Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mini distro Linux
#1
Il problema che molti utenti di PC hanno oggi è la “morte” di Windows XP, fuori supporto da oltre un anno. Moltissime macchine che avevano XP non supportano versioni superiori di Windows, e questo fatto apre una grossa chance alla diffusione di GNU-Linux; basta che noi offriamo loro distribuzioni sufficientemente leggere da poter funzionare, anche su PC dei primi anni 2000 o su netbook con processori atom da 1,3 Ghz o simili.

Un primo approccio positivo alla faccenda l'ho trovato in Majonix 1, che gira già con 512 Mb di Ram. Me ne sono fatto una versione personalizzata, con tutti gli aggiornamenti, Systemback, Multisystem ed altro ancora. Però avevo bisogno di qualcosa di ancora più leggero.

Allora ho deciso di scartare le derivate Debian – Ubuntu, e di orientarmi su Puppy. Ho preso come base di partenza LxPupTahr, una variante con desktop LXDE e compatibile con le repository di Ubuntu Trusty. L'ho rielaborata, e ne ho ottenuto una mini-distro leggerissima, che gira con 256 Mb di Ram (e forse anche con meno, non ho provato), si può installare in modo classico o in modo “frugale” senza una partizione dedicata, e si può a sua volta rielaborare secondo i propri gusti e bisogni. Per esempio, io l'ho creata con il kernel no- pae, ma si può facilmente cambiare kernel; in tal modo si può mettere anche su macchine moderne, e ottenerne velocità mai viste.

Ovviamente si tratta di un lavoro perfezionabile, ed anzi gradirei molto critiche e suggerimenti per migliorarlo.
La dimensione della iso è di nemmeno 500 Mb, cosicchè sta comodamente in un CD, anche riscrivibile, la qual cosa è utile per i PC molto anziani. Per metterla in pendrive io ho usato multisystem, ma ciò non esclude l'uso di altri tool, compreso quello incluso in Puppy.

Si può scaricare da questo link:

https://spideroak.com/browse/share/Maria...ppy_Marco/

e l'MD5sum è il seguente:

600c136fdbc3b9159f6ce4534374c240


Alcune note tecniche riguardanti l'installazione:

1 . All'avvio, presenta la scelta tra la lingua inglese e l'italiano.

2 . Cliccare sull'icona “Sfoglia file” (Puppy vuole il clic singolo anziché doppio), e trascinare in basso a sinistra le icone di Documenti, Immagini, Musica, Scaricati e Video, in modo da creare le scorciatoie. Questo è molto utile in quanto Puppy, di default, lavora con utente root (è possibile anche usare utenti limitati), quindi le cartelle non sono in /home/nomeutente/xxx ma in /root/xxx.

3 . Come personalizzazione, cliccare sul desktop con il destro, selezionare cambia sfondo, nella cartella Immagini selezionare “P.S.StefanoPanorama1.png”. L'immagine con il numero 1 è già predisposta con una striscia azzurra in fondo, a mo' di pannello, che è necessaria per vedere distintamente le icone.

4 . In Pale Moon e Chromium impostare come cartella di scaricamento /root/Scaricati

5 . Come tutte le varianti di Puppy è possibile, oltre all'installazione classica, quella cosiddetta “frugale”; consiste nella semplice copia del CD sull' hard disk, e nell'installazione di GRUB che consente comunque di trovarla e avviarla in dual boot con qualsiasi altro OS preesistente.

L'installazione frugale è possibile in qualsiasi file system leggibile da Linux e non cancella nulla, mentre se vogliamo fare un'installazione completa raccomando il file system ext3. Infatti ext4 crea grossi problemi, fino al kernel panic, in occasione dei fsck automatici del sistema.

6 . Una cosa da sapere è che Puppy non monta automaticamente le unità disco. Ho inserito sul desktop un'icona chiamata “unità disco” per poterle facilmente montare o smontare a piacimento.

Tutto qui, per ora. Ovviamente rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Un'info utile: se all'avvio non si vede il desktop, ma solo uno schermo nero con le icone in fondo, andare al menù > session control > restart WM, e dovrebbe andare a posto.

EDIT:
Flash Player, allo stato attuale, non funziona.
Bisogna andare al menu > setup > tahr updates, e così installa i più recenti aggiornamenti.
Poi menu > setup > quickpet > internet > flash, e scegliere l'ultima opzione: Flash auto-updater
Scaricare l'ultima versione di update-flash.pet
Dopo scaricata, basta semplicemente cliccarla e si installa.

EDIT 2:
Se stai leggendo queste righe, ti conviene leggere anche il seguito di questo thread...
Il meglio deve ancora venire.

