Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Consiglio: disco SSD su vecchio pc ?
#1
Salve, amici del Forum Majorana, vorrei, se possibile chiedere un consiglio sulla opportunità di installare un disco SSD su un vecchio PC desktop del 2007.
Il Pc in questione è un Barebone Asus con Cpu Intel Core2duo E6400 2.0 ghz, memoria ram 2gb, skvideo Ati Radeon 5450 1 gb ram, hard disk 2x 250 gb.
Il sistema operativo originario era WXP Home Edition Oem, e qualche mese fa ho installato in Dual Boot Ubuntu 14.04 remix 32 bit del Prof Cantaro con il Kit "Fai da te".
Vorrei chiedervi, visto che i prezzi dei dischi SSD sono scesi, e attualmente un 120 gb costa poco più di 50 euro, se secondo voi avrei un miglioramento sensibile in velocità e reattività della macchina, acquistandone uno e installandovi solo il Sistema Operativo ed i Programmi, oppure, date la vetustà del Pc non avrei giovamento.
In caso positivo, mi converrebbe installare di nuovo in dualboot Xp e Ubuntu (in realtà windows non lo sto usando quasi più a vantaggio di Ubuntu,che va benissimo, perchè Xp non è più supportato, ma comunque la licenza a suo tempo l'ho pagata 100 euro), oppure, visto che Xp non supporta il TRIM, mi converrebbe installare solo Ubuntu, che invece lo supporta nativamente, e quindi non mi danneggerebbe il disco e lo sfrutterebbe al meglio?

Grazie per l'eventuale supporto, Francesco
At
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Un piccolo miglioramento lo avresti, ma l'hardware è comunque abbastanza datato. Io ho un portatile del 2006, al qule ho solo aumentato la ram (aveva solo 512Mb) e ho deciso che lo utilizzerò così finché va (spero duri ancora a lungo). Considera che su un computer datato un guasto può essere dietro l'angolo e che potresti non avere miglioramenti notevoli.

Più che altro, se vuoi un sistema più scattante, prova ad installare Xubuntu o Ubuntu MATE, visto che con il tuo hardware Unity potrebbe fare fatica.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
@Frankie7.

ad abundantiam qui:
http://www.finanzaonline.com/forum/compu...ompro.html
il tema è stato trattato, se ti interessa.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
In realtà con i costi attuali in ribasso di alcuni SSD anche con capienze "modeste" da 64-128Gb alla fine conviene quasi sempre (considerando che la capienza attuale di un SDD diciamo di costo medio è suo 512Gb)....ovviamente usati poi solo come hdd per gli os per i dati non converrebbe mai. Però il problema fondamentale per i pc vecchi resta il collo di bottiglia che si può creare con il controller che deve gestire gli SSD....in particolare sarebbe meglio che vi sia almeno un SATA2....nonostante in giro vi sia anche SSD per i PATA (in particolare per i portatili), in realtà non troppo venduti proprio per il rischio di generare un decremento più che incremento anche se una discreta cpu (non di fascia bassa) potrebbe resistere anche in tale situazione seppur vecchia.
Se parliamo di portatili ovviamente l'unica possibilità per SSD resta la sostituzione del hdd originario meccanico, altre vie non si hanno....viceversa per i desktop esistono anche SSD su PCI-Express in particolare per le x16 su cui i dati viaggerebbero più velocemente persino di un SATA3....infine proprio l'altro ieri mi leggevo di un prodotto di Sandisk che ha montato un SSD sopra un banco ram DDR3 per desktop, e lo ha chiamato ULLtradimm.
Per maggiore compatibilità però resterei sempre su SSD su SATA o mSATA, le altre indicare spesso sono usate solo in ambito workstation o server.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
grazie ad entrambi.
Quindi, leggendo il vs. pensiero e le discussioni che mi linkate, non dovrebbe convenire tanto installare un SSD su un pc così vecchio.

Al limite, per velocizzare, potrei valutare di lasciare l'HDD meccanico, ma utilizzando Ubuntu con Xfce (Xubuntu) o con Mate (magari la versione Mate remix del prof.Cantaro o la Majonix di Dukko), oppure utilizzare la attuale versione già installata di Ubuntu Remix del Prof, magari utilizzando l'ambiente Gnome invece di Unity, visto che la remix offre tale possibilità di scelta?

Oppure magari eliminare XP che non è più supportato, e magari installare in dual boot Xubuntu o Ubuntu Mate accanto al già esistente Ubuntu con Unity?

