Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Clonazione o immagine per partizione con Clonezilla
#1
Buongiorno a tutti, è il mio primo messaggio in questo forum e vi ringrazio per l'ospitalità.
Dopo un po di ricerche in rete non ne sono venuto a capo quindi chiedo quì.

Mi trovo a dover effettuare un punto di ripristino della mia partizione con Clonezilla che mi mette di fronte alla possibilità di fare la clonazione o un'immagine.

Tra le due opzioni qual è la differenza pratica?
Perchè da quello che mi risulta l'immagine ripristina comunque la partizione nel suo stato di origine, mentre la clonazione fa una copia esatta bit per bit. Però con l'immagine, nel caso mi si danneggi l'hard disk o qualcosa vada storto nel sistema e supponendo di avere un cd di boot con clonezilla e potendo effettuare un ripartizionamento con gparted, non ottengo il medesimo risultato della clonazione?

Vi chiedo questo perchè sul mio notebook con windows preistallato, dopo un partizionamento non mi si avviava più windows quindi ho dovuto piallare l'HD e rifare un'installazione pulita. Prima di fare ciò ho fatto sia un'immagine dell'intero disco sia delle due partizioni di recovery e restore per ripristinarlo allo stato di fabbrica nel caso dovessi mandarlo in assistenza. Quello che vorrei capire è se avendo fatto tabula rasa della precedente tabella sono comunque ripristinabili le tre immagini, sia sull'attuale hd che su un altro.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
lo dice il nome, clonare è copiare quanto hai su una partizione in un'altra partizione.
si puoi ripristinare le immagini di clonezilla solo dovrai avere le partizioni pronte per riceverle.
è fondamentale che la partizione dove ripristini abbia le stesse identiche dimensioni, un byt in meno e non la carica. per intenderci se hai creato una immagine di un sistema che occupa 10 gb in una partizione da 30 gb, lo potrai ripristinare solo se la partizione è di 30 gb. se è maggiore, va sempre bene.
questi programmi nascono e ben funzionano per quello che sono stati creati. ossia tu hai un disco con varie partizioni, e di queste crei una immagine, in caso di bisogno se ripristini su quelle, nessun problema. se invece ripristini le singole partizioni su altro hd, devi prima prepararle.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
(01-03-2015,18:14 )dxgiusti Ha scritto: lo dice il nome, clonare è copiare quanto hai su una partizione in un'altra partizione.
si puoi ripristinare le immagini di clonezilla solo dovrai avere le partizioni pronte per riceverle.
è fondamentale che la partizione dove ripristini abbia le stesse identiche dimensioni, un byt in meno e non la carica. per intenderci se hai creato una immagine di un sistema che occupa 10 gb in una partizione da 30 gb, lo potrai ripristinare solo se la partizione è di 30 gb. se è maggiore, va sempre bene.
questi programmi nascono e ben funzionano per quello che sono stati creati. ossia tu hai un disco con varie partizioni, e di queste crei una immagine, in caso di bisogno se ripristini su quelle, nessun problema. se invece ripristini le singole partizioni su altro hd, devi prima prepararle.

ecco ti ringrazio adesso mi hai un po schiarito le idee, per le mie finalità sono praticamente simili le due operazioni, tuttavia per questioni di spazio sull'hard disk esterno io preferisco fare un'immagine compressa del disco o della partizione, l'importante è che in entrambe i modi mi riportino allo stato di origine.

quindi se ho capito bene:

con l'immagine di una partizione o disco posso ripristinare l'importante è che il disco o la partizione siano uguali o maggiori dei precedenti, anche se ricreo la tabella delle partizioni.

con l'immagine del disco invece devo ricreare le tabelle o basta solo selezionare il drive d'interesse?

queste immagini poi posso trasferirle anche da un notebook a un fisso, o ci sarebbero delle incompatibilità?
Cita messaggio
Grazie da:
#4
se sono immagini di sistema, ovviamente non potrai mettere una 64 bit su una 32 bit, l'incontrario si.
se sono immagini di win non potrai cambiare computer, con "linux" è più semplice anche se al riavvio trovando hardware diverso impiegherà un po a caricarsi. fai attenzione, se hai per esempio driver proprietari nvidia installati e metti l'immagine su un computer con scheda video ati ecco credo non si avvii proprio. come consiglio, quando crei l'immagine del del sistema, prima rimuovi eventuali driver proprietari ( lui funzionerà con i generici ) in questo modo se cambi computer sarai più tranquillo, poi riattivarli è un attimo.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
(01-03-2015,19:01 )dxgiusti Ha scritto: se sono immagini di sistema, ovviamente non potrai mettere una 64 bit su una 32 bit, l'incontrario si.
se sono immagini di win non potrai cambiare computer, con "linux" è più semplice anche se al riavvio trovando hardware diverso impiegherà un po a caricarsi. fai attenzione, se hai per esempio driver proprietari nvidia installati e metti l'immagine su un computer con scheda video ati ecco credo non si avvii proprio. come consiglio, quando crei l'immagine del del sistema, prima rimuovi eventuali driver proprietari ( lui funzionerà con i generici ) in questo modo se cambi computer sarai più tranquillo, poi riattivarli è un attimo.
con windows perchè non si può? ovviamente trasferendo sul fisso rifarei la stessa tabella gpt.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
perchè l'hardware del fisso è diverso da quello del portatile e lui non è in grado di riconoscerlo, non funzionerà più.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
(01-03-2015,19:41 )dxgiusti Ha scritto: perchè l'hardware del fisso è diverso da quello del portatile e lui non è in grado di riconoscerlo, non funzionerà più.

si avevo capito, intendevo perchè con windows no e con linux si. quindi dovrei fare attenzione anche con un portatile diverso con un disco più veloce o ssd?
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)