EDIT 3:
L'idea che ho avuto facendo questo lavoro è stata talmente buona che... qualcun altro l'aveva avuta prima di me.
Provate a dare un'occhiata qua:
http://simplicitylinux.org/
Il risultato ottenuto ha più di una somiglianza con il mio...


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da: pandone59 , berto , esabatad , cator
#2
Metto in rilievo.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
L'ho provata per un po' su un centrino duo e su eeepc (celeron600). Sul primo l'apparenza è bella, ricca e veloce, però le icone di rete, utilizzo memoria etc sono doppie. Non ho trovato nulla per gli aggiornamenti, come sulla versione madre, per il resto tutto sembra funzionare, anche se l'ho provato solo mezz'ora.
Sull'eeepc invece di avere LXDE si torna al consueto desktop di tahrpup, con i cagnolini e le icone tonde, ma i menu sono danneggiati.
Credo che possa avere una buona diffusione con qualche ritocco
Freedom isn't free-La libertà non è gratuita.
Per cercare su questo forum: site:istitutomajorana.it/forum2/ [termini della ricerca]
oppure http://www.istitutomajorana.it/informati...lo-forum-2
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Per gli aggiornamenti, come scrivevo poco sopra, bisogna andare al menu > setup > tahr updates; però si limita ai bugfixes, non aggiorna tutto il software. Questa funzione dovrebbe essere implementata nella prossima versione di Tahrpup (la 7).
Se avvia il solito JWM anzichè LXDE può essere un problema di scheda video; se però il sistema operativo originale era XP è poco probabile.
Si può ricorrere a xorgwizard; basta andare al menù > setup > Xorg scheda video, e provare a cambiare le impostazioni.
Grazie per aver accolto il mio invito a provarla.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Grazie a te per questo lavoro. (-;
L'avevo scaricata e provata prima delle tue modifiche di ieri, ma l'avevo provata per poco tempo. Ora con gli aggiornamenti le icone della batteria, firewall, rete etc sono singole e al loro posto. Ho messo palemoon in italiano. Devo ancora provarla sul portatile antico e sull'eeepc, sul quale infatti avevo usato xorgwizard e jwm, che però non funzionava bene. So che quel processore grafico integrato fa il difficile. Il sistema operativo delleeepc era ed è ancora Xandros, ormai senza aggiornamenti da un bel po'. Sui computer che avevano XP, tahrpup ci funziona benissimo (palemoon no, va cambiato) anche con 256 mega di ram.
Per ora ne voglio fare una chiave persistente, poi penso d'installarlo.
Se possibile usa tutto quel che puoi delle versione tradotte dei programmi. Io, e non sarò l'unico, installo solo sistemi in italiano perché quando leggo in inglese non sono mai sicuro d'aver capito bene. Anche questo favorirà la diffusione della tua versione.

Bravo!
Freedom isn't free-La libertà non è gratuita.
Per cercare su questo forum: site:istitutomajorana.it/forum2/ [termini della ricerca]
oppure http://www.istitutomajorana.it/informati...lo-forum-2
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Beh, io ho fatto il meno... Il più del lavoro l'ho trovato già fatto in LxPupTahr....

Linux è sempre un lavoro di community, dal basso; e se in questa occasione ho potuto mettere un piccolo contributo, ne sono fiero, ma ciò non toglie il merito di tutti coloro che mi hanno preceduto.

Anche tu, una volta ottenuto un risultato che ritieni soddisfacente, puoi creare una ISO da ridistribuire; basta andare in menù > setup > Crea il tuo CD-Live di Puppy. Se avrai voglia di farlo, ti raccomando di prestare molta attenzione alle domande che il sistema ti pone durante il processo, per non ritrovarti una iso "dimezzata" rispetto a come la volevi tu.

Un salutone da Marco.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Allora, ragazzi, vi è piaciuta la mia versione di Puppy?
Bene; allora, buio in sala. Lo spettacolo deve ancora cominciare...

Cominciamo con la Custom-Puppy Marco2.

Scarichiamola da qui:

https://www.dropbox.com/s/m615tsz3hmxeuf...2.iso?dl=0

e controlliamo l'MD5:

https://www.dropbox.com/s/vdjbd03bkf7gtq...s.txt?dl=0

Somiglia molto alla precedente; contiene un po' di correzioni, ed in più un po' di software qualificante per utilizzi multimediali: Open Shot, per creare e modificare files video, Clementine, player audio molto carino (cambiando traccia fa automaticamente il mixaggio) e XBMC media center.

