Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 1 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Nuove Norme Cookie e dal 2 giugno 2015 guai per tutti
#21
si è così, vale anche per i pulsanti social
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#22
Purtroppo, nel sito li ho inseriti non con plugin, ma pagina per pagina (tramite codice). Questo significa che è un lavoro enorme andarli a togliere (oltre 2.435 articoli pubblicati). La cosa migliore sarà chiudere il sito, temporaneamente, in attesa di chiarimenti.

Intanto un chiarimento del Garante ne contraddice altri. Quali prendere per buoni?

http://www.garanteprivacy.it/web/guest/h...eb/3585077

Punto 14:

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.


Questo sembrerebbe mettere le cose a posto, ma sarà così?
Cita messaggio
Grazie da:
#23
Da quanto mi è dato di capire, sembrerebbe (dal punto 14) che l'obbligo per il sito è solo il link alle informative sui cookie che sono gestiti da terze parti, il che sarebbe già un bel passo in avanti non dovendo impedire a priori l'installazione di cookie di terze parti, un intoppo tecnico di dimesioni colossali;
in pratica, se metto un pulsante Facebook dovrei mettere solo un link all'informativa di Facebook sui cookie, senza preoccuparmi di impedire ai cookie di Facebook di essere installati.

Quello che non capisco è come si concilia ciò con i cookie Analytics, visto che sono anch'essi di terze parti e poiché sono di profilazione non possono essere installati se non dopo il consenso dell'utente.
A proposito di Google Analitics, è possibile modificare lo script che installa il cookie in modo da nascondere l'IP dell'utente profilato (le istruzioni sono sul sito di Google); in questo modo è possibile considerarli cookie tecnici. Per quel che mi riguarda continuerei a sperare che Google metta a disposizione un bel pannello di configurazione cookie almeno per togliere dagli impicci gli utenti di Blogger.

Già che siamo in tema di privacy vi segnalo questo articolo
http://www.tomshw.it/news/google-punta-su-privacy-e-sicurezza-con-account-personale-e-privacy-google-com-66870
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#24
Leggendo qui
http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?ta...ddon_12270
e qui
https://productforums.google.com/forum/#...adsense-it
ho appena avuto conferma dei miei sospetti:
la normativa Italiana è molto più restrittiva di quella europea e sposta tutta la responsabilità sul gestore del sito.
Vi si dice inoltre che, tecnicamente, è praticamente impossibile bloccare i cookie ancor prima che l'utente abbia dato il consenso (non impossibile in senso assoluto, ma dal punto di vista pratico è impossibile a meno di essere dei maghi in programmazione web);
resta inoltre valida l'ipotesi che avevamo fatta, che la "nostra" normativa è VOLUTAMENTE contraddittoria ed impossibile da rispetttare se non castrando un sito in modo radicale.
Il fine chiaro sembrerebbe voler incassare i soldi delle multe;
l'altra ipotesi è quella classica: nell'enfasi della protezione della privacy il/i legislatori non hanno capito una mazza e dal punto di vista tecnico pretendono cose impossibili;
c'è perfino chi paventa che il blocco preventivo dei cookie di terze parti sia ILLEGALE e che in teoria le terze parti che vedono i propri cookie bloccati potrebbero farti causa perché li stai danneggiando commercialmente.

Perfino Google tace, l'idiozia della normativa italiana è così atroce che non ci capiscono nulla neanche loro che hanno eserciti di avvocati e personale tecnico.
Ah.. il 2 Giugno è adesso!

Più che una normativa sembra una storia Kafkiana
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#25
Antonio forse  è il caso che usufruisci del servizio iubenda  intendo quello a pagamento, che tu già ben conosci per essere l'unico valido che affrontato la problematica, usato dai siti più importanti, esempio quello di altervista responsabile di migliaia di siti.Sono sicuro che aprendo una sottoscrizione del costo di un pacchetto di sigarette o 3,4 caffè,saremo in tanti ad aderire entusiasticamente.
Cita messaggio
Grazie da:
#26
Ci avevo già pensato (da un mese lavoro al problema cookie).

Iubenda non blocca i cookie ti fa pagare per l'informativa.

Pare ci stiano lavorando ma saranno sempre soluzioni parziali.

