Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
I Banner Pubblicitari son utili o dannosi per il Web?
#1

I banner pubblicitari che quasi tutti i siti web inseriscono, possono essere sia utili, sia dannosi per il WEB, dipende dal come vengono gestiti e proposti. Oggi l'utente ha la possibilità di bloccare i banner pubblicitari (e non solo essi), ma anche tale blocco può essere sia utile, sia dannoso, dipende da cosa e da come si blocca. Vedremo quando le azioni relative alla visualizzazione della pubblicità siano da considerarsi utili o dannose sia per il gestore del sito web, sia per l'utente navigatore ... continua ...
Cita messaggio
Grazie da: RobertoPhuket
#2
Il consiglio del prof. mi sembra ragionevolissimo e di buon senso. Personalmente lo seguirò senzaltro.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
I siti o forum che frequento sono sicuri e non invasivi con i banner pubblicitari,come questo, quindi Adblock è disabilitato.
Sfascio Giovanni
Win 10-LibreOffice 5.2- Linux Mint 18 Sarah
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Sullo stesso tema qualche giorno fa leggevo questa interessante analisi che fornisce anche i numeri della questione http://tinyurl.com/pr98vnm
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Con la nuova legge quei 100 euro all'anno di resa di un sito vengono abbondantemente mangiati dalla tassa di 150€ sui cocchi belli.
Vale la pena farsi un'identità estera (non c'è problema), un sito estero (non c'è problema), e riscuotere su paypal o anche, meglio, in bitcoin?
Per quanto mi riguarda non mi difendo in particolare dalla pubblicità, il problema è il minore e la difesa è incidentale. Mi difendo soprattutto da google e facebook, che, a detta di Assange (e son sicuro che sia vero), sono “la più spaventosa macchina di spionaggio mai inventata”. “E’ la più grande banca dati mondiale sui cittadini”.
Solo la tracciatura di google, se la permettiamo, accumula un'infinità di dati sensibili come tutti i nostri interessi, a partire dalle semplici curiosità, il livello d'istruzione, i campi d'attenzione, che compuer ho, le ore di tempo libero, il luogo di residenza ed eventuali viaggi, il luogo delle ferie, le problematiche mediche, eventuali depravazioni, la situazione finanziaria, le tendenze politiche e così via. aggregando questi dati non c'è bisogno di psicologi per definire la personalità di chiunque.
Se si aggiunge che google legge ogni mail ed essendo proprietario di youtube vede anche i nostri filmati e vede anche quali video guardiamo (e lo ricorda per anni!), parlare di privacy e riservatezza mi pare buffo.
Avevo una mail su google e quando pretesi d'accedere ad un contenuto ritenuto per soli adulti con un compuer che non era mio m'arrivò un sms sul cellulare, e il numero non gliel'avevo mai dato.
Oggi google offre innumerevoli servizi "anonimi" dei quali solo lui serba i dati, per esempio alcuni motori di ricerca anonimi e proxati come starpage o come l'estensione "anonimizzante" per firefox Zenmate, che candidamente informa del fatto che non sanno minimamente che fine fanno i dati trasferiti a google e facebook.
La pubblicità è il minore dei problemi.
Freedom isn't free-La libertà non è gratuita.
Per cercare su questo forum: site:istitutomajorana.it/forum2/ [termini della ricerca]
oppure http://www.istitutomajorana.it/informati...lo-forum-2
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)