Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Come utilizzare la partizione dati
#1
Buongiorno, mi chiamo Carlo e sono nuovo del forum e dell’open source. Farò forse una domanda elementare ma magari potrà tornare utile anche per altri. Ho realizzato sul mio netbook, seguendo le vostre guide, con gparted la partizione seguente (30 G per Windows, 40 per Ubuntu e 80 per dati e swap):
Sda1 - ntfs 30 GiB con installato Windows 10;
Sda2 - ext4 40 GiB con installato Ubuntu 15.04;
Sda3 - extended 80 GiB
Sda5 – ntfs 78 GiB Dati;
sda6 - 2 GiB linux-swap.
Ora sembra tutto ok.
La mia domanda è: affinché le operazioni che svolgo in Windows o in Ubuntu siano registrate nella partizione dati occorre dare qualche impostazione? Oppure ogni volta devo salvare in detta partizione (nel nostro caso Sda 5)?
In altre parole: se io sto lavorando in ubuntu aprendo dalla scrivania le cartelle immagini, musica, video ecc.. posso vedere immediatamente le foto, la musica, i video ecc. che sono salvati nella partizione dati?
Grazie e Saluti a tutti.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Con linux puoi leggere la partizione ntfs sda5 di dati non il contrario, cioè se fosse formattata in ext4 per esempio.
Mi sembra il resto tutto ok.Si in qualsiasi momento con ubuntu puoi sentire musica e vedere filmati , salvare dati nella sda5. Tux
Pace e Serenità a tutti voi per un mondo migliore Tongue  Heart
Cita messaggio
Grazie da: bicimen , bicimen
#3
Si, devi utilizzare la sda5 per salvare tutti i file che vuoi utilizzare sia in Winsows che in Linux. Molti programmi possono essere configurati per salvare i file direttamente in una posizione scelta dall'utente ma dipende da caso a caso.

E' anche importante fare spesso il backup della partizione perché non va dimenticato che il supporto a ntfs è considerato ancora sperimentale.
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da: bicimen
#4
Ciao Carlo,
io sono nella tua stessa situazione (Windows + Xubuntu + Dati)

Il modo per me più comodo per sfruttare la partizione dati è stato creare una semplice cartella all'interno di essa, con dentro i file personali, e creare il collegamento sul desktop sia in Windows che in Xubuntu.

Più semplice di così Smile

At
Cita messaggio
Grazie da: bicimen
#5
> Sda1 - ntfs 30 GiB con installato Windows 10; <
secondo me sono pochi. almeno il doppio. poi vedi tu.
Cita messaggio
Grazie da: bicimen
#6
Condivido quanto affermato da Giusti.
Ma secondo me la questione più rilevante è la limitatezza intrinseca dell'HDD.
150 (o 160) GB oggi per contenere due O.S. e una partizione dati sono proprio pochi. Senza tener conto che per ovviare a gravi inconvenienti, come spesso capitano, avere delle copie di sistema sia di Windows che linux è una eccellente pratica.
Inoltre tenere i dati e i S.O. nello stesso HD in caso di rottura ti troveresti nella c...a.
Date queste premesse ti consiglio di usare questo HD per i soli Sistemi Op. in proporzione maggiore per Win e minore per Linux e dotarti di un HD esterno (per i costi attuali min 500 GB) da dividere in due partizioni una dati e applicazioni portabili e una Copie di sistema.
Io ho fatto così.
Al.
Cita messaggio
Grazie da: bicimen
#7
Ciao a tutti,
dal sito Majorana:

Citazione:[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/images/st...iccola.png] Scelta della grandezza della partizione da destinare a Windows Vista/Seven

Ecco alcuni criteri da seguire per determinare la grandezza della partizione da destinare a Windows Seven Vista:

>> Dimensione minima consigliata 15 Gb -  In caso di Hard Disk di piccola dimensione e sempre che non s'intenda installare numerosi e/o grossi programmi.

>> Dimensione massima consigliata 35 Gb - Nel caso  non si preveda l'installazione di  programmi eccezionalmente pesanti (fuori dall'ordinario) non serve andare oltre la dimensione indicata.

