SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 1 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Qual è la migliore distro sulla piazza?
Piccola considerazione personale:

Oggi ho provato ad usare per la prima volta windows 8.1 su un portatile nuovissimo: è bello, veloce ecc... Undecided
ma poi sono ritornata "senza rimpianti" Sfascio ad usare ancora più felicemente il mio Ubuntu e non lo cambiarei neanche se me lo regalassero! Tux At
Cita messaggio
Grazie da:
@francofait e @Dukko
Straquotone At Heart
Cita messaggio
Grazie da:
Noto con sorpresa che alcuni di voi hanno perso di vista lo scopo primario di un sistema operativo. Un SO deve essere un "interprete", un ponte di collegamento tra il linguaggio macchina ed il linguaggio umano. Il dialogo tra le due parti deve essere il più immediato e semplice possibile, a partire dalle presentazioni (installazione). Se l'utente manifesta difficoltà a dialogare con la macchina, vuol dire solo una cosa: l'interprete non è all'altezza della situazione.

Quindi è giustissimo preferire una distro piuttosto che un'altra, ma è altrettanto giusto apprezzare quelle distro che puntano a diventare il miglior "interprete" possibile.
Cita messaggio
Grazie da:
Questo è il tuo modo di concepire un sistema operativo, ma la tua idea non è uguale per tutti. Ognuno ricerca in un sistema operativo quello che gli pare e piace, anche se non si direbbe, visto l' attuale periodo storico \ politico, dovremmo essere ancora in democrazia, quindi ognuno deve sentirsi libero di pensarla come vuole.
[Immagine: http://i61.tinypic.com/migwsz.jpg]  [Immagine: http://i65.tinypic.com/2rp9u80.jpgGrazie al cielo esiste Linux
Cita messaggio
Grazie da:
per me la distribuzione migliore è quella che non fa tribulare nell'uso e nel tempo. leggo troppe discussioni dove dopo un aggiornamento, dopo un nuovo kernel ecc.ecc. poi è ovvio che uno la sua installata se la coccola, la abbellisce e la cura nei particolari. ricapitolando, la migliore è quella che uno sceglie e che funziona ( la distribuzione ed i programmi... ) in relazione all'hardware del computer.
Cita messaggio
Grazie da:
(07-03-2015,20:07 )Ubunter Ha scritto: Noto con sorpresa che alcuni di voi hanno perso di vista lo scopo primario di un sistema operativo. Un SO deve essere un "interprete", un ponte di collegamento tra il linguaggio macchina ed il linguaggio umano. Il dialogo tra le due parti deve essere il più immediato e semplice possibile, a partire dalle presentazioni (installazione). Se l'utente manifesta difficoltà a dialogare con la macchina, vuol dire solo una cosa: l'interprete non è all'altezza della situazione.

Quindi è giustissimo preferire una distro piuttosto che un'altra, ma è altrettanto giusto apprezzare quelle distro che puntano a diventare il miglior "interprete" possibile.

Se avessi dato uno sguardo sotto il cofano di qualsiasi distro, avresti capito subito che:
- l'installer non è il Sistema Operativo;
- Il DE non è il Sistema Operativo;
- Il Window Manager non è il Sistema Operativo;
- Il Login Manager non è il Sistema Operativo;
- Il Compositor non è il Sistema Operativo;

In sostanza il Sistema Operativo è:
- Il kernel;
- Software di base per la connessione di rete e la gestione delle periferiche.


Ma è normale, chiunque venga dal mondo Microsoft o Apple è talmente legato agli schemi che pensa che tutto ciò che gli è stato propinato fino ad allora sia la realtà. Il Sistema Operativo è il core su cui girano tutti i programmi sopracitati.
Quindi, se c'è qualcosa che non va in questo, dovresti accennarla a Linus Torvald per il Kernel, alle Hardware House per i driver, alla comunità del progetto GNU per il compilatore e gli altri software di base.

Altrimenti puoi prendere il core e "montarci" sopra quello che ritieni più opportuno e giusto, a quel punto puoi pubblicare la tua creazione... e scoprire che ci sono tantissime persone che non la pensano come te.  Tongue
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:
(07-03-2015,20:28 )Teo Ha scritto: Questo è il tuo modo di concepire un sistema operativo, ma la tua idea non è uguale per tutti. Ognuno ricerca in un sistema operativo quello che gli pare e piace, anche se non si direbbe, visto l' attuale periodo storico \ politico, dovremmo essere ancora in democrazia, quindi ognuno deve sentirsi libero di pensarla come vuole.

Certo, Teo, ci mancherebbe, quella espressa poco sopra è la mia opinione, però non mi si venga a dire che un SO è fatto apposta per sbatterci la testa contro. Non a caso la migliore distro, secondo me, non è solo quella che più ti piace ma anche e soprattutto quella che ti dà meno problemi o non te ne dà proprio.

(07-03-2015,20:51 )dxgiusti Ha scritto: per me la distribuzione migliore è quella che non fa tribulare nell'uso e nel tempo. leggo troppe discussioni dove dopo un aggiornamento, dopo un nuovo kernel ecc.ecc. poi è ovvio che uno la sua installata se la coccola, la abbellisce e la cura nei particolari. ricapitolando, la migliore è quella che uno sceglie e che funziona ( la distribuzione ed i programmi... ) in relazione all'hardware del computer.

Perfettamente d'accordo Tux

(07-03-2015,21:05 )Dukko Ha scritto: Se avessi dato uno sguardo sotto il cofano di qualsiasi distro, avresti capito subito che:
- l'installer non è il Sistema Operativo;
- Il DE non è il Sistema Operativo;
- Il Window Manager non è il Sistema Operativo;
- Il Login Manager non è il Sistema Operativo;
- Il Compositor non è il Sistema Operativo;

In sostanza il Sistema Operativo è:
- Il kernel;
- Software di base per la connessione di rete e la gestione delle periferiche.


Ma è normale, chiunque venga dal mondo Microsoft o Apple è talmente legato agli schemi che pensa che tutto ciò che gli è stato propinato fino ad allora sia la realtà. Il Sistema Operativo è il core su cui girano tutti i programmi sopracitati.
Quindi, se c'è qualcosa che non va in questo, dovresti accennarla a Linus Torvald per il Kernel, alle Hardware House per i driver, alla comunità del progetto GNU per il compilatore e gli altri software di base.

Altrimenti puoi prendere il core e "montarci" sopra quello che ritieni più opportuno e giusto, a quel punto puoi pubblicare la tua creazione... e scoprire che ci sono tantissime persone che non la pensano come te.  Tongue

Guarda che lo stesso discorso è applicabile anche ai SO Microsoft e Apple. I sistemi Linux magari sono più "modulari" e malleabili ma l'infrastruttura gerarchica e funzionale dei componenti è pressoché la medesima.
Cita messaggio
Grazie da:
Non è così perché, in Microsoft o Apple, ti "becchi" il Sistema così come è, senza possibilità di scegliere un DE piuttosto di un altro, un compositor piuttosto di un altro, ecc...
Quindi, questo tuo concetto 

Citazione:Un SO deve essere un "interprete", un ponte di collegamento tra il linguaggio macchina ed il linguaggio umano. Il dialogo tra le due parti deve essere il più immediato e semplice possibile, a partire dalle presentazioni (installazione). Se l'utente manifesta difficoltà a dialogare con la macchina, vuol dire solo una cosa: l'interprete non è all'altezza della situazione.

Oltre che sbagliato alla base
il Sistema Operativo non è l'interfaccia grafica, quest'ultima è il "ponte" tra l'uomo e il Sistema Operativo che c'è sotto il quale interagisce con l'hardware, le interfacce grafiche sono nate decenni dopo i Sistemi Operativi, sono delle semplici "finestre" su essi. Microsoft ed Apple sono stati abili negli anni a far credere il contrario, proprio perché chiusi e perché il concetto è che all'utente non deve interessare come funziona ma solo usarlo, è stata la strategia vincente. 


E' valido solo per i sistemi chiusi
per quelli aperti come GNU/Linux puoi modificarlo a piacimento e, se non sei in grado o non ne hai voglia, puoi rimediare in due modi:
- Ti documenti e lo fai (migliaia di persone hanno creato la loro versione di una distro e la quasi totalità non aveva conoscenze particolari, solo buona volontà. In fondo si tratta solo di installare quello che più ci aggrada e poi, con strumenti di backup, farci la nostra copia della partizione e usarla ovunque.)
- Oppure chiedi o paghi qualcuno per farlo per te.

In ultima analisi, ti tieni quello che c'è come fanno gli utenti Microsoft ed Apple che alla fine, a forza di usarle, venerano o, alla peggio, sopportano le novità obbligatorie che si ritrovano, l'unica differenza è che la fauna delle distro GNU/Linux è ben più corposa (centinaia) dei Sistemi chiusi (Meno delle dita di una mano).

P.S. Quale è a tuo avviso quella che risponde più alle tue aspettative? Dinne una qualsiasi e troverai subito almeno dieci persone che non la pensano come te, ovviamente solo in questo forum, perché nel mondo sarebbero centinaia se non migliaia. E altrettanti se non di più, che la pensano come te. Questo cosa vorrebbe dire? Che sbagliano tutti gli altri, oppure che hanno tutti ragione?
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:
Infatti prima dei de esistevano solo linguaggi da console tipo dos o IBM niente mouse e niente finestrelle. Tutto era più egemone. Poi chi è riuscito a far crescere meglio lesuefinestre ha imposto il suo standard. Se IBM non avesse ceduto a Redmond forse la storia sarebbe stata diversa.
Cita messaggio
Grazie da:
@Dukko: giusto per farti capire che la mia definizione di SO è corretta, ti cito quanto riporta Wikipedia alla rispettiva voce: "Un sistema operativo (abbreviato in SO, in lingua inglese OS, "operating system"), in informatica, è un insieme di componenti software, che consente l'utilizzo di varie apparecchiature informatiche (ad esempio di un computer) da parte di un utente."

Un motore NON è un'automobile.
Un cuore NON è un essere umano.
Un amministratore delegato NON è un'azienda.

Che poi i sistemi MS ed Apple siano chiusi, lo sanno pure i sassi.

Io personalmente, al momento attuale, preferisco usare i sistemi Linux, fondamentalmente per quattro motivi:

- perché sono modulari;
- perché so come funzionano e posso anche vederlo;
- perché appoggio appieno la filosofia che c'è dietro;
- perché mi piace "smanettare".

Credimi, ho provato almeno una trentina di distro ed ancora oggi non saprei dirti quale sia la mia preferita in assoluto. Posso dirti però che mi sto trovando bene con PCLinuxOS e Antergos/Manjaro. 

E' chiaro che ognuno sia libero di pensarla come vuole, tutti hanno diritto di avere ragione o torto. Il mondo è bello perché è vario. 
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: