Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Partizioni Chiavette USB
#1
Salve,
vorrei rendere una chiavetta bootable mettendoci una iso di Ubuntu. Mi chiedevo se è possibile partizionare la chiavetta dato che ha 32 GB a disposizione e una iso occupa molto meno, credo neanche 1GB, vorrei quindi utilizzare il resto dello spazio come una partizione dati.
Usando Windows 8.1 non credo si possa fare, perchè il tool disk managment non consente di ridimensionare la partizione, ho provato con Lexar usb format, che dovrebbe settare un bit in modo che poi Windows veda la chiavetta come una sorta di disco rigido e renda possibile l'operazione, ma senza successo, cioè ho settato il bit ma è tutto come prima.
Ho provato diskpart di Windows ma creata la prima partizione non riesco a creare la seconda; non sono esperto di formattazione e potrei aver commesso degli errori comunque.
Comunque, il mio dubbio è se si può fare o meno! Qualcuno ha avuto un problema simile?
Grazie
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao, prova a vedere questa discussione se fa al caso tuo.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Il partizionamento di una pendrive non è stato previsto per scelta da Microsoft, Windows non ti permetterà mai di farlo coi tool di sistema;
si può fare con gparted creando, per esempio una tabella di tipo MSDOS e definendo le partizioni come se fosse un HDD.
In ogni caso comunque Windows vedrà SOLO LA PRIMA partizione, per cui devi tenerne conto se pensi di definirne 2 o più dove mettere dati: Windows non vi accederà
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#4
io l'avevo fatto per un amico, ma da ubuntu con gparted, creato la prima partizione , cioè quella a sinistra (che vedi in gparted) in NTFS e la seconda (a destra) in Fat32, l'avevo fatta da 4GB, cosi con unetbootin o creatore dischi di avvio (non ricordo) ci avevo creato la live con persistenza, in modo da avere spazio aggiuntivo per poterla italianizzare ed avere spazio per installare alcuni programmi.

in quel modo passa eventuali file e dati dalla live alla partizione NTFS e quando inserisce la usb in un pc con windows, rileva solo la partizione dati NTFS  
Personalizzare Grub


Nu se peu sciuscià e sciurbì





Cita messaggio
Grazie da:
#5
Ciao,
dalla discussione a cui rimanda esabatad, mi pare di capire che in effetti si può fare. Comunque, come sottoline BAT, il problema è che Windows non potrà accedervi.
La mia necessità era invece proprio quella di usarla in Windows come partizione dati.
Scusami BAT, ma sei sicuro che non si possa fare?
Da questa guida, http://it.wikihow.com/Partizionare-una-Pendrive
pare che si possa fare in modo che Windows veda il drive come fisso anzicchè rimovibile.
Io ho provato a seguire le istruzioni, un pò in fretta per la verità, ma senza successo, forse però ho sbagliato qualche passaggio e invece la cosa è fattibile, magari con qualche tool che non conosco.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Installa la tua linux, poi crei una cartella, ad esempio DATI e vi metti dentro altre cartelle e file (quello che vuoi). Avrai la tua sezione DATI dentro una cartella e la chiavetta sarà ancora in grado di lanciare Linux.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
(21-04-2015,15:27 )vinx Ha scritto: Scusami BAT, ma sei sicuro che non si possa fare?
Da questa guida, http://it.wikihow.com/Partizionare-una-Pendrive
pare che si possa fare in modo che Windows veda il drive come fisso anzicchè rimovibile.
Io ho provato a seguire le istruzioni, un pò in fretta per la verità, ma senza successo, forse però ho sbagliato qualche passaggio e invece la cosa è fattibile, magari con qualche tool che non conosco.

non significa che funzioni e anche quando funziona non significa che lo farà per ogni pendrive di qualsiasi produttore;
la guida che citi parla esplicitamente di pendrive di marca Lexar e BootIt non è l'unica utility che promette (ma non sempre può mantenere) di far vedere la pendrive come se fosse un HDD, per esempio ce n'è un'altra che si chiama Bootice.

Il nodo fondamentale è che una pendrive NON E' un hard disk, la differenza è al livello del microcontroller sul dispositivo che dovrebbe essere riprogrammato con utility apposite per QUEL particolare dispositivo.
Dimenticavo: queste utility di basso livello vengono usate anche per FALSIFICARE le pendrive, truccando (il firmware di) per esempio una pendrive da 1-2 GB come se fosse un dispositivo da 64 GB per venderli on-line ai polli che vedono una pendrive da 64 GB venduta per 5 euro.

Riassumendo, puoi provare ad usare utility generiche per fara la modifica al "flip bit" ma non è detto che funzioni.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Gazie BAT, esaustivo come sempre!
Proverò anche il tool che hai segnalato e ti farò sapere.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Su una SD (che a volte monto anche come usb) ho messo un sistema operativo e ho fatto una partizione estesa che ho chiamato "dati" e una swap. Win (vista, xp, 7) vede solo la partizione formattata in ntsf o fat.
Non funziona sempre. In un'altra chiave dove avevo knoppix ho aggiunto una cartella di scambio dati e non è più avviabile.
Le ragioni non le conosco.
Freedom isn't free-La libertà non è gratuita.
Per cercare su questo forum: site:istitutomajorana.it/forum2/ [termini della ricerca]
oppure http://www.istitutomajorana.it/informati...lo-forum-2
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)