Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Nuovo notebook e installazione Ubuntu
#1
Salve a tutti,
ho letto alcune delle vostre guide, ma ho un problema leggermente diverso...
Ho acquistato un nuovo notebook con preinstallato Windows 10. Oltre alla partizione principale , vi è una partizione di ripristino nascosta.
Il problema è il seguente: come faccio ad installare ubuntu in dual boot senza perdere la partizione di ripristino? faccio presente che su un precedente notebbok appena acquistato
mi era accadutua la stessa cosa, ovvero la definitiva cancellazione della partizione di ripristino.
Grazie a chi voglia aiutarmi.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ubuntu non cancella le partizioni, se non gli viene indicato di cancellare il disco o simili.
Quindi, magari specifica meglio quello che ti è accaduto ed anche l'hardware sul quale lo vuoi installare.
Per evitare errori comunque sarebbe meglio che prima lo partizionassi con il tool di windows o altro esterno, in maniera da indicargli le partizioni sulle quali lo vuoi installare, così eviti qualsiasi problema.

Inoltre, prima di fare questo, masterizza sui DVD dal programma OEM, i dischi di ripristino in maniera da poterlo reinstallare, in caso di problemi. E lo stesso un eventuale backup di programmi e documenti su un supporto esterno.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Potrei sapere che significa (e come si fa) a masterizzare dal programma OEM e dvd di ripristino? É possibile anche farlo su chiavetta? Comunque uso win 10
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Se hai comprato un qualsiasi apparato che ha una recovery, in genere il fornitore dell'hardware mette a disposizione un apposito programma da cui puoi salvare lo stato dell'installazione come era in origine, sia su DVD ( se è fornito dello stesso ) o su chiavetta USB. Su Hp c'è l'HP Support Assistent, su Acer eRecovery Management e così via.

Consiglio di fare una copia con entrambe se possibile, in maniera che in caso di problemi con uno dei due supporti, si possa ricorrere all'altro.

Se dovesse mancare in caso apparecchi economici, si può ricorrere ad un software di imaging, come True Image WD Edition se hai un disco della Western Digital anche esterno o se Seagate c'è l'omonimo parente che non mi ricordo come si chiama e poi ce ne sono altri gratuiti, ma io preferisco il primo.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Grazie. Ho acquistaoto un Lenovo ThinKPad. Adesso faccio una ricerca per vedere se esiste il programma per salvare la partizione.
Aggiungerei due domande:
1) questi programmi cosa salvano? windows + tutti i driver?
2) anche se dovessi perdere la pertizione di ripristino non potrei sempre scaricare windows e tutti i driver ?
3) effettuare operazioni sulle partizioni e, in casi estremi, cancellare la partizione di ripristino, annulla la garanzia?

Grazie ancora per il vostro aiuto

(18-08-2016,22:14 )supertuxkart Ha scritto: Se hai comprato un qualsiasi apparato che ha una recovery, in genere il fornitore dell'hardware mette a disposizione un apposito programma da cui puoi salvare lo stato dell'installazione come era in origine, sia su DVD ( se è fornito dello stesso ) o su chiavetta USB. Su Hp c'è l'HP Support Assistent, su Acer eRecovery Management e così via.

Consiglio di fare una copia con entrambe se possibile, in maniera che in caso di problemi con uno dei due supporti, si possa ricorrere all'altro.

Se dovesse mancare in caso apparecchi economici, si può ricorrere ad un software di imaging, come True Image WD Edition se hai un disco della Western Digital anche esterno o se Seagate c'è l'omonimo parente che non mi ricordo come si chiama e poi ce ne sono altri gratuiti, ma io preferisco il primo.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Credo che per i Thinkpad ci dovrebbe essere l'OneKey Recovery che apre la schermata per il backup/recovery/test del sistema.
Il ripristino, si chiama così perché ti fa ritornare il computer allo stato originale con il sistema installato esattamente come quando l'hai comprato, quindi inclusi i driver.
Se la vuoi fare lunga puoi sempre scaricare Windows e tutti i driver manualmente.
La cancellazione della partizione di ripristino non comporta niente, salvo che se non hai fatto i dischi di ripristino, devi ricomprare i dischi dall'OEM, Lenovo in questo caso, con l'esborso tra i 50 e i 100 €.
Nemmeno se ci dovessi mettere solo Linux, la cosa comporterebbe la scadenza della garanzia, anche se qualche rivenditore cerca di rifilarti questa balla, per evitare le spese di invio/ritorno dal centro di riparazione, in caso di qualche guasto.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
ok grazie. Allora procedo cosi:
1) avvio con gparted e partiziono l'Hd
2) installo ubuntu

