Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
IDE e AHCI possono convivere....
#1
... su 2 HD diversi nello stesso PC quad core?
Su un nuovo PC UEFI vorrei montare l'HD che sto usando ora (con dual boot di Ubuntu/XP 32bit in modalità SATA) + un SSD con dual boot di Ubuntu/Seven pro (tutto a 64bit, ovviamente in modalità AHCI).
Lo posso fare senza dover cambiare la modalità nello UEFI ogni volta che seleziono un diverso HD?  Undecided
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Chiariamo una cosa: una HDD non è "in modalità SATA", ma è COLLEGATO su un canale SATA, in parole povere il cavetto fisico di collegamento è di tipo SATA.
Per ulteriori dettagli ti invito a leggere qui: AHCI, guida introduttiva e relazione con gli standard IDE e SATA
Invece AHCI e IDE sono 2 "lingue" diverse con cui il microcontroller del disco può comunicare col dispositivo.

L'SSD devi connetterlo ad un canale SATA su cui sia abilitata la modalità AHCI, altrimenti non puoi usare le caratteristiche avanzate (NCQ, TRIM) e rischi di rovinare il dispositivo anzitempo;
L'HDD puoi connetterlo come preferisci, sebbene AHCI sia preferibile;
tuttavia, dovendo usare XP (che dovrai reinstallare perché cambi computer), per usare AHCI devi avere un driver del chipset a disposizione al momento dell'installazione; se non ce l'hai devi installare XP settando il canale SATA in modalità IDE/legacy, poi installare il driver del chipset con supporto ad AHCI, infine riavviare e riabilitare AHCI nell'UEFI.
L'ho detto molto velocemente, per i dettagli consulta la guida che ho scritto appositamente per XP (ce n'è anche una per Win7/Vista sul mio blog)
Installare Windows XP su dischi SATA e risolvere problemi comuni con la modalità AHCI
Una volta installato tutto il necessario lascerai sempre AHCI abilitato nell'UEFI

Per quanto riguarda la domanda generale "IDE e AHCI possono convivere" la risposta è "SI" ma devono essere canali fisici (cioè controller) differenti (in un canale/cavetto può funzionare o solo in AHCI o solo in IDE, non con i 2 standard contemporaneamente)
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Sad 
Citazione:Chiariamo una cosa: una HDD non è "in modalità SATA", ma è COLLEGATO su un canale SATA, in parole povere il cavetto fisico di collegamento è di tipo SATA.
Questo è ovvio, ma si da il caso che nel bios della mia attuale ASUS sotto "Configurazione IDE"> SATA mode > opzioni: SATA, RAID, AHCI.... per cui intendevo solo che l'HD, attualmente, comunica in modalità SATA.

Ho già letto le guide linkate, ma è da tanto tempo che non mi occupo di windows che non ricordo più come poter installare il chipset driver NVIDIA aggiornato e già scaricato dal sito ASUS.
XP lo uso con la porta LAN disabilitata solo per poter utilizzare vecchie ma costose periferiche di stampa fotografica che funzionano ancora perfettamente e che non potrei rimpiazzare.

Citazione:Per quanto riguarda la domanda generale "IDE e AHCI possono convivere" la risposta è "SI" ma devono essere canali fisici (cioè controller) differenti...
Forse non ho capito ma ho già scritto che saranno due diversi supporti HD/SSD così, se in UEFI (che non conosco ancora) fosse possibile distinguerli e impostare differenti modalità (Legacy nell'HD e AHCI nel SSD) potrei evitare la complicazione dell'installazione del driver.... non so se "mi sono capito"!  Undecided
Cita messaggio
Grazie da:
#4
(22-04-2015,19:18 )Italo Ha scritto: Questo è ovvio, ma si da il caso che nel bios della mia attuale ASUS sotto "Configurazione IDE"> SATA mode > opzioni: SATA, RAID, AHCI.... per cui intendevo solo che l'HD, attualmente, comunica in modalità SATA.
è proprio questo che non hai chiaro: gli hard disk non comunicano in modalità SATA perché non esiste la modalità SATA, esiste la modalità AHCI o modalità legacy-IDE; SATA è un tipo di collegamento. Purtroppo i BIOS/UEFI non aiutano a capirlo

(22-04-2015,19:18 )Italo Ha scritto: non ricordo più come poter installare il chipset driver NVIDIA aggiornato e già scaricato dal sito ASUS.
in genere è sufficiente un doppio click sl file di setup e poi seguire le istruzioni a video, infine riavviare il sistema

(22-04-2015,19:18 )Italo Ha scritto: Forse non ho capito ma ho già scritto che saranno due diversi supporti HD/SSD così, se in UEFI (che non conosco ancora) fosse possibile distinguerli e impostare differenti modalità (Legacy nell'HD e AHCI nel SSD) potrei evitare la complicazione dell'installazione del driver
dentro UEFI troverai una lista di canali SATA, numerati in genere da 0;
puoi impostare ciascun canale (a cui corrisponde un singolo cavetto fisico) per lavorare in AHCI (lo farai per l'SSD) oppure in legacy-IDE;
occhio solo a XP, se usi un canale in AHCI ti potrebbe dare problemi anche se non è il disco del sistema operativo;
in realtà l'alternativa migliore sarebbe di non usare XP
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Prima di continuare vorrei ringraziarti della pazienza concessa finora... sono un tecnico elettronico diplomato negli anni 60, appassionato di HiFi ed elettronica industriale, dagli anni 70 ho anche progettato apparecchiature con logica discreta, prima TTL, poi CMOS ma mi sono dovuto fermare quando sono comparsi i primi microprocessori non avendo la conoscenza di base in programmazione.