Con molta probabilità non sentirete l'audio; mi ero dimenticato di questo dettaglio nel post precedente. Basta andare al Puppy Setup (icona accanto al menù), scegliere audio > regolazione livelli e impostare alcuni livelli. Con la prova audio sentirete il vostro cucciolo che abbaierà...



Adesso andiamo avanti, e vediamo la Custom-Puppy Marco3.
Ne ho fatto due versioni: su una abbiamo il kernel 3.14.20 no-pae, come le precedenti, e sull'altra il kernel 4.0.4 pae.

Ecco i link:

https://www.dropbox.com/s/7yt7lkenyvlxjk...3.iso?dl=0

https://www.dropbox.com/s/sjv79hawfc551b...4.iso?dl=0


Avviandola somiglierà alle precedenti, ma sul desktop non avrete alcuna icona, tranne il cestino.
Seguitemi un momento in un veloce setup, e resterete a bocca aperta. Infatti non dimentichiamoci che stiamo parlando di ISO inferiori ai 500 Mb...

1 - Clic destro sul pannello inferiore, scegliere panel > panel settings > geometria, portarlo sul lato superiore; poi sulla scheda aspetto,  colore solido, cliccare sulla casella di scelta del colore; io ho scelto un colore violetto con una trasparenza di 47 (su un massimo di 255).

2 - Come personalizzazione, clic dx sul desktop, preferenze, wallpaper scegliere come immagina root > immagini > P.S.Stefano_panorama.jpg (senza il numero 1).

3 - Menu > system > system > cairo-dock. In questo modo comparirà la dock in basso, però con le impostazioni di default, che nel nostro caso non sono un gran chè. Infatti le applet non funzioneranno; in pratica le sette icone sulla destra e il music player vanno semplicemente eliminate.
Con il kernel pae qualche applet funziona, ma dovremo comunque eliminare aiuto, termina sessione, eventi recenti e scorciatoie.
A questo punto potremo creare manualmente i lanciatori che riteniamo più interessanti per l'uso che ne facciamo.

Il terminale, GIMP, calcolatrice, AbiWord, Sylpheed (per la posta) e Chromium li abbiamo già; con un clic destro sulla dock possiamo scegliere cairo-dock > aggiungi > lanciatore personalizzato; come comando scriviamo il nome dell'applicazione (per es, palemoon) e gli assegniamo un nome (per es, palemoon browser web). Ricordo che Palemoon altro non è che una versione di Firefox old-style, e che nel menù c'è un pratico aggiornatore per questa applicazione, per cui ci sono ottimi motivi per preferirlo a Chromium.

Consiglio vivamente di aggiungere un lanciatore per pmount e chiamarlo «monta dischi», «unità disco» o qualcosa di simile. In questo caso l'icona non verrà associata automaticamente. Dovrete cercare voi qualcosa che vi piace in /usr/share/icons/flat-remix/apps/scalable. Se aprirete questa cartella con il gestore di files vedrete l'anteprima di tutte le icone disponibili, per scegliere a colpo sicuro. Io per esempio ho usato rocket.svg.

Come potete vedere dall'immagine del desktop, io ho aggiunto pmount, vlc, clementine, palemoon e skype.

Ovviamente la lista intera dei programmi disponibili rimane disponibile dal menù principale, ora posizionato in alto a sx, nonché dalla prima icona a sx della dock.

Se avete fatto una installazione, anche frugale, dovete impostare l'avvio della dock all'avvio del sistema.
menu > setup > startup control, scegliere «aggiungi a startup», scrivere cairo-dock e cliccare il pulsante +. In alternativa clic dx sulla dock e scegliere dal menu contestuale l'avvio.


4 - Tra i programmi disponibili troverete anche XBMC Media Center; però in questa versione non funziona. Se vi interessa utilizzarlo vi consiglio la versione 2, che offre anche OpenShot, qui assente.



Allora, che ne dite?  Vi aspettavate una Puppy così?


Allegati Anteprime
       
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Ma ancora non abbiamo finito. Vediamo ora la Custom-Puppy Marco 4.

https://www.dropbox.com/s/2khg9u1p1f8xlp...4.iso?dl=0


Somiglia alla 3, con la cairo-dock; grazie al kernel 4.0.4 PAE anche qui qualche applet funziona, e quindi consiglio di non eliminarle.
Provvediamo ad eliminare, partendo da destra, Aiuto,  Termina sessione, Trascina per condividere ed Eventi recenti,.
Oppure, se preferite, potete copiare l'impostazione della mia dock, che potete vedere nell'immagine sottostante. Basta scaricare una cartella compressa da qua:

https://www.dropbox.com/s/qlg1fvxt4styk1...s.tar?dl=0

Decomprimetela, e otterrete una cartella di nome "launchers".
Ora aprite il gestore di files. Di default si aprirà alla cartella root; cliccate su "visualizza" e scegliete "show hidden", in modo da vedere i files nascosti.
Navigate trovando la cartella /root/.config/cairo-dock/current_theme/launchers.
A questo punto potete cancellare il contenuto della cartella e sostituirlo con quello che avete scaricato.