Grazie

At
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(13-11-2014,13:04 )Singolarity Ha scritto: In realtà con i costi attuali in ribasso di alcuni SSD anche con capienze "modeste" da 64-128Gb alla fine conviene quasi sempre (considerando che la capienza attuale di un SDD diciamo di costo medio è suo 512Gb)....ovviamente usati poi solo come hdd per gli os per i dati non converrebbe mai. Però il problema fondamentale per i pc vecchi resta il collo di bottiglia che si può creare con il controller che deve gestire gli SSD....in particolare sarebbe meglio che vi sia almeno un SATA2....nonostante in giro vi sia anche SSD per i PATA (in particolare per i portatili), in realtà non troppo venduti proprio per il rischio di generare un decremento più che incremento anche se una discreta cpu (non di fascia bassa) potrebbe resistere anche in tale situazione seppur vecchia.
Se parliamo di portatili ovviamente l'unica possibilità per SSD resta la sostituzione del hdd originario meccanico, altre vie non si hanno....viceversa per i desktop esistono anche SSD su PCI-Express in particolare per le x16 su cui i dati viaggerebbero più velocemente persino di un SATA3....infine proprio l'altro ieri mi leggevo di un prodotto di Sandisk che ha montato un SSD sopra un banco ram DDR3 per desktop, e lo ha chiamato ULLtradimm.
Per maggiore compatibilità però resterei sempre su SSD su SATA o mSATA, le altre indicare spesso sono usate solo in ambito workstation o server.

Grazie mille per le spiegazioni.
L'uscita credo sia ameno SATA 2, quindi un moderno SSD sata 3 dovrebbe comunque essere retrocompatibile, ma non vorrei rischiare di fare un acquisto inutile, anche se si tratta di soli 50- 60 euro.
Interessante la possibilità di Pci-Express, credi che sul mio pc sia attuabile?
Tu che faresti al posto mio, aggiorneresti questo vecchio o metteresti i soldi da parte per un acquisto di un futuro pc? Diciamo che questo è un pc secondario, e vorrei tenerlo ancora almeno altri 2-3 anni.

Huh
Cita messaggio
Grazie da:
#7
purtroppo se ho letto bene parli di un barebone Asus....ergo questi in realtà per taluni casi andrebbero visti più come sistemi limitati in ambito upgrade hardware....anzi in taluni casi proprio trattati come dei portatili in cui c'è da guardarci bene nel dettaglio....mi diresti esattamente il modello di questo pc??....per il tipo di hardware sembra un desktop normale ma solo sapendo il modello riuscirei a capire quanto "margine" di upgrade potresti avere....comunque ti consiglierei di restare su un SSD SATA e già noteresti incrementi....per altro si il tuo a rigor di logica dovrebbe già avere il SATA2, nonostante prima potresti davvero optare un upgrade della ram, prestando attenzione che se ti avvicini ai 4Gb dovrai fare il salto ad un sistema 64bit...devi fare molta attenzione perché ai Gb da gestire in ram vanno sommati anche quelli della scheda video...quindi attualmente da quello che leggo tu stai a 3Gb di ram in totale che il sistema sta gestendo....se vai oltre i 4Gb in totale e ci usi un sistema 32bit questo toglierà la ram in eccesso anche se fisicamente presente.
In qualsiasi caso io nei tuoi panni ci monterei già almeno 4Gb di ram...e ovviamente poi passerei ad un sistema 64bit....tieni conto che quel core 2 duo E6400 non è così uno "scartino" diciamo che è di fascia media, dualcore 2Ghz per altro appunto con istruzioni 64bit, virtualizzazione VT-x e supporto anche del XD/NX...cioé in sostanza hai un sistema che dopo l'upgrade della ram supporterebbe anche un recente Win8.1 o una distro linux un po' pompata esteticamente e al top di tutto quello che ci si può aspettare da linux e sue varie DE....di sicuro non ci lascierei XP....primo perché è rischioso in senso di sicurezza (nonostante potresti prendere tutti i tipi di accortezze e renderlo blindato in senso di rete ad uso prettamente locale per i soli programmi che in linux non troveresti), poi dopo l'upgrade della ram ai 4Gb avrebbe dei problemi e infine perché come tu hai detto se vuoi passare ad un SSD, XP non sa proprio come gestirlo bene, nonostante qualche ditta ha prodotto suo software di gestione anche per XP.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
(13-11-2014,15:01 )Singolarity Ha scritto: purtroppo se ho letto bene parli di un barebone Asus....ergo questi in realtà per taluni casi andrebbero visti più come sistemi limitati in ambito upgrade hardware....anzi in taluni casi proprio trattati come dei portatili in cui c'è da guardarci bene nel dettaglio....mi diresti esattamente il modello di questo pc??....per il tipo di hardware sembra un desktop normale ma solo sapendo il modello riuscirei a capire quanto "margine" di upgrade potresti avere....comunque ti consiglierei di restare su un SSD SATA e già noteresti incrementi....per altro si il tuo a rigor di logica dovrebbe già avere il SATA2, nonostante prima potresti davvero optare un upgrade della ram, prestando attenzione che se ti avvicini ai 4Gb dovrai fare il salto ad un sistema 64bit...devi fare molta attenzione perché ai Gb da gestire in ram vanno sommati anche quelli della scheda video...quindi attualmente da quello che leggo tu stai a 3Gb di ram in totale che il sistema sta gestendo....se vai oltre i 4Gb in totale e ci usi un sistema 32bit questo toglierà la ram in eccesso anche se fisicamente presente.
In qualsiasi caso io nei tuoi panni ci monterei già almeno 4Gb di ram...e ovviamente poi passerei ad un sistema 64bit....tieni conto che quel core 2 duo E6400 non è così uno "scartino" diciamo che è di fascia media, dualcore 2Ghz per altro appunto con istruzioni 64bit, virtualizzazione VT-x e supporto anche del XD/NX...cioé in sostanza hai un sistema che dopo l'upgrade della ram supporterebbe anche un recente Win8.1 o una distro linux un po' pompata esteticamente e al top di tutto quello che ci si può aspettare da linux e sue varie DE....di sicuro non ci lascierei XP....primo perché è rischioso in senso di sicurezza (nonostante potresti prendere tutti i tipi di accortezze e renderlo blindato in senso di rete ad uso prettamente locale per i soli programmi che in linux non troveresti), poi dopo l'upgrade della ram ai 4Gb avrebbe dei problemi e infine perché come tu hai detto se vuoi passare ad un SSD, XP non sa proprio come gestirlo bene, nonostante qualche ditta ha prodotto suo software di gestione anche per XP.