>> Dimensione standard consigliata 20 - 30 Gb - Si tratta di dimensioni normali. La scelta della grandezza da adottare dipenderà dalla mole e dalla quantità di programmi che intendiamo installare e dalla grandezza del disco rigido.

Ovviamente i criteri esposti, per il dimensionamento, sono validi in presenza della Partizione DATI che conterrà i nostri file personali, che quindi non sovraccaricheranno la partizione dedicata al sistema operativo.
 

Secondo la guida delle partizioni, l'utente bicimen ha agito correttamente, però la risposta di dxgiusti mi ha mandato un po in confusione.
Scusate non vorrei fare il disturbatore, è vero che si parla di Vista e 7 e non di Windows 10, ma qual'è la dimensione ideale che dovrebbe avere una partizione con Windows 10? Ammesso che Windows 10 sia più pesante di Win 7, bisogna addirittura raddoppiare le dimensioni della partizione? Ovviamente intendo un'installazione di S.O. + programmi.
Grazie per ogni eventuale chiarimento.

At
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Una partizione di win, qualunque versione sia, dovrebbe essere l'universo. Win ha alti obiettivi: tende all'infinito.
Lodevole, ma scarsamente attuabile.
Realisticamente, considerando che il tempo passa e che Vista in 50 giga ci sta stretta, che win7 ha bisogno di scriversi addosso espandendosi come un gas, ma si contenta, modestamente, di 70 giga, potrei supporre che win10, il prodotto migliore e più recente della casa di di Redmond, nato dopo un lungo pensare, tanto da superare il mai nato win9, fosse più parco e di minori aspettative.
Invece richiede anch'esso l'universo. E se non c'è si adatta, ma non bisogna pretendere che vada bene, come gli altri bei prodotti di due o tre lustri prima.
Freedom isn't free-La libertà non è gratuita.
Per cercare su questo forum: site:istitutomajorana.it/forum2/ [termini della ricerca]
oppure http://www.istitutomajorana.it/informati...lo-forum-2
Cita messaggio
Grazie da: bicimen
#9
(11-11-2015,11:38 )ciocca956 Ha scritto: Condivido quanto affermato da Giusti.
Ma secondo me la questione più rilevante è la limitatezza intrinseca dell'HDD.
150 (o 160)  GB oggi per contenere due O.S. e una partizione dati sono proprio pochi. Senza tener conto che per ovviare a gravi inconvenienti, come spesso capitano, avere delle copie di sistema sia di Windows che linux è una eccellente pratica.
Inoltre tenere i dati e i S.O. nello stesso HD in caso di rottura ti troveresti nella c...a.
Date queste premesse ti consiglio di usare questo HD per i soli Sistemi Op. in proporzione maggiore per Win e minore per Linux e dotarti di un HD esterno  (per i costi attuali min 500 GB) da dividere in due partizioni una dati e applicazioni portabili e una Copie di sistema.
Io ho fatto così.
Al.

Sono d'accordo con tè ciocca956,effettivamente 160 gb non sono molti ,io personalmente ho due hard disk per ogni pc
mediamente sui 300 gb l'uno ; uno per i sistemi e uno per i dati e in piu due hard disk esterni da 1 tera byte.
In questo modo non ho mai avuto problemi di perdita dati, perchè i file li salvo dove non ci sono i sistemi operativi,
il tuo consiglio è un buon consiglio,ciao. Tongue
Pace e Serenità a tutti voi per un mondo migliore Tongue  Heart
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Ringrazio tutti per le risposte che avete inviato. In particolare ringrazio:
 “deca 1981” per la soluzione semplice che ha suggerito e che ho già messo in atto, con il tempo vedremo se funzionerà;
“dxgiusti” che ha consigliato di aumentare i GiB riservati a Win10 che, per il momento sto soltanto provando, ma che non intendo usare in futuro. Anzi, nuova domanda:  se intendessi aumentare lo spazio a Win10 togliendolo alla partizione dati è possibile farlo senza di nuovo spianare tutto l’hard disk?;
“ciocca956” che suggerisce di salvare tutto su un HD esterno per non correre rischi.
Saluti Carlo
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)