Citazione:in genere è sufficiente un doppio click sl file di setup e poi seguire le istruzioni a video, infine riavviare il sistema
Beh, certo.... il malinteso è nato dal dubbio che il driver del chipset (fisico) si dovesse installare nel bios/UEFI della MB e non come interpretazione del chipset da parte dell'OS.
Quindi, giustamente, prima installare XP in modalità Legacy, poi installare il chipset driver e infine impostare la modalità AHCI su quel supporto... giusto?

Citazione:... occhio solo a XP, se usi un canale in AHCI ti potrebbe dare problemi anche se non è il disco del sistema operativo..
E' appunto questo che mi preoccupava... ma non può succedere se aggiorno il driver di cui sopra, vero?

Citazione:in realtà l'alternativa migliore sarebbe di non usare XP
Con XP tutte le vecchie periferiche hanno il loro driver 32bit, in seven 64bit non credo che ci siano ma mi serve anche "lui" per poter utilizzare gli 8GB di ram in recenti e pesanti applicazioni di photo-editing che non funzionano su XP.... inoltre, usando un SSD (con linux/seven in dual boot) dovrei velocizzare il processo di elaborazione delle immagini che altrimenti sarebbe lunghissimo.... la metà dell'HD invece (formattato in ntfs) potrei usarlo come partizione dati provvisoria in attesa di trasferimento su archivio esterno.... di tutti i sistemi, solo linux avrà l'accesso permanente alla porta LAN.

Nel mio settore, una voce della legge di Murphy recita: "Durante un assemblaggio, un'eventuale subdola goccia di stagno cadrà sempre nel punto che provocherà il maggior danno possibile."
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Citazione:prima installare XP in modalità Legacy, poi installare il chipset driver e infine impostare la modalità AHCI su quel supporto... giusto?
è corretto;
in generale ti converrebbe installare XP per primo impostandi tutti i canali SATA in modalità emulazione IDE (quindi non solo il SATA su cui installi XP);
c'è un piccolo problema con l'SSD: lo sconnetterei fisicamente mentre installi XP perché in emulazione IDE talvolta succede che il computer si blocca per il mancato rilevamento dell'unità;
dopo aver installato XP installerai i dirver del chipset e di eventuali controller dischi aggiuntivi (anche quelli si possono impostare in AHCI o IDE-emulation);
dopo aver installato i driver innanzitutto riavvia il sistema, poi rientri in UEFI e abiliti AHCI: ti serve a vedere che XP parte correttamente (fino a quando non è tutto ok NON connettere l'SSD);
quando è tutto a posto connetti l'SSD e poi fai partire XP; verifica la lettera che XP assegna all'SSD e NASCONDI l'SSD a windows XP; per nascondere un'unità vai in
Pannello di Controllo>Strumenti di amministrazione>Gestione computer>Gestione disco
click con il tasto destro del mouse sulla lettera assegnata all'SSD, seleziona "cambia lettera e percorso dell'unità", click su "Rimuovi";
in questo modo l'SSD non viene visualizzato in Esplora risorse e ciò ti impedirà di leggerci e scriverci sopra;
anche se sembra un controsenso ti consiglio di farlo perché XP non è compatibile col comando TRIM che è necessario per mantenere in buiona salute l'SSD.

P.S.
se vuoi imparare a programmare sei ancora in tempo, basta un po' di logica e tanto tanto esercizio
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Ti ringrazio di nuovo per gli ultimi suggerimenti, ora non mi resta che aspettare i componenti:
- Scheda madre ASUS A78M-E (ho scelto questa mATX anche perché ha ancora la porta VGA per il mio CRT che mi è indispensabile per l'uso fotografico...  sperando che non mi lasci prima dell'uscita dei monitor Oled).
- CPU AMD A10-7800 (quad core con tecnologia 28nm che dissipa solo 45W a 3,5GHz e 65W in auto speed-up 3,9GHz).
Questa nuova serie di processori hanno il chip grafico AMD Radeon R7 integrato nella CPU e ne condividono la ram cache... non ho mai giocato col PC e anche ora ho una MB con grafica integrata.
- 4+4GB DDR3 SDRAM 2133 MHz.
- Il tutto in un case slim orizzontale con alimentatore sfx da 400W col 90% circa di efficienza (questa disposizione del case funge da piano d'appoggio, e di rialzo, per il monitor sovrastante).

Citazione:..se vuoi imparare a programmare sei ancora in tempo...
Purtroppo il tempo, insieme alla "testa", sono le cose che sempre di più mi vengono a mancare.... considerando i miei 72 compleanni suonati penso di fare già miracoli provvedendo, tra l'altro, alla giornaliera mansione di massaia da quando mia moglie è affetta da Parkinson.
Probabilmente, ad assemblaggio avvenuto, tornerò su questo topic per riferire sui risultati.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)