In questo caso abbiamo sostituito AbiWord e Gnumeric con LibreOffice. Abbiamo a disposizione Writer, Calc, Impress e Draw.
Forse mi direte: ma che senso ha mettere applicazioni da ufficio su una distro semplicistica come Puppy?

Beh, io ho un mio pensiero in merito; correggetemi se sbaglio.
Avete presente un server? Si installa nel modo più semplice possibile, addirittura a linea di comando, perché con meno software in giro si ottimizzano le prestazioni e si minimizzano i problemi.
Ecco, io credo che qui siamo in una situazione del genere.

Ovviamente usare una Puppy richiede sempre un minimo di assuefazione, ma una volta acquisito il fatto di montare manualmente le unità disco e di ricercare le cartelle per il salvataggio (magari ovviamente con l’aiuto di qualche scorciatoia in sede di gestore files) alla fin fine è sempre il solito computer che l’utente ha sempre usato.

Questa versione, nonostante la presenza di Libre Office Writer, Calc, Impress e Draw (ma nulla vieta di installare anche Math e Base), pesa circa 550 Mb; quindi ben poco più delle precedenti.
Se ritenete utile usare Libre Office vi converrà ridurre la risoluzione dello schermo su 1024 x 768 o simile, altrimenti ne vedrete una finestrella abbastanza piccola.

Beh, per ora direi basta... Un salutone a tutti da Marco.


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Mi inserisco nel thread per avere consigli e aiuto per una distro sufficientemente usabile per un Acer Travelmate 212 con 800Mhz e 356GB di Ram. Ho installato su un notebook di un amico (ovviamente un po' più potente) Lubit 5 e mi ha impressionato in positivo. Ho quindi tentato a scalare Lubit 4, poi 3 ma niente da fare... si installa e chiede il riavvio ma poi appare per un breve periodo il logo centrale che sembra caricare ma poi nulla... schermo nero! A questo punto cosa posso tentare di queste distro elencate qui o altre? Prima però vorrei completamente cancellare tutto per sicurezza perché ora nn riesco a caricare neppure GParted per pulire le partizioni. Che fare?
PS: non so se sia possibile avere una distro che permette (come Lubit) di avere la connessione wireless anche senza chiavetta.
Grazie di tutto e a presto.
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Con una macchina così anziana credo che l'unica distro moderna che puoi installare possa essere una derivata di Puppy. Quindi sei nel posto giusto.
Dunque, se fossi in te farei così: scaricherei la versione 3 no-pae e la masterizzerei su CD. Così facendo hai un CD live che, se messo su macchine con abbastanza RAM, carica in memoria tutto il sistema, per avere le massime prestazioni; nel tuo caso questo non avverrà, e il CD funzionerà come una live convenzionale. Quindi con una certa lentezza.

Dalla live avrai accesso a Gparted, sia in quanto applicazione di sistema, sia in sede di installazione.
L'installazione ti conviene farla completa, in quanto questo sarà l'unico sistema operativo disponibile, quindi avrai bisogno di una partizione EXT4 e di una di swap (direi 400 o 500 Mb).

Una volta installato, e seguiti i consigli sopra descritti post installazione, avrai un sistema con qualche caratteristica da sottolineare.

Intanto l'assenza della /home, sostituita da /root. Infatti Puppy lavora di default come utente root, cosa che è oltremodo utile con l'utilizzo live, che consente di trafficare in piena libertà; nel caso di un sistema installato è un difetto, visto che consente - almeno teoricamente - ad utenti esterni di avere accesso alla tua macchina. Di fatto è rarissimo che accada; visto che nessun utente Linux opera correntemente come root, gli hackers si dedicano praticamente sempre ai sistemi Windows.

La versione che ti ho consigliato ha la cairo-dock. Prova a vedere se il tuo computer riesce a gestirla in modo appropriato; in caso negativo potrai sempre disattivarla.

Quanto alla connessione wireless, è una questione di kernel: se è aggiornato - e nel nostro caso lo è a sufficienza - è perfettamente in grado di riconoscere e attivare la scheda wifi interna, se esistente, o un adattatore wifi usb, dal costo irrisorio.

Prova a fare in questo modo; credo che ne ricaverai ottime soddisfazioni.

Un salutone da Marco.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)