al successivo riavvio dovrei trovare in automatico la scelta di quale OS avviare. Corretto?
ps.: nel Bios (o EUFI non ho ben chiaro la differenza), devo apportare qualche modifica oltre la priorità di avvio dalla chiavetta?

Grazie
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Non essere precipitoso.
La prima operazione è quella indicata sopra, se ti interessa Win10.
Nel caso affermativo, devi usare il tool integrato per preparare la/le partizione/i e la swap ad Ubuntu, con una eventuale partizione di scambio dati, altrimenti rischi che data la mala gestione del FS da parte di Windows, lo devi reinstallare dopo Ubuntu.

Secondo devi specificare quale hardware hai.
Con i nuovi driver ancora in beta AMDGPU, se hai una scheda discreta AMD, ci potrebbero essere dei problemi, quindi in ogni caso va testato a fondo Ubuntu in live per essere sicuri che supporti bene il tuo hardware, soprattutto se è recente. In caso che tu abbia il chipset Skylake ( processore Intel 6xxx ) devi essere cosciente che l'apparato consumerà circa il 40% in più, sino a che non verranno emessi i driver adatti.

Inoltre devi disabilitare l'avvio veloce ( sospensione, ibernazione), se vuoi accedere alla partizione comune di scambio dati con ubuntu e il secure boot,anche se non è strettamente necessario per Ubuntu, ma viene consigliato di disattivarlo. Inoltre se l'UEFI non è strettamente aderente alle specifiche, ci potrebbero essere anche essere grossi problemi, come ho visto in alcuni topics anche se nella maggioranza dei casi si può risolvere con boot-repair. In alcuni casi però la situazione potrebbe essere abbastanza complicata data la non aderenza a queste specifiche, anche se installassi solo Ubuntu.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
con windows 10 è fondamentale disattivare avvio veloce ( fastboot ). è fondamentale poi sapere se il tuo usa EFI oppure MBR per avviarsi. da windows, cerca > crea e formatta <, posta l'immagine della finestra. li si vede come viene gestito avvio. se poi andando oltre a queste cose dovessi avere problemi con la riduzione della partizione per ricavare lo spazio per ubuntu, vedremo come fare.
dimenticavo, prima di ogni cosa nel caso non lo avessi ancora fatto, aggiorna dieci:
https://support.microsoft.com/en-us/help...te-history
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Grazie dei suggerimenti. Purtroppo stiamo andando oltre le mie competenze e quindi, piuttosto che procedere per prove ed errori, sarebbe meglio che prima mi documentassi.
Inizio con il postare in allegato lo Screenshot delle partizioni  
Riguardo l'update, per caso si tratta di Windows 10 Anniversary Update?
cmq aspetto i vostri suggerimenti prima di procedere.

(19-08-2016,20:12 )dxgiusti Ha scritto: con windows 10 è fondamentale disattivare avvio veloce ( fastboot ). è fondamentale poi sapere se il tuo usa EFI oppure MBR per avviarsi. da windows, cerca > crea e formatta <, posta l'immagine della finestra. li si vede come viene gestito avvio. se poi andando oltre a queste cose dovessi avere problemi con la riduzione della partizione per ricavare lo spazio per ubuntu, vedremo come fare.
dimenticavo, prima di ogni cosa nel caso non lo avessi ancora fatto, aggiorna dieci:
https://support.microsoft.com/en-us/help...te-history


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)