Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Microsoft e l'idea di impedire la disattivazione di uefi secureboot
#1
Angry "Bellissima" News  Angry  
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da: esabatad
#2
Che sappia io, è stata l'unione europea a impedire l'impossibilità della disattivazione.
Non so come vanno le cose in america ma di qua per ora la libertà di avvio è sancita per legge.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png]

. . . . . Posto il posto, posto : . . . Libera Informatica in Libero Stato !!!
Cita messaggio
Grazie da:
#3
In America ci si sciacqua la bocca autodichiarandosi paese democratico, ti basta pensare quanti squali sguazzano nell'illegalità, come microsoft apple philip morris e tutto il marciume possibile e inimmaginabile, e lo strumento che dovrebbe garantire la legalità permette questi soprusi, non so se dipenda dall'ignoranza in materia, ma nella loro malafede sicuramente si!
Se vuoi vedere cosa che non hai mai visto devi fare cose che non hai mai fatto.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
ok Assemblato!!!!!! con sheda madre ad ok mo ?


Cita messaggio
Grazie da:
#5
(23-03-2015,11:28 )procton771 Ha scritto: In America ci si sciacqua la bocca autodichiarandosi paese democratico, ti basta pensare quanti squali sguazzano nell'illegalità, come microsoft apple philip morris e tutto il marciume possibile e inimmaginabile, e lo strumento che dovrebbe garantire la legalità permette questi soprusi, non so se dipenda dall'ignoranza in materia, ma nella loro malafede sicuramente si!
Cita messaggio
Grazie da:
#6
procton771,sono d'accordo con te,però vedi,c'e moltissima ignoranza(la colpa è anche dei giornalisti) è questo il problema,guarda che il concetto di "DIRITTO"e talmente fluttuante giuridicamente che neanche immagini.
Se le multinazionali(quelle che tu hai citato sono un esempio),corrompono tutti,perché è un loro diritto fare tutto,ma logico che poi l'AMERICA poi risulta più corrotta è illegale di noi infatti è illegalità autorizzata.
Facile,per queste multinazionali mascherarsi dietro parole "LIBERTÀ" o "DIRITTO",ma in realtà ci stanno prendendo in giro,per cui occhio ragazzi.
Se poi come successo in passato,la proprietà di microsoft(con centinaia di programmatori)(non facciamo nomi),arriva a finanziare il FSL,bè allora siamo a uno dei più grandi paradossi della storia.
Non voglio pensare a male(ma sicuro ci indovino),non è che la microsoft,punti a trasformare il FSL,in una sua S.P.A.e
questo sia solo il primo passo.
Chiedo scusa,per la mia piccola polemica,non sono un ANTIAMERICANO,sono contro una certa AMERICA.
SALUTI.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
L'articolo dice " i produttori POTREBBERO non includere nel bios la possibilità di disattivare il Secure Boot"
POTREBBERO non significa che DEVONO (poi bisogna vedere se gli viene imposto sottobanco, garantendo sconti superiori per licenze Windows se lo fanno);
non è chiaro comunque a quali prodotti ci si riferisca: se è per i preassemblati (ASUS, HP ecc.) la libertà rimane salva, il computer te lo assembli da solo e sei a posto, basta comprare una scheda madre separata;
e comunque è sicuro che qualche produttore potrebbe farlo su parte dei prodotti, non su tutti, sbandierando che le proprie schede madri sono costruire in modo che l'utente sia libero di fare quello che vuole.

La frase finale è una contraddizione in termini: se l'hardware impedisce di installare sistemi non certificati SecureBoot, rimane tale anche senza sistema operativo oppure, se ce l'ha preinstallato, avrà un sistema Linux compatibile SecureBoot e quindi i vari "Debian 7, gNewSense, Trisquel e altre distro" avrebbero lo stesso problema. Quindi prima di gridare al lupo vediamo se il lupo c'è davvero

Tra l'altro ai produttori basta mettere in circolazione 2 versioni di BIOS/UEFI, una con la possibilità di disabilitare e l'altra no; secondo me per le schede madri vendute separatamente la possibilità di disattivare rimane tale e quale ad ora.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Non vedo problemi, l'utente inesperto non si accorge di queste cose e prende il pc così com'è senza porsi problemi, l'utente che sa quello che vuole compra un assemblato o un portatile senza sistema operativo
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Ciao,
Direi che si va in una direzione chiara già da un pezzo in cui il PC diventa un device, una scatola chiusa in cui l'utente non dovrebbe mettere mano. Del resto è già così per gli smartphone e per i tablet... ma li acquistiamo comunque. Mi piacerebbe che le stesse posizioni in difesa della liberta e di Linux fossereo prese anche quando il monopolista si chiama Apple o Google Smile
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Ancora, ancora, posso capire (se pur non condividere) Apple: ti vende macchina e sistema operativo unico blocco.

Ma se acquisto un computer con Windows preinstallato, perché Microsof deve diventare padrona della mia macchina?

Che senso ha?

Se assumo un autista questo deve guidare la mia macchina non può certo dirmi che la macchina non deve guidarla più nessuno: lo licenzio in tronco!!!
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)