La soluzione migliore è che il pop-up si aprisse in una pagina html (senza cookie) e dopo l'accettazione ti riportasse alla pagina del sito.
Cita messaggio
Grazie da:
#27
La mia opinione è che ci siano 2 modi per adeguarsi completamente all'informativa nella sua forma attuale, almeno fintanto che il Garante o chi per lui chiarisca la faccenda del blocco di tutti i cookie prima del consenso, una cosa che solo in Italia esiste:
- un modo è che bisogna agire per forza lato server modificando in modo complicatissimo il codice del sito; questo è fuori dalla portata di (quasi) tutti quelli che hanno un blog amatoriale, innanzitutto perché non possono agire a basso livello sul codice, in secondo luogo perché bisogna essere del programmatori con un bel po' di esperienza; inoltre chi usa un dominio di terzo livello con un SW di gestione automatico come Worpress, Joomla o altro è "fuori" da questa soluzione"

c'è una dolorosa seconda soluzione:
in pratica, indipendentemente dalla pagina che l'utente vorrebbe visitare, bisogna ridirigere automaticamente le richieste di connessione ad una pagina di HTML puro, senza nessun elemento attivo, pulsanti, banner, Adsense o Analitics, nulla di nulla.
Dentro questa pagina mettere l'informativa breve (con i link a quella estesa) in modo che l'utente non abbia scelta: per proseguire ed evitare i cookie deve PRIMA configurare il browser per rifiutarli; se non lo fa, proseguendo nella navigazione accetta implicitamente l'uso dei cookie.
Ancora più restrittiva sarebbe la stessa cosa con l'obbligo di fare il login: facendo il login accetti implicitamente l'uso dei cooke da parte del sito.
Se non fai login non puoi navigare nel sito (una soluzione simile allontana il 95% degli utenti che capitano sul sito per caso)
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da: ilfurlan
#28
Internet non è un dogma , ed acor meno lo è crearsi uno spazio personale totalmente privo di fini di lucro qualsivoglia , tantomeno poi su spazio in cui sei solo ospite e non sei affatto titolare di dominio. Se per poterlo fare devo sottostare a restrizioni inventate solo per creare nuovi balzelli , con disposizioni in cui neppure le più potenti multinazionali del settore ci capiscono un bel niente , fatte apposta proprio per non poterci capire un bel niente , mi spiace , sia per il livello di visibiità che per l' elevato consenso raggiunto , ma il blog preferisco chiuderlo . Il mio Enrichetto per fargli da nonno a tempo pieno ora che sia mio figlio che la sua mamma sono entrambe al lavoro tutto il giorno , tante insulse pretese non le ha .
Cita messaggio
Grazie da:
#29
Scusate, se mi intrometto, ma avrei bisogno di un aiuto, leggendo quanto segue:

Da questo post:
"una soluzione drastica come quella adottata da Antonio che non permette di andare avanti se non si accettano i cookies potrebbe garantire il rispetto assoluto della norma ?"

E dalla risposta di Antonio:
"No, perchè anche se si blocca il sito vengono scritti i cookie di Google (Adsense e Analytics) che sono considerati di profilazione. Quindi in attesa di soluzioni tecniche (pare che Google ci stia lavorando), dal 2 giugno eliminerò i banner (Adsense) e le statistiche (Analytics). "



Io però creando siti web con il solo PHP e MySQL e senza uso di piattaforme come Joomla e senza uso di Adsense  e Analytics (uso ad es. a tal proposito, una classe PHP che si appoggia ad una API esterna oltre che ad alcune funzioni native del PHP) e non creando cookie a priori nel pc dell'utente, neanche dopo l'accettazione dell'informativa, se non ovviamente il cookie con il nome displayCookieConsent (uso lo stesso codice di Antonio in jQuery preso da Google, che esegue l'azione in AJAX),  posso secondo voi implementare i bottoni social che rimandano alla pagina Facebook, Twitter ecc. di un mio sito? Oppure anche in tal modo si rischiano multe?

Grazie per l'aiuto.
Ciao.



Grazie.
Cita messaggio
Grazie da:
#30
(02-06-2015,11:48 )Dalton7 Ha scritto: ...posso secondo voi implementare i bottoni social che rimandano alla pagina Facebook, Twitter ecc. di un mio sito? Oppure anche in tal modo si rischiano multe?
...

Attenzione!! 
una cosa sono i bottoni/icone social che linkano semplicemente alla pagina Facebook, Twitter del proprietario del sito, ed una cosa sono invece i widget social tipo google+, facebook, linkedin e AddThis, con i quali chiediamo la condivisione dei nostri contenuti e commenti sui social. 
Di questi ultimi si parla nei post sopra... e per l'utilizzo di questi ultimi senza il consenso del navigatore si rischiano le multe!!
Cita messaggio
Grazie da:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)