Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Programmare in ISO
#1
Il linguaggio ISO serve per eseguire lavorazioni meccaniche utilizzando macchine utensili dotate di CNC
( computer numerical control ) alla lettera computer a controllo numerico.
Dire "programmo con l'ISO" è molto generico, in quanto si deve adattare alle
esigenze della macchina, per esempio le moderne Waterjet hanno delle istruzioni dedicate per la regolazione del
getto rispetto alla durezza del pezzo, fortunatamente si avvalgono di ottimi applicativi che, partendo dal disegno
cad bidimensionale o tridimensianale, col salvataggio in estensione .DXF, il programma riesce, dopo aver definito
il materiale, lo spessore ecc ecc a produrre un listato ISO che a volte raggiunge centinaia di righe di
codice ( molte volte si ripetono per via della disposizione dei pezzi sulla superficie di lavoro ).
In questa situazione il lavoro di settimane viene realizzato in poche ore.
Esistono versioni di ISO che sono dei veri e propri linguaggi ad alto livello ( il linguaggio macchina ha una
proporzione 1/1, è immediato e non richiede compilazione .
Uno dei più usati è il Fanuc, proprietario, progettato dalla casa produttrice dell'hardware e distribuito ai propri
clienti con vincolo di licenza d'uso, nonostante sia obsoleto è tuttora largamente utilizzato per quanto riguarda lavorazioni con
frese o torni.
Ho visto operai specializzati che inserivano manualmente, a bordo macchina,  nella tastiera dei mitici controlli M10 fanuc decine di righe di codice in poco tempo, cosa dovuta ad anni di professionalità.
Sicuramente la stessa cosa è possibile in molto meno tempo, anche da un neodiplomato, se disponesse di un'interfaccia più evoluta, come quella descritta sopra per le macchine a taglio-in-acqua.
Purtroppo viviamo in un mondo dove esistono imprenditori incompetenti in materia informatica  che sacrificano, per la certezza della produzione, molti denari  in licenze d'uso, quando risparmierebbero molto assumendo un perito od un ingegniere informatico per risolvere tutte le problematiche inererenti al software.
Esiste però un'azienda italiana  che produce le migliori frese CNC ( esportate in tutto il mondo ) per la lavorazione del legno e dei materiali più morbidi che da in dotazione un software libero, lo xilog plus, la politica è di guadagnare sull'hardware ma fornire gratuitamente il software.
Inizieremo proprio da questo, un iso ad alto livello, free, che permette di lavorare in 2 e 3 D, con tre o cinque assi.
E' mia premura rendere il più comprensibile possibile l'argomento, per cui questo corso di introduzione alla programmazione iso diversificato nei vari livelli, comincerà con la spiegazione delle basi della programmazione meccanica partendo dagli assi cartesiani fino alla scrittura di un programma parametrico ciclico complesso.
Continua...
Giuseppe
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao , Giuseppe , sicuramente conoscere le basi della programmazione iso non può far che bene anzi ... nella nostra azienda programmiamo centri e torni e altre macchine cnc però ricordati che le macchine odierne son tutte dotate di interfacce uomo macchina ciò vuol dire che attraverso semplici task puoi programmare percorsi e qunat'altro . Nelle lavorazione con centri di lavoro è impossibile oggigiorno non essere coaudiovati dal cam in quanto le figure complesse riechieste oggi dalla meccanica , per gli stampi sono improponibili . Se devo programmare traiettorie alla vecchia senza una adeguata preparazione matematica è dura a mano .
Capisco che conoscere almeno le basi possa sicuramente servire ma a parte sapere i codici g per i movimenti i t per magazzino utensile ecc ecc possa servire a capire come lavora la macchina ma ripeto nelle macchine moderne tutto è mascherato ..
Parli diimprenditori incopententi per quello che riguarda il software . Se io compro siemens per non dire fanuc per non dire num se voglio farmi ul software devo comunque sapere l'azionamento come deve essere pilotato perchè comunque per muobìvere gli assi devo comunque comprare l'azionameto , il motore ecc ecc .. Ti posso assicurare visto che le acquisto le macchine che il costo della licenza è proprio ininfluente sul costo del macchinario (10/15 mila euro a fronte di macchine da 300/400 mila euro) .
Secondo me almeno da uello che vedo dai neodiplomati ed ingegneri sarebbe meglio tornare un pò a sporcarsi le mani . Se faccio un bel programma ma poi ho una "bega" poi son buono di risolverlo ? Ho la conoscnza della lavorazione che mi permette di suerare l'ostacolo ?
Stefano
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Mi fa molto piacere leggere da una persona nel settore, sono perfettamente d'accordo, senza il cam sei morto. Purtroppo la realtà comporta che, se dovessi per esempio fare un colloquio per centri di lavoro, nove su dieci non hanno il cam e lavorano con fanuc a bordo macchina.
Per quanto riguarda la programmazione testuale ti posso confermare che alla fine non è poi così difficile, si dispone di programmi già fatti, basta inserire i sottoprogrammi e modificare le istruzioni del programma madre, di solito si fanno sempre pezzi simili, il seno e il coseno relativi all'interpolazione circolare non li devi calcolare ogni volta.
Sicuramente per un pezzo nuovo mai fatto il cam è necessario, però poi bisogna sempre modificarlo testualmente, la conoscenza quindi della programmazione iso  diventa, anche se relativa  poche istruzioni, determinante.
Giuseppe
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)