SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO]Clonare HDD su SSD
#21
(18-11-2018,08:08 )patel Ha scritto: meglio farsi le immagini di sistema (qual'è il sw consigliato ?) o tenersi da parte la iso di win10 e reinstallare in caso di necessità ?
entrambe le cose;
se hai un'immagine fai prima a ripristinarre il tutto esattamente come prima;
una iso su USB aiuta le riparazioni in caso di necessità, più su altri computer che sul proprio secondo me: spesso non vale neanche la pena di riparare, il tempo che ci si perde è paragonabile se non superiore al ripristino di un'immagine disistema. In genere, le rarissime volte che ho avuto problemi, se dopo un paio di riavvii il computer non ritorna allo stato precedente ripristino e buonanotte.
I software più completi sono Acronis True Image (il mio preferito) e Paragon HDD Manager, ima ce ne sono molti altri che funzionano bene.
Ma la cosa più importante è separare i dati dalle applicazioni, indipendentemente dal tipo di unità HDD/SSD usato: sistema op. e programmi da una parte, dati dall'altra (immagini, VM, video ecc.) in modo che le immagini di sistema siano ragionevolmente piccole e ripristinabili in minuti invece che ore

(18-11-2018,08:08 )patel Ha scritto: In caso di rottura o danneggiamento ssd si può reinstallare su nuovo ssd dall'immagine di sistema ?
si

(18-11-2018,08:08 )patel Ha scritto: Esiste un modo per verificare la salute del proprio ssd ?
con il software del produttore e/o con tool specifici come CrystalDiskInfo
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
Supporto su Informatica Libera
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
Grazie da:
#22
Grazie BAT, ma che differenza c'è tra immagine di sistema e immagine disco nel caso di ssd con solo il sistema operativo ?
Il mio caso è un po' particolare, inizialmente ho installato su ssd da 120 GB sia Ubuntu che win10 quindi ho una partizioncina di boot col grub, poi per fare spazio ho eliminato la partizione di Ubuntu ma l'avvio viene fatto sempre dal grub.
Questa situazione non ha dato problemi durante la reinstallazione in place, ma mi chiedo se potrebbe darli nel caso di ripristino da immagine di sistema.
Cita messaggio
Grazie da:
#23
Immagine disco o di sistema sono la stessa cosa: costruisci l'immagine di una partizione.
La clonazione è una cosa diversa, si tratta della copia dei settori del disco fatto ad un livello più basso, è una copia bit a bit.

normalmente, quando usi un software di maging come True Image, nel costruire l'immagine di sistema/partizione, il software ti permette di selezionare anche eventuali partizioni di boot separate dalla classica "C". Quindi ti basta selezionare anche tale mini-partizione quando costruisci l'immagine. Usando solo Windows comuqnue non vedo la necessità di mantenere grub. In ogni caso, anche se tale partizioncina si danneggiasse, la normale procedura di riparazione del boot accessibile dalla pendrive di installazione dovrebbe rimettere le cose a posto.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
Supporto su Informatica Libera
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
Grazie da:
#24
A me risulta che Windows 10 abbia già di per sé gli strumenti per riconosce ed ottimizzare gli SSD, solo per info,  leggete tutto con attenzione:

https://www.google.it/amp/s/www.howtogee...doing/amp/

https://www.ilsoftware.it/articoli.asp?t...dows_17484

Detto questo ripeto che il mio è un caso anomalo in quanto ho scelto io deliberatamente di non installare da zero, cosa che in situazioni normali farei subito. 

Poi tutte le opinioni sono utili e costruttive e ne faccio sempre tesoro ma credo che adesso si stia andando OOT.