Grazie mille, Singolarity, spiegazione tecnica veramente ineccepibile, anche per un neofita come me.
Il modello è questo :  Barebone Asus T3-P5G965
http://dlcdnet.asus.com/pub/ASUS/Barebon...p5g965.pdf
Da poco l'ho portato in assistenza ed ho speso 70 euro per cambiare la Sk Video e aumentare la ram a 2 gb.
Teoricamente potrei acquistare altri 2x 1gb di ram, con una spesa di 30-40 euro, che, aggiunta al costo di un SSD (circa 60 euro), mi porterebbe ad una spesa totale di 100 euro circa.
Come sistema operativo, per non spendere altri 100 euro per W 8.1, potrei installare una Distro Linux come Ubuntu a 64 bit, e quindi non spenderei niente.

L'unico dubbio è se vale la pena di spendere altri 100 euro su un pc di 7 anni e mezzo, oppure più in là acquistare un nuovo mini-pc che con 200 euro mi offrirebbe già 4gb di ram ed una cpu dual core più moderna, come un CPU Intel Celeron 1007U Dual-Core o simile.
Da inesperto sono molto indeciso...Tanto più che trattasi di Pc secondario,che uso saltuariamente per lavori leggeri, in quanto in'altra stanza possiedo un pc comprato 18 mesi fa, con Cpu Intel I7, 8gb di ram e a cui sabato farò installare da un amico tecnico un ssd Samsung Evo da 250gb.

Undecided
Cita messaggio
Grazie da:
#9
non vale la pena spendere altri 100 euro, spendine solo 40 per raddoppiare la RAM
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Se è un pc secondario non ci farei troppe spese sopra, l'upgrade alla ram non fa mai male...anche se poi o trovi a poco un windows7 o 8.x a 64bit da montarci oppure una distro linux 64bit.....a livello poco ortodosso potresti anche fare l'upgrade della ram e lasciarci XP....diciamo che non si creerebbero errori ma solamente avresti un XP che ti vedrà si e no anche meno dei 2Gb che hai ora eheheh....e la cosa diventa terribile dopo averci pure speso.
Altrimenti se fai solo l'upgrade del SSD ti trovi lo stesso davanti al problema che XP non sa gestirlo bene...non è assolutamente pensato per quel tipo di hdd.
Comunque dal manuale vedo che puoi espanderlo fino a 4Gb con DDR2, ma per quanto riguarda la PCI-Express ne hai una sola ed è occupata purtroppo dalla scheda video quindi nulla per SSD se lo vuoi montare devi passare dal SATA di cui per altro noto che ne hai 3 disponibili.
Per i costi e altre questioni decisionali sono tutte soggettive e non posso mettermi nei tuoi panni....nonostante sia uno che preferisca preservare fino all'ultimo (ma ovviamente ho risorse diverse come tecnico che ci opera) spesso alcuni calcoli sui costi e anche sulla potenza/consumo energetico me li faccio eccome....e ovviamente si scoprono realtà diverse...in alcuni casi si parla di cpu di 10 anni fa....se consideri che già dopo solo 2 anni ci sono evoluzioni consistenti tra due generazioni per fare un paragone veloce potresti scoprire che una cpu odierna di fascia bassa ha una potenza quadrupla consumando un decimo di corrente di quello che era una cpu di 10 anni fa che all'arrovescio è più lenta e casomai consuma il triplo!!! eheheh Smile
Esattamente come tu stesso hai trovato con la Celeron 1007U che è sempre una dualcore 2Ghz quasi come il tuo vecchio E6400....solo che la Celeron 1007U consuma solo 17W contro i 65W della core 2 duo eheheh
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)