Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
CPU a 86° C
#1
In un portatile acquistato circa un anno fà ,ho notato tramite un programma ,che la temperatura della CPU resta stabile sui 86° C,cosa posso fare per ristabilizzarla ad una temperatura normale?
Cita messaggio
Grazie da:
#2
difficile, dovresti cercare di aspirare dalle feritoie la polvere eventualmente accumulata all'interno
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Premetto che non sono un informatico, ma ho un po' di esperienza con l'uso del computer e alcune conoscenze di elettricita', per cui provo ad elencarti un paio di possibili soluzioni.
Senz'altro, come ti ha gia' anticipato Bat, e' facile che non ci sia un buon smaltimento del calore per l'intasamento del ricambio di aria del raffreddamento, oppure addirittura potrebbe essere la ventolina bloccata.

Io uso Firefox ed ho visto che sottopone la CPU a uno sforzo diverso secondo la finestra aperta e visibile rispetto alle altre eventualmente aperte. Ad esempio, se ho in primo piano la finestra di un sito Web la CPU tende a scaldare di piu' che se avessi in primo piano una finestra con una immagine di sfondo presente nel computer stesso e che uso normalmente come prima pagina caricata all'accensione (come fosse l'immagine della scrivania). Anche la visualizzazione di filmati su YouTube mette sotto sforzo la CPU con innalzamento della temperatura se il circuito di raffreddamento di cui parlavamo prima non e' ottimale.

Nei negozi di prodotti informatici vendono delle basi con apposite ventoline, da mettere sotto il portatile, che aiutano a raffreddare la temperatura. Io non le ho mai provate e non so quanto possano essere efficaci, quello che pero' vorrei aggiungere e' di evitare quelle che vengono alimentate dallo stesso portatile tramite un connettore USB. Il problema deriva dal fatto che le ventole di raffreddamento, cosi' come ogni altra cosa che consuma energia, una parte di questa va effettivamente consumata nel lavoro richiesto, cioe' generare aria per raffreddare, purtroppo e' inevitabile che un'altra parte di energia venga dissipata in calore, cioe' il consumo elettrico delle ventoline di raffreddamento generano caldo all'interno del computer che si vuole raffreddare. Il rapporto tra i benefici e gli svantaggi dipendono da molti fattori e non e' detto che prevalgano i primi.
Quindi direi che sarebbe saggio, nell'eventualita' optare per una base con alimentazione esterna.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Ciao. Se non risultasse semplice ridurre la temperatura ad esempio pulendo i condotti d'aria (cosa di per se teoricamente sufficiente a normalizzare la situazione) orienta il tuo interesse a eventuali conflitti Hardware o software ripercorrendo mentalmente le ultime eventuali installazioni software o accedendo alla classica Gestione Attività per verificare quale Applicazione o Servizio causi un possibile sovrautilizzo della CPU.
Tieni anche presente il possibile utilizzo della garanzia dato che il PC è nuovo.
L'impiego di una base che favorisca il raffreddamento è utile ma se vi sono problemi rilevanti meglio risolvere quelli prima che col PC si possano cuocere delle uova.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Magari se dici anche il modello, la scheda grafica e con quale sistema operativo ti si può essere maggiormente di aiuto.
Se è ancora in garanzia fattelo cambiare perché 86 gradi non è normale.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)