Per quello che vedo è risolto e ringrazio BAT per i consigli e gli altri per gli interventi.
It's Never Too Fast


Cita messaggio
Grazie da:
#25
(18-11-2018,11:07 )rage75 Ha scritto: A me risulta che Windows 10 abbia già di per sé gli strumenti per riconosce ed ottimizzare gli SSD,
Infatti è così, ma questo vale solo se installi da zero, nel qual caso non bisogna fare (quasi) niente.
Il "quasi" ce lo metto perché suggerisco di disabilitare il file di paginazione (ed eventualmente di ibernazione) nel caso si decida di usarlo, oppure di spostarli su un disco meccanico. Nota che, se installi da zero su SSD, Windows 10 disabilita (correttamente) il superfetch in automatico...

Ma se vieni da una clonazione da disco meccanico, ed hai il superfetch abilitato, probabilmente te lo ritrovi abilitato anche sull'SSD perché viene clonato il registro. Windows 10 non ti cambia l'impostazione se tu decidi di non farlo, devi ugualmente controllare. Così per le altre opzioni. E si fa così non perché lo dico io, ma perché le cose "automatiche" sulla carta vanno sempre bene, ma è meglio non fidarsi e darci un occhio. Invece, indipendentemente da quello che fa Windows in automatico, indicizzazione e ripristino è meglio disabilitarli.

Poi non fraintendiamo: non è che se tieni tutto disabilitato dopo 2 mesi si rompe l'SSD. Solo che invece di durare (con gli SSD odierni), poniamo 10 anni, te ne dura 5. Invece sugli SSD di prima/seconda generazione il problema è molto più serio perché la tecnologia di base era ancora acerba.

P.S.
ho dato un'occhiata veloce agli articoli, su trim e deframmentazione non dicono cose diverse da quelle che ho detto io.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
Supporto su Informatica Libera
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
Grazie da: Sebastian
#26
Ho comunque controllato tutte le opzioni per scrupolo e devo dire che erano quasi tutte già settate giuste.
Adesso sapere se lo ha fatto Windows o se lo ho fatto io in passato (ahci sicuramente,  per motivi che non sto qui a spiegare) non ricordo.
Il ripristinto lo tengo attivo,  poi vediamo che succede negli anni, magari tra un paio d'anni un SSD da 500gb costerà 20€!

Mi resta il dubbio sull' ibernazione, anche qua voglio fare un po di test.

Ho fatto un paio di test, avvio e apertura cartelle o Office:

Almeno un 30% di velocità guadagnata!
It's Never Too Fast


Cita messaggio
Grazie da:
#27
(18-11-2018,10:37 )BAT Ha scritto: Usando solo Windows comuqnue non vedo la necessità di mantenere grub.
sono d'accordo, mi consigli di ripristinare il boot con Easybcd o tramite comandi da terminale ?
Cita messaggio
Grazie da:
#28
(18-11-2018,11:38 )rage75 Ha scritto: Mi resta il dubbio sull' ibernazione, anche qua voglio fare un po di test.

Ho fatto un paio di test, avvio e apertura cartelle o Office:

Almeno un 30% di velocità guadagnata!
+30% rispetto a cosa scusa?
se intendi "rispetto a fare le operazioni a mano", non c'era bisogno di fare il test per saperlo, era fin troppo ovvio...
se invece intendi +30% rispetto alla stessa cosa fatta su HDD sono sorpreso, mi sembra veramente troppo poco, mi sarei aspettato come minimo un miglioramento di 20 volte

@patel
è lo stesso
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
Supporto su Informatica Libera
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
Grazie da:
#29
Intendo proprio da prima con HDD ad adesso con SSD, avvio quasi dimezzato,  siamo a 4-5 secondi per essere sul Desktop pronto all'utilizzo (niente più ridicola rotellina azzurra che gira un paio di secondi).

Aprire un documento Office in 1 secondo e aprire una cartella istantaneamente(li si lavora di decimi di secondo).

Diciamo che adesso si comporta più o meno come il Mac in quanto a velocità. 

Poi vabbè. ... La sotto c'è un vecchio Lynnfield , sono 8-9 anni che fà il suo lavoro egregiamente.

Non mi lamento.
It's Never Too Fast


Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: