Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Consiglio modifica partizioni con Gparted su dual boot win 7 / ubuntu
#1
Salve, come da foto su un HD da 1 tb ho un dual boot win 7 / ubuntu 14.04 ma ormai win 7 lo uso pochissimo e vorrei cambiare le partizioni ma ho un paio di dubbi/domande;

1.Se vado a ridimensionare direttamente la partizione con windows 7 e allargo quella di ubuntu inizia la procedura di "trasferimento dati"? (lunghissima, l'ultima volta è durata circa tre ore)
2. Sul pc ho 8 gb di ram ma ho comunque creato una partizione di swap, la posso cancellare o spostare e ricrearla senza avere problemi (lo scopo è di allargare ubuntu anche sulla partizione dati)?

Grazie per il supporto.


Allegati Anteprime
   
Parte della disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
Isaac Asimov
Cita messaggio
Grazie da:
#2
se ridimensioni seven, fallo con il suo programma. lo trovi digitando nella casella di ricerca > crea e formatta ...... <, non credo ti permetterà di ridurre più di tanto. per avere maggior spazio dalla riduzione, devi operare da gparted. con lui potrai si impostare come vuoi lo spazio ma a tuo pericolo. se lo fai, al termina avvia win, lui si accorgerà delle modifiche ed in automatico eseguirà un chek per verificare che tutto funzioni.
adesso veniamo ad ubuntu. dopo il ridimensionamento avrai uno spazio non allocato. lo dovrai integrare nella partizione estesa ( la cornice azzurra che contiene le logiche ), se allarghi ubu impiegherai molto tempo e non è detto che non vi siano rischi. io creerei una immagine della partizione, eliminerei ( formatta ) ubuntu, allargherei la partizione inglobando lo spazio non allocato, ripristinerei l'immagine creata in precedenza nella partizione allargata. presta attenzione, la partizione va allargata, non va eliminate e poi ricreata.
la swap, hai 8 gb di ram, anche il mio. io non l'ho più fatta.
una cortesia, nel tipolo hai scritto gimp, credo tu intenda gparted. dovresti modificarlo.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Correggi il titolo , hai messo gimp invece di gparted. Potrebbe essere fuorviante per chi in futuro cerca soluzioni.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Scusate per l'errore del titolo, ho corretto.

Per dxgiusti
La partizione dati contiene materiale di cui ho il backup quindi potrei cancellarla tranquillamente, se cancellassi la partizione di swap avrei problemi all'avvio di ubuntu?
Ti faccio questa domanda perché cerco una soluzione sbrigativa visto che ad aprile formatto tutto per installare win 10 + ubuntu 16.04 lts.
Parte della disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
Isaac Asimov
Cita messaggio
Grazie da:
#5
no. nessun problema. per completare, da ubuntu:
sudo gedit /etc/fstab
invio, pswd, invio. si aprirà il tuo fstab, elimina la riga relativa alla swap. salva, riavvia.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(15-02-2016,21:23 )dxgiusti Ha scritto: no. nessun problema. per completare, da ubuntu:
sudo gedit /etc/fstab
invio, pswd, invio. si aprirà il tuo fstab, elimina la riga relativa alla swap. salva, riavvia.

Ho seguito le tue indicazioni, al riavvio tramite gparted da live cd ho eliminato la swap e la partizione dati, ho esteso la partizione di ubuntu e ricreato una partizione dati più piccola. Ad aprile mi ricorderò di dare meno spazio a Windows.

Grazie per il supporto At
Parte della disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
Isaac Asimov
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Guardando la tua immagine di gparted potresti ricavare una partizione anche in sda5. Quando hai 50gb per il SO, volendo restar largo, ne hai più che a sufficienza.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
@eu66
Sicuramente ricaverò da sda5 una seconda partizione dati da formattare in ext4 per salvaguardare i dati più importanti da eventuali ransomware (tipo teslacrypt virus), ovviamente oltre il backup su hd esterno.
Parte della disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
Isaac Asimov
Cita messaggio
Grazie da:
#9
se posso permettermi, io la farei in ntfs. ubuntu la legge benissimo ed un domani, hai visto mai..... anche win la legge.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)