Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Linux su vecchio portatile
#1
Ciao
Ho recuperato un vecchio portatile che nasceva con windows 95.
Dato che è funzionante vorrei installargli un linux.
Cosa mi consigliate se è possibile? cè un live?
Il pc è:
IBM Think pad 380xd. Ha sia floppy che cd
E se sapete dirmi come entrare nel bios grazie
Smile
Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la più bella qualità di un rivoluzionario. (Chè)
Cita messaggio
Grazie da:
#2
A pc spento schiaccia F1 e accendi il pc tenendo sempre premuto il tasto.
Ti dovrebbe apparire la schermata "Easy Setup" a quel punto rilasci il tasto.
Dovresti entrare nel bios.

Per la distro: Appena uscito consigliavano Mandriva adesso non saprei.
Che specifiche ha?
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Un giorno senza rischio è non vissuto.....
Cita messaggio
Grazie da: giadox , giadox
#3
Forte grazie, ho pistolato nel bios e ora si è aperto win 98 Cool
Aspetto notizie per un linux At Smile
Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la più bella qualità di un rivoluzionario. (Chè)
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Dai più informazioni.
Da quello che posso reperire vedo che dovrebbe essere un pentium 266 mmx con 96M di ram e 4 gb  di hard disk.
Confermi?
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Un giorno senza rischio è non vissuto.....
Cita messaggio
Grazie da:
#5
non so come leggere le specifiche, in internet ho letto che ha 32 di ram, mo vedo di aprirlo
Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la più bella qualità di un rivoluzionario. (Chè)
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Se hai windows 98
apri pannello di controllo poi sistema  e vedi come sei messo.
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Un giorno senza rischio è non vissuto.....
Cita messaggio
Grazie da:
#7
ram 48, processore non so dove vederlo ma devessere quello che hai detto tu
Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la più bella qualità di un rivoluzionario. (Chè)
Cita messaggio
Grazie da:
#8
pronto per la discarica. al giorno di oggi è inutilizzabile.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
(22-12-2016,20:39 )dxgiusti Ha scritto: pronto per la discarica. al giorno di oggi è inutilizzabile.
Ma valà... se uno lo vuole usare solo per scrivere e piccole cose ci sara ben un linux di quei tempi. O non esisteva interfaccia grafica?
Ma che discarica, è come nuovo, gli lascierò w 98, anzi 95 Big Grin Linguaccia Smile At
Nel più profondo di voi stessi, siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la più bella qualità di un rivoluzionario. (Chè)
Cita messaggio
Grazie da:
#10
In effetti, un tentativo si può sempre fare, anche perché: quando il recupero di un vecchio PC comporta l'apprendimento di una tecnica prima sconosciuta, la riuscita dell'impresa produce in chi la intraprende delle sensazioni bellissime ed irripetibili.

I problemi sorgono quando l'utente si rifiuta di separarsi definitivamente da un oggetto inevitabilmente lento, ma che è la prova del suo successo, del suo traguardo raggiunto, della sua appartenenza al mondo Linux (certo apre una foto o un documento in 6 giorni, ed il settimo si deve riposare, ma anche per Dio è stato così) (b2b)
Se poi il recupero è costato non solo tempo e fatica, ma anche soldi per comprare un pezzo di cui proprio non si poteva fare a meno, l'abbandono del PC farebbe sentire all'utente che il suo atto eroico si è rivelato non solo inutile, ma addirittura dannoso all'economia familiare.
Tutto ciò, concorre a far sì che l'utente si ostini a tenere il vecchio PC nella propria stanza da letto, sfidando le ire di fratelli e sorelle (o mogli e fidanzate, dipende dalla situazione preesistente) che condividono la stanza, e che vorrebbero che quel ferro vecchio venisse gettato per far posto al laptop con Microsoft™ Windows® 10© acquistato ad un prezzo assurdo (quindi sicuramente più utile del vecchio PC) un un negozio dove il commesso ha spiegato ben bene che le cose più costose sono quelle che valgono di più.
A questo punto, il Linuxiano, se il tentativo di piazzare presso amici e parenti il PC restaurato -sperando che di tanto in tanto glie lo facciano rivedere- fallisce (ho scritto SE perché qualche volta un amico/a particolarmente affezionato al Linuxiano accetta di ospitare l'ingombrante catorcio, ma più realisticamente avrei dovuto scrivere QUANDO), deve scegliere se tenere in camera il vecchio PC o il compagno di stanza.
Nel caso in cui il compagno di stanza sia la persona amata, a meno che il possessore non vi abbia installato una periferica della quale io ignoro l'esistenza, ma immagino la funzione ( y ) , il vecchio PC finisce nella spazzatura, ed il suo posto viene preso da un simpatico netbbook di proprietà esclusiva del compagno/a di stanza (se lo tocchi, se imorto) pagato 1.300,00 euro -ma ha la webcam integrata e Windows® gratis  (rotfl) (chissà perché chiunque compra un PC è convinto di non pagare il software)! Una vera figata!- e tutto torna alla normalità.
Nel caso in cui il compagno di stanza sia un fratello o una sorella (specie se particolarmente rompi*******i), il primo impulso è quello di donare l'oggetto al malcapitato coabitante, il/la quale rifiuta sdegnosamente. Questo rifiuto, anziché convincerci che il vecchio PC sia un rifiuto, ci convince che abbiamo un coinquilino veramente str***o, e costituisce l'innesco per far scoppiare una guerra fratricida senza esclusione di colpi, che si protrae fino a quando chi comanda in quella casa dice: «Hai ragione tu, quel PC puoi tenerlo, ma finché funziona, tu userai quello. Non ne compriamo altri.» A questo punto, il vecchio PC cessa misteriosamente di funzionare.

Morale: tieni presso di te quel vecchio PC il tempo strettamente necessario per imparare qualcosa SENZA spenderci dietro dei soldi, e poi sbarazzatene al più presto. Ne guadagnerai in salute.
Saluto.
Sargon6
P.S.: se non ti ho convinto a desistere, non mi resta che consigliarti Linux Mint 9 "Isadora" 32bit ambiente grafico: Fluxbox
https://www.linuxmint.com/release.php?id=13
se non altro, da LIVE potrai aprire un terminale ed impartire qualche comando per conoscere esattamente: processore, RAM, ed HD, e poi farcelo sapere.
Ri-Saluto.
Sargon6
P.P.S.: spero almeno ad averti convinto a non spenderci dei soldi dietro.
Ri-Saluto.
Sargon6
Linux: PCLinuxOS + OpenSUSE + Ubuntu + Linux Mint + Fedora
Smartphone: Alcatel PIXI4 +tablet AMTC MD7305 (Android 4.1) +tablet SurfTab® wintron 7.0 (Windows™ 10©)
http://sargonsei.altervista.org/hardware...r-fisso-2/
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)