie da: Bananafe
#5
La partizione per dare spazio ad Ubuntu dovrebbe essere primaria o estesa?
Cita messaggio
Grazie da:
#6
La prossima volta ti converrebbe creare un file-swap al posto di una partizione ad uso swap.
Entrambe funzionano nella medesima maniera, solo che su installazioni non GPT consentono di risparmiare una partizione.
Nell'ultima versione di Ubuntu, la 18.04 si raccomanda di creare un file-swap al posto della classica partizione, tra le altre cose che avevo postato nella sezione bar > qui.

Una guida veloce su come creare un file swap:
https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4999023

e la proporzione corretta da assegnare alla swap:
https://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Disp...bisogno.3F

in base all'uso, che varia con l'ibernazione (che ovviamente ne reclama di più).
Per es. coi canonici 4 GB di Ram, assegni alla swap 2 GB (senza ibernazione), mentre ne servono 5 GB con l'ibernazione.

(29-04-2018,13:54 )Bananafe Ha scritto: La partizione per dare spazio ad Ubuntu dovrebbe essere primaria o estesa?

In base a come hai installato la prima volta, di solito è primaria.
Cita messaggio
Grazie da: Bananafe
#7
(29-04-2018,15:03 )sharksux Ha scritto: La prossima volta ti converrebbe creare un file-swap al posto di una partizione ad uso swap.
Entrambe funzionano nella medesima maniera, solo che su installazioni non GPT consentono di risparmiare una partizione.
Nell'ultima versione di Ubuntu, la 18.04 si raccomanda di creare un file-swap al posto della classica partizione, tra le altre cose che avevo postato nella sezione bar > qui.

Una guida veloce su come creare un file swap:
https://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?p=4999023

e la proporzione corretta da assegnare alla swap:
https://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Disp...bisogno.3F

in base all'uso, che varia con l'ibernazione (che ovviamente ne reclama di più).
Per es. coi canonici 4 GB di Ram, assegni alla swap 2 GB (senza ibernazione), mentre ne servono 5 GB con l'ibernazione.

(29-04-2018,13:54 )Bananafe Ha scritto: La partizione per dare spazio ad Ubuntu dovrebbe essere primaria o estesa?

In base a come hai installato la prima volta, di solito è primaria.

Per quanto riguarda la creazione di un file swap, ci avevo provato ma senza successo. Se non sbaglio al momento di digitare nel terminale mi dava errore e non mi consentiva di far nulla. Ora magari riprovo, non si sa mai.
Tornando alla mia partizione swap, non rimane attiva e non riesco ad inserirla nel fstab perchè mi dà come sconosciuto il comando sudo pluma.
Per quanto riguarda invece la partizione su cui gira ora Ubuntu, è piena. Non mi dà alcuno spazio disponibile all'estensione, gli ho affiancato dello spazio non allocato per un totale di 230 gb. Dovrei creare una partizione primaria in ext4 ed etichettarla, e fino a qui ci sono. Quanto spazio mi consigliereste di utilizzare? 20 gb se li è presi tutti in maniera tranquilla, 100 possono bastare?
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Non è il caso di reinstallare Ubuntu e fare le cose fatte per bene? Ti crei le classiche partizioni prima(root, home, swap)e poi ti reinstalli Ubuntu in modo da aver tutto sistemato per bene.

Oppure se non te la senti lasci installare affianco a Windows e creerà tutto lui (si prende tutto lo spazio non allocato?

Per quanto riguarda le dimensioni non c'è una regola, dipende da te, se usi tanto Ubuntu abbonda (hai detto che spazio non allocato ne hai), se usi anche Win7 lasciati un pò di spazio per una partizione Ntfs (dati).
Ciao

Ps: dacci qualche info in più, come chiesto sopra uno screenshot da Gparted non farebbe male.
Non fornisco supporto per XP, lasciatelo andare.......Ha fatto il suo lavoro Confused
Cita messaggio
Grazie da: Bananafe
#9
(29-04-2018,15:23 )Bananafe Ha scritto: Per quanto riguarda la creazione di un file swap, ci avevo provato ma senza successo. Se non sbaglio al momento di digitare nel terminale mi dava errore e non mi consentiva di far nulla. Ora magari riprovo, non si sa mai. 
Tornando alla mia partizione swap, non rimane attiva e non riesco ad inserirla nel fstab perchè mi dà come sconosciuto il comando sudo pluma.
Per quanto riguarda invece la partizione su cui gira ora Ubuntu, è piena. Non mi dà alcuno spazio disponibile all'estensione, gli ho affiancato dello spazio non allocato per un totale di 230 gb. Dovrei creare una partizione primaria in ext4 ed etichettarla, e fino a qui ci sono. Quanto spazio mi consigliereste di utilizzare? 20 gb se li è presi tutti in maniera tranquilla, 100 possono bastare?

In effetti come ti suggerisce rage75 avresti quasi più convenienza a reinstallare da capo.

Se sei su Ubuntu di solito c'è un altro editor predefinito, dunque Pluma ti da errore perchè non è installato. Pluma è predefinito su Ubuntu MATE.
Il corrispettivo di Pluma è Gedit, prima controlla di averlo installato, e poi dai "sudo gedit" senza i due apici, vedrai che ti si apre l'editor senza problemi.

Converrebbe a questo punto vedere anche uno screenshot con Gparted.

Di solito dare alla partizione di root qualcosa tra i 30 e i 40 GB sono più che bastanti, ma chiaramente dipende da quanta roba intendi installare.
E soprattutto sei sicura di aver già fatto qualche pulizia sul sistema?
Cita messaggio
Grazie da: Bananafe
#10
Effettivamente mi rendo conto di essermi incaponita nel cercare una soluzione senza considerare la più semplice: disinstallarlo e ricominciare da capo. Stavolta vedrò di fare le cose per bene. Vi ringrazio comunque per l'aiuto che mi avete dato e per la disponibilità (e soprattutto la pazienza) che avete avuto nel dedicarmi del tempo.  At Buona serata!
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)